Il nostro autismo quotidiano. Storie di genitori e figli

Editore: Erickson
Anno edizione: 2003
Pagine: 224 p., Brossura
  • EAN: 9788879465458
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    enza

    26/10/2015 11:59:57

    altro che storie di personaggi solitari, bizzarri, geniali tanto millantati dalla letteratura attuale ogni volta che si prova a parlare di autismo, questo libro ci offre la versione più tragica, cruda, realistica di un disordine neurologico che preclude a chi ne è affetto la possibilità di integrarsi nel mondo normotipico. Fanno riflettere molto le vicende dei protagonisti, come Fabrizio, un ragazzo assolutamente ingestibile, vittima di una feroce aggressività verso se stesso e gli altri, che finisce per trascinare nel suo inferno i suoi genitori adottivi, i quali nonostante tutto, continuano con coraggio, dedizione e sacrificio a stargli accanto abnegando se stessi, una scelta tuttavia non condivisa dai genitori di Ilaria, che mossi dalla disperazione ma anche da un agghiacciante egoismo, decidono di spedire all'estero in un Istituto specializzato, la loro creatura così chiusa nel suo mondo da rendere impossibile qualsiasi tipo di scambio. Col tempo la madre arriverà persino a negare l'esistenza di quella figlia gravemente disabile, che sente come una sconosciuta perchè troppo imperfetta, imbarazzante,lontana dall'ideale di figlia che si era prefigurata. E ancora Antonella e il suo paradiso perduto: una cura a base di vitamina B6 che per un periodo sembra condurla verso un quasi completo recupero fino a quando la malattia si riafferma con prepotenza per riportarla nel terribile mondo delle ossessioni e delle stereotipie. Pagine laceranti che purtroppo non lasciano spazio a nessun lieto fine; sarebbe da consigliarne la lettura alle istituzioni che troppo spesso lasciano le famiglie a soccombere sotto il peso di questo dramma, ma dubito che basterebbe un libro per sensibilizzare chi la disperazione non l'ha mai toccata con mano.

Scrivi una recensione

In letteratura sono sempre più numerose le pubblicazioni sull'autismo, un disturbo sul quale - grazie alla ricerca scientifica e all'impegno delle tante persone coinvolte, in primo luogo i genitori - si sta progressivamente facendo chiarezza, superando convinzioni e teorie errate e mettendo a punto approcci e interventi razionali ed efficaci. Un aspetto meno conosciuto, non solo ai profani ma a volte anche agli addetti ai lavori, è quello della vita quotidiana e concreta, fatta di persone prima che di diagnosi e di realtà di tutti i giorni, prima che di ipotesi. è proprio questa dimensione, di fatto la più autentica, che viene svelata in questo libro attraverso le storie di un gruppo di genitori che ogni giorno, con modalità diverse, vivono con i loro figli e il loro autismo. Il filo rosso che percorre e unisce le varie storie è il coraggio di andare avanti, cercare di trovare delle soluzioni e di compiere scelte senza mai arrendersi alle avversità. Queste avversità sono in primo luogo quelle della sorte, che ha portato l'autismo in quella famiglia attraverso un difetto cromosomico, un attacco virale o altro, e purtroppo molte volte l'ignoranza e l'incapacità di chi, per compito istituzionale, dovrebbe aiutarla. La profonda dignità e lucidità che traspare da ognuna di queste storie sarà di conforto per le persone che vivono situazioni simili a quelle descritte e un invito a valorizzarne il ruolo e le risorse per chi lavora con loro.