Categorie

L' impossibile e la libertà. Saggio su Rimbaud

Yves Bonnefoy

Traduttore: G. Caramore
Editore: Marietti
Collana: Saggistica
Anno edizione: 1988
Pagine: 114 p.
  • EAN: 9788821165870
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,66

€ 11,36

Risparmi € 1,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello


scheda di Bertini, M., L'Indice 1988, n. 9

Tra le opere in prosa del poeta Bonnefoy i saggi dedicati a Baudelaire e a Rimbaud sono forse i più stupefacenti esempi di un equilibrio particolarissimo: nascono infatti da una sorta di vertiginosa, appassionata adesione all'opera dei due poeti studiati, ma anche da una volontà sobria e sostenuta di salvarne l'alterità, di non cancellarla mai nell'abbraccio soffocante dell'immedesimazione. "L'impossibile e la libertà", ottimamente tradotto da Gabriella Caramore, che vi ha premesso un saggio denso e affascinante, è un itinerario attraverso l'opera di Rimbaud che ne affronta tutti i nodi fondamentali: dal rifiuto del cristianesimo e di ogni legge alla tentazione struggente della carità, dall'"estasi dell'infelicità" alla "reinvenzione dell'anima ferita", tesa nel suo "confronto tragico con l'assoluto". Nella metafora che conclude il testo, la poesia di Rimbaud si configura come una tomba: "tomba delle salvezze mancate, delle umili gioie calpestate, di una vita separata, per sua stessa esigenza, da ogni equilibrio e da ogni felicità". Eppure è da questa tomba - nota Bonnefoy - "che la Fenice della libertà, che delle speranze bruciate fa il proprio corpo, viene a battere l'aria con le sue nuove ali".