Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
non disponibile non disponibile, lo cercheremo per Te!
Info
L' immoralista
9,50 € 10,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+100 punti Effe
-5% 10,00 € 9,50 €
non disponibile non disponibile
lo cercheremo per Te!
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,50 € Spedizione gratuita
Difficile reperibilità Difficile reperibilità
Info
Nuovo
Memostore
8,90 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Condizione accettabile
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,50 € Spedizione gratuita
Difficile reperibilità Difficile reperibilità
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Memostore
8,90 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Condizione accettabile
Chiudi
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Dettagli

1995
30 gennaio 1995
160 p.
9788880490098

Valutazioni e recensioni

3,14/5
Recensioni: 3/5
(7)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(1)
2
(2)
1
(1)
Gianluca
Recensioni: 5/5

Libro non facile da interpretare: il protagonista non è nè morale nè immorale, alla fine solo profondamente umano, con i suoi slanci ed i suoi vizi. Lo si vorrebbe odiare ma è difficile non provare qualche forma di "empatia". E' possibile che in realtà più che un'autobiografia sia una metafora psicanalitica: Marceline e Michel sono in realtà le due personalità o le due anime di una stessa persona: l'uomo adulto nasce ed il ragazzo ingenuo muore, l'uomo completo e trasgressivo si sviluppa "uccidendo" la morale tradizionale e bigotta che lo incatenava. Ben scritto e più profondo di quanto appaia.

Leggi di più Leggi di meno
Geffy
Recensioni: 4/5

Savoir se libérer n’est rien: l’ardu, c’est savoir être libre”. "Saper liberarsi non è niente, il difficile è sapere essere libero". Avevo letto “L’Immoraliste” in francese. L’ho riletto in italiano, e senza nulla togliere alla traduttrice, devo asserire che in lingua originale rende di più. Michel narra in prima persona il cambiamento che si è manifestato in lui durante il viaggio di nozze con Marceline. In Tunisia, terra da lui tanto amata, si ammala di tubercolosi ed è amorevolmente curato dalla moglie. Con la malattia emerge, però, una forte volontà di guarire e, vivere una vita diversa: la sua vera vita, con la consapevolezza che in questa nuova condizione non c’è posto per Marceline. Libro autobiografico, dove il protagonista, in una forma accurata e da grande maestro qual è Gide, racconta la sua vita, ma in modo distaccato, senza emozioni, senza ripensamenti o rimorsi, in modo quasi del tutto naturale. Non c’è coinvolgimento emotivo ma solo i fatti…ed è proprio questo che lo rende “immoraliste”.

Leggi di più Leggi di meno
Michele Lucivero
Recensioni: 2/5

Scritto nel 1902, il romanzo condivide molte delle atmostere e dei luoghi dei racconti di Thomas Mann: l'Italia, le montagne della Svizzera, la malattia - vissuta come momento di formazione, di crescita spirituale - le basse pulsioni, le più infime, una buona cultura filosofica e storica, nonchè quella sottile ed imponderabile linea che permette all'omoerotismo di trapassare inconsapevolmente nell'omosessualità. Un buon Bildungsroman (romanzo di formazione), anche se, per quelli che sono i miei gusti letterari, mostra tutti i limiti di quella che è stata la cultura letteraria elitaria dei primi anni del '900: valori e vizi borghesi che si mettono in mostra e chiedono di essere compresi, assecondati, giustificati. Interessante la teoria sulla morte della filosofia: "Lei sa perchè oggi la filosofia e la poesia sono cose morte? Perchè si sono staccate dalla vita. I Greci sì che idealizzavano la sostanza stessa della vita, e la vita dell'artista era già una realizzazione poetica e la vita del filosofo era il mettere in atto la propria filosofia; intimamente unite alla vita, invece di ignorarsi, la filosofia alimentava la poesia e la poesia a sua volta esprimeva la filosofia, creando un tutto estremamente convincente".

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,14/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(1)
2
(2)
1
(1)

Conosci l'autore

André Gide

(Parigi 1869-1951) scrittore francese.La vita Nato da una facoltosa famiglia di tradizioni ugonotte, figlio unico, presto orfano di padre, ricevette dalla madre una rigida educazione puritana. Nel 1893 compì il primo dei suoi viaggi in Nordafrica. Nel 1895 gli morì la madre e G. sposò la cugina Madeleine Rondeaux, cui era legato fin dall’infanzia da un intenso rapporto spirituale. Nel 1908, con Copeau, Ghéon, Schlumberger e altri (più tardi si aggiungerà J. Rivière), fondò la «Nouvelle Revue Française», che nel periodo tra le due guerre diventerà la più prestigiosa rivista letteraria europea. Nel 1924, nel racconto Corydon (già circolato confidenzialmente nel 1911) confessò pubblicamente la sua omosessualità. Con il viaggio al Congo (1925-26) iniziò la sua presa di coscienza politica, che...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore