L' Idea autonomistica. Alle origini della questione sarda

Salvatore Pirastu

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: CUEC Editrice
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 353,16 KB
Pagine della versione a stampa: 200 p.
  • EAN: 9788884679710

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel maggio 1918 Umberto Cao pubblica l'opuscolo Per l'autonomia. Egidio Pilia è autore nel 1920 de L'autonomia della Sardegna. Basi, limiti e forme. Nello stesso anno 1920 viene pubblicato ad Iglesias Autonomia, commissario civile e decentramento, ad opera del socialista Angelo Corsi. I combattenti sardi nel loro terzo congresso regionale (8-9 agosto 1920) varano la cosiddetta Carta di Macomer. Il ventennio fascista impone il ritorno al più retrivo centralismo. Nel secondo dopoguerra riprende il dibattito sull'autonomia. Emilio Lussu, appena rientrato dal confino politico, pone con forza il problema dell'autonomia regionale e diventa uno dei protagonisti dei lavori della Costituente. L'autore ripercorre la storia della Sardegna e si sofferma in particolare sul periodo 1918-1948 individuando il filo rosso dell'aspirazione comune dei Sardi all'autonomia e all'autogoverno.
| Vedi di più >
Note legali