In Absentia

(180 gr. Remastered)

Artisti: Porcupine Tree
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 2
Etichetta: K-Scope
Data di pubblicazione: 9 marzo 2018
  • EAN: 0802644898513
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 31,50

Venduto e spedito da IBS

32 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Descrizione

Ristampa in edizione doppio vinile 180 grammi del settimo album della magnifica progressive Rock Band di Steven Wilson, che ne ha curato anche la rimasterizzazione.
Uscito nel 2002, “In Absentia” è il settimo album in studio del fenomeno Porcupine Tree, il primo di una serie di 3 pubblicazioni che per molti – pubblico e critica – rappresenta l’apice dell’estro creativo di Wilson e compagni. Uscito dopo “Lightbulb Sun” del 2000, l’album ha senza dubbio toni più pesante, in parte dovuti alla partecipazione del leggendario batteria Gavin Harrison. Primo album a uscire su major Lava/Atlantic Records, “In Absentia” contiene alcuni dei brani più amati dei Porcupine Tre, incluse ‘Train’, ‘The Sound of Muzak’, e ‘Blackest Eyes’.

Disco 1
  • 1 Blackest Eyes
  • 2 Trains
  • 3 Lips Of Ashes
  • 4 The Sound Of Muzak
  • 5 Gravity Eyelids
  • 6 Wedding Nails
Disco 2
  • 1 Prodigal
  • 2 .3
  • 3 The Creator Has A Mastertape
  • 4 Heartattack In A Layby
  • 5 Strip The Soul
  • 6 Collapse The Light Into Earth
Mostra tutti i brani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lorenzo

    21/09/2018 07:36:08

    Un disco che rappresenta uno dei punti più alti della produzione musicale dei Porcupine tree ed anche la porta di accesso alla musica della band Britannica e a quello che viene definito il neo-progressive. E’ l’album con il nuovo batterista Gavin Harrison che fa sentire la sua abilità soprattutto in brani come The sound of Muzak e Strip the soul. La ristampa in vinile del 2018 è la terza dopo quella del 2003 e del 2010, ed è fatta sulla base del remix curato dallo stesso Steven Wilson con una ridottissima compressione digitale e notevoli miglioramenti della limpidezza dei suoni.

Scrivi una recensione