Categorie

Suzanne Collins

Traduttore: F. Paracchini, S. Brogli
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 370 p. , Brossura
  • EAN: 9788804632238

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Franco

    05/09/2016 15.08.23

    Semplicemente spettacolare. Originale la storia avvincente la trama e impossibile staccarsi prima di aver finito il libro. Consigliato

  • User Icon

    Alessandro

    16/01/2016 16.53.44

    Un gran bel romanzo. Una concentrazione di suspance e azione che si legge tutta d'un fiato rendendo quasi impossibile il gesto di staccare gli occhi dal libro....questo anche grazie al bellissimo e semplice stile di scrittura della Collins. ^_^

  • User Icon

    Elena

    22/02/2015 15.01.46

    Davvero bello, si legge in un fiato e lascia la voglia di proseguire nella lettura dei successivi capitoli. Una storia che prende tantissimo, cattura e non ti molla fino all'ultima pagina. Consigliato al mille per cento!

  • User Icon

    Martina

    15/01/2015 15.15.17

    Una parola per descrivere questo libro? Fantastico. Un ottimo young adult scritto molto bene. In questo libro l'autrice tratta tematiche diverse dai soliti libri per adolescenti: la ribellione. In questo libro Katniss Everdeen, la nostra protagonista diventata ormai un modello da seguire per tutte le ragazzine, sceglie di partecipare ai cruenti Hunger Games per proteggere la sorellina Prim. Parteciperà insieme a Peeta Mellark, protagonista maschile di questo libro. Tratta la stessa tematica di Battle Royale, ma con molta meno violenza... del resto, stiamo sempre parlando di un libro indirizzato agli adolescenti. Libro ottimo, emozionante e coinvolgente.

  • User Icon

    Elena

    20/12/2014 18.50.33

    Libro scorrevolissimo, che crea veramente una dipendenza di lettura, almeno a me ha fatto questo effetto, tanto che ho già pronti i successivi capitoli. Incredibilmente cinico il mondo che è costruito intorno ai personaggi, da pelle d'oca. Non assegno il punteggio pieno perchè i protagonisti non mi hanno convinta fino in fondo, soprattutto Peeta, troppo dipendente da Katniss. Speriamo di non essere delusa dei successivi capitoli, come è successo per troppe trilogie... appuntamento alla prossima recensione.

  • User Icon

    Keyf

    27/10/2014 14.49.56

    Il libro è molto coinvolgente, ci sono dei punti dove mi sono ritrovata a provare le emozioni della protagonista, altri però li ho trovati un po' confusi. Come è stato detto, se si incomincia in un modo, poi si deve avere il coraggio di andare avanti così e non pentirsi. La storia a mio parere è abbastanza originale e anche molto azzardata. Non è facile creare un mondo dove i giovani vengono stappati dalle loro case per diventare dei guerrieri assassini senza poi creare un conflitto con la propria umanità. Il finale è indubbiamente più romantico dell'inizio, ma secondo me è comunque molto appropriato. Mettere fine in maniera così sconvolgente secondo me è sempre molto difficile perché, in un modo o nell'altro ti affezioni a chi hai creato. Quindi per quanto non sia riuscita a finire nello stesso modo in cui aveva incominciato (sempre che fosse quella la sua idea iniziale), ha creato un finale molto intrigante. Mio malgrado però, non sono particolarmente attratta dal seguito? Lo leggerò, giusto perché voglio sapere come finisce. Discutiamo ora dei personaggi. Katniss? un misto di coraggio e stupidità come questi difficilmente l'ho trovata. Ammetto che anche io sarei stata molto istintiva e diffidente verso tutto e tutti (come fare diversamente?! In fondo sono tutti lì per uccidersi, come fai ad essere sicuro di non ritrovarti un coltello nella schiena proprio da un tuo "compagno"??), però certe cose ovvie non possono non essere viste e almeno ponderate! Non la odio chiariamoci, però la trovo parecchio stupida. Peeta?? ah, di certo non potrebbe essere l'uomo adatto a me! Indubbiamente è coraggiosissimo ma è anche uno zerbino di dimensioni stratosferiche. Posso capire che lui stia cercando di aiutarla per farla vincere (PERCHE?? Ok, ho mentito! Non lo capisco! Ma tu dimmi perché deve immolarsi per lei così, di punto in bianco senza nemmeno reagire una sola maledettissima volta!), però secondo il mio punto di vista, in sua presenza, un po' di "pugno duro" vorrebbe!

  • User Icon

    Louis

    11/06/2014 00.02.24

    Quando ho iniziato a leggere questo libro mi aspettavo qualcosa del tipo "piccoli maghi crescono" oppure " i vampiri innamorati", ma devo ammettere che sono rimasto piacevolmente sorpreso. Molto interessante l'idea di base del romanzo, la storia non cala mai di tensione e riesce ad interessare fino alla fine anche grazie ai personaggi accattivanti a cui ci si affeziona da subito. Perché dunque un voto medio? Rischio a questo punto di ripetere quanto già è stato detto, ma le pecche di cui soffre il romanzo sono da ricercare in una scrittura fin troppo banale, psicologia dei personaggi superficiale, poca violenza, descrizione poco approfondita dell'ambiente socio-politico che dovrebbe far da cornice alla storia. La scelta della narrazione in prima persona ci catapulta direttamente negli avvenimenti vissuti dalla protagonista, ma penalizza notevolmente tutto il resto: nessuna descrizione emotiva o caratteriale degli altri tributi e delle loro vicende, ne dello stesso Peeta o delle persone esterne all'arena. Alcune situazioni si svolgono in modo davvero semplicistico,a tratti infantile o in modo piuttosto frettoloso. Il tutto avrebbe meritato un livello di dettaglio più elevato ed una maturità maggiore. Purtroppo la scelta commerciale di indirizzarsi ad un pubblico adolescenziale ha immancabilmente danneggiato tutto il resto. L'originalità della storia, gli spunti di riflessione che ne scaturiscono, la lettura scorrevole e le piccole emozioni condivise con i protagonisti ne fanno comunque una lettura consigliata anche ad un pubblico "adulto".

  • User Icon

    Silviez

    01/05/2014 12.33.52

    Gran bell'inizio di saga. La storia è bella e coinvolgente e la semplice scrittura in prima persona rende il libro molto scorrevole. I richiami ad altri romanzi sono tangibili (Battle Royale ad esempio) ma direi che è impossibile per uno scrittore rimanere estraneo dalle influenze di grandi pilastri. I personaggi sono ben descritti ed entrano facilmente nel cuore.

  • User Icon

    caterina

    04/04/2014 14.55.07

    Ho letto questo libro almeno una decina di volte da quando l'ho comprato! è emozionante e inoltre affascina persone di tutte le età( gliel'ho fatto leggere persino a mia mamma di 60 anni). La trama è coinvolgente e i personaggi, i luoghi e le azioni sono molto curati nella descrizione. L'elemento fondamentale che ha rubato i cuori a centinaia di persone è il forte carattere della protagonista.. per non parlare della storia d'amore!

  • User Icon

    Ice Girl

    03/03/2014 19.18.38

    Dunque, considerando che amo moltissimo il fantasy e la fantascienza mi sento di dire che è sicuramente un libro che tiene il lettore nella trama (molto avvincente l'uso del presente per la narrazione che permette di "vivere" momento per momento le vicende raccontate, e per questo capisco le critiche secondo cui sembra di vedere un film). Interessante da leggere anche solo per curiosità poiché il tema su cui verte l'intera storia è tutt'altro che superficiale! La pecca è stata mettere l'intera azione nelle mani di tre adolescenti che non hanno ancora la maturità di affrontare certe situazioni. Non posso dire che diventerà un capolavoro della letteratura contemporanea anche perché c'è davvero poco approfondimento nella psicologia dei personaggi. Indipendentemente da tutto è un libro che consiglio.

  • User Icon

    Alex

    21/02/2014 18.42.20

    Ho letto questo libro in un solo giorno...mi ha catturato sin dalle prime pagine!!! è davvero ben scritto, e riesce a coinvolgere il lettore nelle vicende di Katniss e Peeta...ho amato entrambi i personaggi, davvero ben descritti...il personaggio che più mi ha fatto storcere il naso è stato Gale...non mi è piaciuto particolarmente...le vicende sono davvero originali, la descrizione dell'arena è davvero bella...mi sono trovata a vivere quest'avventura insieme ai due protagonisti, ed ho sofferto insieme a loro...lo consiglio a tutti quanti, indistintamente dai propri gusti...questo libro merita davvero

  • User Icon

    Jack

    21/02/2014 12.32.08

    Il libro mi è piaciuto molto. A tratti era pauroso, ma la suspense era incredibile. Non riuscivo a smettere di leggerlo! Inoltre è ricco di riflessioni e di tematiche molto attuali. Bello, lo rileggerò di nuovo di sicuro.

  • User Icon

    ROMANZIERE

    20/02/2014 20.15.12

    E' un libro magnifico, che crea dipendenza. Davvero consigliato.

  • User Icon

    Morena

    14/02/2014 19.14.58

    Come altri mi trovo a dire che è il classico "libro-film". Non necessariamente questa è una critica, anzi. La narrazione scorre via veloce, il ritmo è incalzante, la trama incuriosisce e l'idea su cui verte è a dir poco sconvolgente. A me è piaciuto. D'accordo non sarà la lettura impegnata dei grandi romanzi dell'ottocento. D'accordo non sarà popolato da grandi protagonisti (le caratteristiche e i pensieri di Katnis e Peeta potevano essere davvero approfonditi meglio da un autore un po' più saputo). Tuttavia Hunger Games, "i giochi della fame" di un popolo sottomesso e alle soglie di una rivolta (si capisce già dal 1° libro), si fa leggere. Dopotutto anche i fantasy adolescenziali non sono tutti da buttare, o da buttare in toto. E affermare il contrario sarebbe pretestuoso e snob.

  • User Icon

    mary

    10/01/2014 15.39.19

    La prima cosa che mi viene in mente dopo averlo letto è: "....volevo leggere un libro, non vedere un film!". E' proprio così, è come vedere un film: i personaggi ben delineati, l'ambientazione strabiliante e la scrittura avvincente (ma non lascia nulla come lascerebbe un classico inglese ben scritto!). L'intreccio politico-surreale-psicologico è ben riuscito e troverà sicuramente il favore della generazione amante dei reality(ies). Lo consiglio e soprattutto consiglio di regalarlo a qualche giovincello/a che non ama la lettura o non si è mai avvicinato/a ad essa. Qualcuno ha scritto che "crea dipendenza", è vero! Infatti sicuramente leggerò i restanti capitoli della trilogia.......ma non ora, non subito....!

  • User Icon

    Simphosium

    19/12/2013 15.36.41

    Premetto che forse è il fatto di aver visto prima il film che mi fa dare un 3 punti su 5 a questo libro. Presumo che lo avrei apprezzato maggiormente se non avessi prima visto la pellicola. Essendo un libro a "telecronaca" può piacere come no secondo me, e, dal momento che questo tipo di narrazione si adatta molto ad un film, mi sono sicuramente rovinata tutto il libro, sapevo esattamente cosa sarebbe successo e quando, quindi in fatto di stravolgimento cinematografico non ne ho visto traccia. Comunque la storia spesso viene tanto criticata perchè pare una copia di Battle Royal. In realtà si, si assomigliano, ma mentre in hunger games si può notare un background a volte anche dalle rinte rosa, in Battle no, è pura crudeltà. Quindi decisamente due cose differenti a mio avviso. E' sicuramente una di quelle saghe, al pari di harry potter, che lascerà un segno. E' uno di quei libri che, se sei un adolescente, dovresti leggere (con tanta, tanta altra letteratura più profonda di contorno, sicuramente).

  • User Icon

    Clara

    13/11/2013 12.14.56

    Veramente molto bello, coinvolgente, ti tiene incollato alle pagine. E' un libro però anche angosciante, che fa riflettere perchè non è così tanto remota la possibilità che in un futuro possa accadere quello che viene narrato nel libro. Naturalmente è d'obbligo leggere anche gli altri due della trilogia.

  • User Icon

    Lavi

    09/09/2013 01.41.59

    La trilogia degli Hunger Games si svolge in un futuro post-apocalittico. Nonostante il grande successo e gli imminenti film non è la solita saga da adolescenti dai periodi corti e poveri. E' un'intensa riflessione sulla guerra, sul potere costituito e dittatoriale, sull'amore! La consiglio a tutti, non è affatto una lettura scontata! Do il voto di 4 semplicemente perché riservo il 5 per i grandi, grandi libri.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione