Happiness of Blond People

Happiness of Blond People

Elif Shafak

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 101,22 KB
  • EAN: 9780670921768

€ 3,49

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Penguin Specials are designed to fill a gap. Written to be read over a long commute or a short journey, they are original and exclusively in digital form. This is Elif Shafak's examination of national identity.

"You know, I never understand. How come their children are so quiet and well disciplined?"
"Yeah," said the distressed father, his voice suddenly softer. "Blond children never cry, do they?"

As Elif Shafak stands in line at the airport, she overhears a Turkish father expressing to a friend his bewilderment at the cultural differences he's experienced since immigrating to northern Europe. Is it true, she wonders, that the citizens of these countries are genuinely happier? Why do people leave their homes for other countries? And what lessons can we all learn, for the creation of truly harmonious societies, from the experiences of immigrants?

In the light of the recent backlash against multiculturalism and the influx of millions of Muslims into Europe from the east, this powerful and personal essay uses the lived experience of immigrants to examine this most hotly debated subject.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Elif Shafak Cover

    È considerata una delle voci più importanti della narrativa turca ed è l'autrice più venduta in Turchia. Figlia di genitori separati, vive la sua infanzia e la prima giovinezza in Spagna e in Giordania, con la madre, per poi andare a vivere presso la famiglia natale in Turchia, dove diventa un’apprezzata accademica di storia mediorientale e una scrittrice.Scrive provocatoriamente di argomenti quali il bigottismo, la xenofobia, tematiche legate al femminismo e al sufismo.È stata processata, con la richiesta di una condanna a tre anni di prigione, per aver "offeso il buon nome della Turchia" con La bastarda di Istanbul.Per Rizzoli ha pubblicato La bastarda di Istanbul, Il palazzo delle pulci, Latte nero, La casa dei quattro venti e Le quaranta porte, I... Approfondisci
Note legali