In equilibrio sul silenzio

Marco Mancinelli

Editore: Youcanprint
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 maggio 2014
Pagine: 268 p.
  • EAN: 9788891143068
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Modesto vive al di sotto delle proprie emozioni. Ed è felice così. Nulla lo turba e niente sembra poter sconvolgere la sua pigra, vuota e distaccata esistenza. Ma si sa, la vita prima o poi ti serve il conto. E così, tra una birra e l'altra, mentre aspetta che la profezia dei Maya si realizzi, si imbatte in una ragazza che non aspettava. Non sa bene se si tratta di amore a prima vista, ma di una cosa Modesto è sicuro: è certamente un gran casino.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Renato Mite

    30/11/2014 18:28:56

    Modesto è un tipo a cui non piace farsi coinvolgere dalle emozioni, vive la vita con una vena di cinismo e soprattutto in maniera ascetica. Divide l'appartamento con Paolo e Viola Morelli, fratello e sorella un po' invadenti, insopportabili e attaccabrighe, e nonostante questo Modesto continua imperterrito a non prendere alcuna posizione nella vita, è un equilibrista sul filo della vita fedele alle sue idee. Le stesse idee che l'hanno fatto uscire indenne da un matrimonio e da una cella di prigione. L'equilibrio di Modesto viene sconvolto dall'incontro con Sefora, una ragazza che lo ammalia e sparisce nel nulla. Comincia così l'avventura di Modesto alla ricerca di Sefora, infiltrandosi in una setta e barcamenandosi fra le sue emozioni. Marco Mancinelli ha una scrittura chiara e lineare, ma soprattutto coinvolge con la sua ironia e riesce a parlare di temi importanti con leggerezza ma senza disprezzo, anzi con gran rispetto. L'ironia è spesso servita attraverso le parole dei Morelli bros e con la parlata tipica dei romani de Roma, quindi comicità genuina a cui non si può non sorridere. Modesto è un antieroe che nella storia ritroverà Sefora ma anche il suo equilibrio sconvolto, è un personaggio complesso che lascia il lettore a sperare in un suo cambiamento, ma il finale è sorprendente per la coerenza con il suo stile di vita e la realtà cruda che ci circonda. In definitiva, la storia di "In equilibrio sul silenzio" può essere definita una anti-storia degna del suo protagonista e per questo da leggere.

  • User Icon

    Dario A

    07/07/2014 16:44:50

    Un incontro rompe gli argini della protetta esistenza di Modesto e la sua vita non sarà più quella di prima. Tra un passato che resta oscuro, nascosto e un futuro che si annuncia, ma si lascia attendere, nel mezzo corrono le ore e i giorni di un rapido presente in cui il gioco si alterna alla cupezza, la speranza alla delusione, il desiderio al disincanto. E' un romanzo lieve in cui si racconta, anche, una storia di ragazzi e ragazze (un po' cresciutelli e un po' fuori di testa...) e di una ricerca avventurosa in cui non mancano colpi di scena e trovate spiritose. Una Roma notturna e autunnale, un po' addormentata e un po' minacciosa, sempre sorniona, costituisce lo sfondo perfetto del racconto. Un bel libro, insomma, scritto con attenzione e gusto per personaggi e ambienti, seguiti con attenzione e tratteggiati con cura. Una storia che avvince il lettore ricordandogli come non sempre le cose sono quelle che appaiono...

  • User Icon

    Cristina

    02/07/2014 23:17:46

    Modesto incontra Sefora una sera, per caso e la sua vita cambia irrimediabilmente. La sua esistenza monotona e tranquilla vira verso l'ignoto e l'incontrollabile, il caso rimescola le carte di un destino che pareva già deciso e la sua vita vacilla. Insieme a Modesto un coro di personaggi si avvicenda in questa storia fatta di un susseguirsi di eventi che catturano il lettore in un caleidoscopio di emozioni e domande. Una prosa brillante e divertente che spinge a chiedersi se quello che ci accade intorno è frutto di una verità oggettiva o è solo frutto di quello che vogliamo credere. Questo è un libro per tutti coloro che inseguono la vita e non temono la libertà.

Scrivi una recensione