Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni In altre parole

  • User Icon
    21/12/2020 15:29:45

    Interessante descrizione di una passione linguistica , che serve però in sostanza ad affrontare il tema dell'identità personale e culturale , attraverso una personalità, quella della scrittrice, vocata all'arte e all'introspezione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/07/2020 18:11:40

    L'affascinante avventura di una scrittrice statunitense di origine indiana che si immerge totalmente nella nostra lingua e cultura, fino al "salto nel vuoto" del trasferimento a Roma con tutta la sua famiglia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    M.
    24/09/2019 20:25:46

    Jhumpa Lahiri è una scrittrice statunitense, tra i suoi libri più famosi vanno ricordati La moglie e L'interprete dei malanni. Ha vinto alcuni premi importanti tra i quali il Pulitzer nel 2000, credo. Ha origini indiane, è nata in Inghilterra ed è cresciuta negli Stati Uniti. Ha appreso il bengalese dai genitori e l'inglese a scuola, ma ha coltivato per anni un amore viscerale per la lingua italiana. Ad un certo punto della sua vita si è trasferita a Roma con tutta la sua famiglia per immergersi nella realtà italiana. Ha appreso la lingua del nostro paese e dopo aver scritto per anni in inglese, si è messa nuovamente in gioco in qualità di scrittrice realizzando il suo primo libro in italiano 'In altre parole', testimonianza di una metamorfosi linguistica.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 19:00:49

    Come può imparare una nuova lingua aiutarci a comprendere qualcosa in più della nostra stessa identità. Le riflessioni biografiche dell' autrice appassionano per il tono intimo e speranzoso. Consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2018 16:49:35

    Si tratta di un libro molto interessante, una sorta di autobiografia linguistica, come lo definisce la stessa autrice. Non so bene che cosa mi aspettassi quando l'ho acquistato, mi colpiva l'idea di questa donna che, per ragioni che neppure lei sa spiegare, si innamora della lingua italiana e la corteggia, la insegue, si lascia sedurre come in un gioco amoroso. Il racconto dell'esperienza personale dell'autrice, partito sottotono, si è fatto via via più profondo e la lettura un percorso più impegnativo stimolante.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 17:06:28

    In maniera alquanto inconsueta, una scrittrice di origine indiana, che scrive in inglese – fino a vincere il premio Pulitzer – sente la necessità insopprimibile di imparare l’italiano, trasferirsi a Roma e “abitare” la nostra lingua. L’inizio di un cammino, in un italiano forse un po’ sghembo, in cui perdersi e forse ritrovarsi. Si avverte qui un tempo sospeso. Un'attesa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/09/2015 19:57:54

    Queste parole scritte in una lingua 'straniera' dovrebbero essere lette da ogni interprete, da ogni traduttore, da ogni linguista, da ogni studioso di cultura italiana. Sono considerazioni molto interessanti sulle lingue, il modo di esprimersi, la valenza che hanno nelle vite dei parlanti, l'intreccio che nutrono con le società. Intuizioni che potrebbero essere espresse in un convegno per addetti ai lavori. Ed allo stesso tempo sono un racconto intimo, limpido, che trascende le lingue e diventa quasi una specie di diario che con la forza della letteratura parla a tutti.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/07/2015 17:43:23

    Consiglio questo bellissimo libro a tutte le persone che ancora amano e apprezzano la lingua italiana. Sicuramente deve essere letto dagli insegnanti di lettere, non é solo un libro é poesia.

    Leggi di più Riduci