Ho finalmente capito l'Italia. Piccolo trattato ad uso degli stranieri (e degli italiani)

Philippe Daverio

Editore: Mondadori Electa
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 16/11/2017
Pagine: 338 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788891815170

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Studi culturali - Cultura popolare

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 24,65

€ 29,00

Risparmi € 4,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

25 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvo P.

    02/01/2018 07:44:36

    E' un eccellente libro!Un Daverio raffinato,pungente e autoritario nel senso nobile del termine,descrive con un realismo e curiosità alcuni aspetti e aneddoti le origini dell'Italia e degli italiani.Ottimo davvero,scorrevole e come sempre nello stile dell'autore,corredato di pregiate immagini stampate.Non un libro d'arte ma di storia delle origini del costume italiano.

  • User Icon

    luca bidoli

    03/12/2017 19:23:52

    Corredato da ottime e ben riprodotte illustrazioni, un testo arguto e ironico, fascinoso come il suo autore che con piglio sicuro buone od ottime motivazioni introduce sé stesso ( e quindi, di primario riflesso, noi), attraverso un percorso a tratti accidentato, ma mai accidentale, nella nostra storia passata, focalizzando in egual misura pregi e gli indiscutibili e necessari difetti lungo un percorso che si ferma alle soglie dell'Unità. Una lettura frizzante q.b., acidula a tratti senza essere mai acida, agrodolce come una salsa ben riuscita. Terribili, a mio modesto avviso, sono le "morali della storia", a fine capitolo, in pagine rubiconde, perché, sempre a parer mio, è non so neppure leggere, se c'è qualcosa che la storia non possiede, anche qui: fortunatamente, è proprio la morale. Eh, la tentazione, demoniaca, dell' aver compreso quasi tutto ...Quando, invece, è, d'obbligo, finalmente, non aver compreso quasi nulla, ma quel nulla è già un universo! Sine qua non.

Scrivi una recensione