Recensioni Il guerriero templare

  • User Icon
    11/05/2019 14:45:41

    Il libro è molto ben scritto, la narrazione è scorrevole e avvincente. Prende spunto da un fatto storico: la consegna a Ligi IX di Francia della corona di spine e della lancia di Longino. Peccato che nella parte finale diventi troppo fantasy (l'autore lo definisce apertamente tale) nel solco di Tolkien, con la presenza di un drago. Altrimenti sarebbe un buon romanzo di ambientazione medievale con riuscite descrizioni di numerose battaglie e di diversi popoli, tra i quali anche i Mongoli. Belle le descrizioni del valore dei Templari. Diverse le imprecisioni e tra tutte la più eclatante la definizione di Venezia come penisola. In alcuni punti è usato il termine dantesco con l'accezione moderna riferita alla Divina Commedia, che però non era stata ancora scritta nel 1238.

    Leggi di più Riduci