Harry Potter e i Doni della Morte - J.K. Rowling,Olly Moss,Beatrice Masini - ebook

Harry Potter e i Doni della Morte

Olly Moss, J.K. Rowling

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Beatrice Masini
Editore: Pottermore
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 935,46 KB
Pagine della versione a stampa: 656 p.
  • EAN: 9781781102176
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il confronto finale con Voldemort è imminente, una grande battaglia è alle porte e Harry, con coraggio, compirà ciò che dev’essere fatto. Mai i perché sono stati così tanti e mai come in questo libro si ha la soddisfazione delle risposte. Giunti all’ultima pagina si vorrà rileggere tutto daccapo, per chiudere il cerchio e ritardare il distacco dai meravigliosi personaggi che ci hanno accompagnato per così tanto tempo.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,86
di 5
Totale 8
5
7
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giacinta

    11/03/2019 12:09:00

    Harry Potter è una droga...sono contenta di aver conosciuto la saga da adulta ed una volta già tutta scritta perché avrei avuto grosse difficoltà da adolescente ad aspettare mesi prima di leggere il volume successivo. ho divorato ogni volume in pochi giorni ed ho capito il perché di tanto successo. J.K Rowling è un genio. quando si arriva alla fine si capisce veramente come tutto sia stato da sempre nella sua testa fin dal primo volume. splendido

  • User Icon

    lucia

    11/12/2018 19:29:36

    Ogni libro di Harry Potter ti trascina nel suo magico mondo pagina per pagina, incantandoti... e questo non è da meno!

  • User Icon

    n.d.

    30/12/2017 12:19:36

    La mia nipotina ne è rimasta contenta!

  • User Icon

    Alessandro

    13/12/2017 10:02:48

    L’epilogo della magica saga di Harry Potter. Dominato da un’atmosfera tetra, senza speranza, ora che la vittoria dell’Oscuro Signore sembra certa. Sempre molto scorrevole e piacevole come lettura, però spesso gli manca quel qualcosa che ha reso speciali la maggior parte dei capitoli precedenti, tranne alla fine. Infatti la battaglia finale è molto suggestiva, piena purtroppo di caduti da entrambe le parti, come accadrebbe nelle vere battaglie. Anche se si tratta di una piccola parte, mi sono piaciuti molto Lucius e Narcisa Malfoy: nel bel mezzo della battaglia che infuria il loro unico pensiero è il figlio. È l’unico libro in cui Silente non c’è, fisicamente, per ovvi motivi, eppure è quello in cui mi ha maggiormente colpito, tanto da lasciarmi senza parole. Aveva pianificato tutto, ogni mossa, ogni decisione, di amici e nemici, anche dopo la sua morte. È fuor di dubbio che sia stata la sua mente a sconfiggere Voldemort. Sono rimasto deluso dai molti misteri a cui la Rowling alla fine non dato risposta. In primo luogo non ha mai spiegato come e perché nascono i maghi nati babbani. Giacché i maghi passano quasi sempre la magia ai figli e i magonò hanno qualcosa di magico (possono vedere i dissennatori) è ovvio che c’è una qualche forma di legame tra magia e sangue. Ci sarà quindi un motivo per cui dei figli di babbani nascono con questo dono; peccato che l’autrice non l’abbia mai fornito. Oppure la questione dei quadri. Non viene mai chiarito il legame tra i dipinti e le persone che vengono raffigurate. Cosa sono esattamente questi dipinti? Perché sembrano vivi e con una mente propria? Sembra che Silente continui a vivere nel suo quadro! E questi due sono solo degli esempi. Terminata la saga possono affermare che è sempre stata ampiamente sopravalutata. Per carità mi è piaciuta, è ben scritta, intrigante, divertente, avvincente. Ma questo la rende una bella saga fantasy, non una saga fantasy eccezionale. Per fare un esempio, non è paragonabile al Signore degli Anelli

  • User Icon

    Alessandro

    09/12/2017 14:38:22

    L’epilogo della magica saga di Harry Potter. Dominato da un’atmosfera tetra, senza speranza, ora che la vittoria dell’Oscuro Signore sembra certa. Sempre molto scorrevole e piacevole come lettura, però spesso gli manca quel qualcosa che ha reso speciali la maggior parte dei capitoli precedenti, tranne alla fine. Infatti la battaglia finale è molto suggestiva, piena purtroppo di caduti da entrambe le parti, come accadrebbe nelle vere battaglie. Anche se si tratta di una piccola parte, mi sono piaciuti molto Lucius e Narcisa Malfoy: nel bel mezzo della battaglia che infuria il loro unico pensiero è il figlio. È l’unico libro in cui Silente non c’è, fisicamente, per ovvi motivi, eppure è quello in cui mi ha maggiormente colpito, tanto da lasciarmi senza parole. Aveva pianificato tutto, ogni mossa, ogni decisione, di amici e nemici, anche dopo la sua morte. È fuor di dubbio che sia stata la sua mente a sconfiggere Voldemort. Sono rimasto deluso dai molti misteri a cui la Rowling alla fine non dato risposta. In primo luogo non ha mai spiegato come e perché nascono i maghi nati babbani. Giacché i maghi passano quasi sempre la magia ai figli e i magonò hanno qualcosa di magico (possono vedere i dissennatori) è ovvio che c’è una qualche forma di legame tra magia e sangue. Ci sarà quindi un motivo per cui dei figli di babbani nascono con questo dono; peccato che l’autrice non l’abbia mai fornito. Oppure la questione dei quadri. Non viene mai chiarito il legame tra i dipinti e le persone che vengono raffigurate. Cosa sono esattamente questi dipinti? Perché sembrano vivi e con una mente propria? Sembra che Silente continui a vivere nel suo quadro! E questi due sono solo degli esempi. Terminata la saga possono affermare che è sempre stata ampiamente sopravalutata. Per carità mi è piaciuta, è ben scritta, intrigante, divertente, avvincente. Ma questo la rende una bella saga fantasy, non una saga fantasy eccezionale. Per fare un esempio, non è paragonabile al Signore degli Anelli

  • User Icon

    n.d.

    28/08/2017 21:18:46

    Epilogo fantastico che conclude la saga in maniera meravigliosa ed emozionante. Assolutamente da non perdere.

  • User Icon

    Fabio

    21/08/2017 13:20:35

    Ultimo episodio che conclude in maniera meravigliosa la saga. Libro splendido, appassionante e in alcuni pezzi emozionante. Assolutamente da non perdere se avete letto gli altri - Lettore ragazzo di 11 anni.

  • Perché leggere Harry Potter? Perché sei un lettore e in quei libri ci sono i tuoi sogni. Con l'ultimo volume della saga, tutti misteri si chiudono, la connessione tra le bacchette gemelle, l'importanza della cicatrice a forma di saetta, la potenza di un sacrificio d'amore. Mi mancherà Harry Potter ed i suoi favolosi amici, mi mancherà Hagrid e la sua folle mania di allevare creature non troppo innocue, mi mancherà perfino Peeves, il poltergeist, e mi mancherà quel mondo fatto di magia, così sapientemente creato e realizzato, così perfetto per me.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente

Harry è stato incaricato di un nuovo compito misterioso, pieno di insidie e all'apparenza impossibile: deve trovare e distruggere quel che resta degli Horcrux di Voldemort. Harry non si era mai sentito così solo, così abbandonato di fronte a un futuro denso di incognite. Ma ora Harry deve trovare in qualche modo dentro di sé la forza per portare a termine la missione che gli è stata affidata. Deve lasciare alle spalle il calore, la sicurezza e la compagnia della Tana e seguire senza timore o esitazione l'inesorabile sentiero che è stato tracciato per lui… Nel settimo, conclusivo capitolo della serie Harry Potter, J. K. Rowling svela in maniera spettacolare le risposte alle tante domande che si attendevano con impazienza. L'incantevole e ricco tessuto narrativo, che si snoda, gira e ruota a ritmi mozzafiato, conferma l'autrice come una maestra della narrativa, i cui libri saranno letti e riletti ancora a lungo.

Note legali