Un incantevole aprile - Elizabeth von Arnim,Sabina Terziani - ebook

Un incantevole aprile

Elizabeth von Arnim

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Sabina Terziani
Editore: Fazi
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 710,67 KB
Pagine della versione a stampa: 287 p.
  • EAN: 9788893251792
Salvato in 52 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In un club della Londra anni Venti due signore inglesi scoprono di essere accomunate da una vita amorosa insoddisfacente, molto diversa da quella che avevano sognato il giorno del matrimonio. Mrs Wilkins, timida e repressa, è sposata con un avvocato ambizioso che «lodava la parsimonia tranne quando si trattava del cibo che finiva nel suo piatto»; Mrs Arbuthnot, estremamente religiosa, è sposata a uno scrittore di biografie sulle amanti dei re: per una donna come lei, una cosa davvero sconveniente. Insieme decidono di rispondere a un annuncio per l’affitto di un castello a San Salvatore, piccola cittadina della Liguria, per tutto il mese di aprile. A loro si uniscono Mrs Fisher, un’anziana signora che incarna appieno la morale vittoriana nel portamento, nelle amicizie e nella rigida etichetta che esige sia rispettata, e Lady Caroline, giovane ereditiera di una bellezza sopraffina in cerca di requie dalla vita mondana e dagli innumerevoli spasimanti. Le quattro donne, che si conoscono a malapena, si lasciano così alle spalle la grigia e piovosa Inghilterra per godersi un mese di vacanza in Italia. Immergendosi nel calore della primavera italiana e nella bellezza placida del luogo, avvolte nei profumi dei glicini e dei narcisi che aiutano a mettersi a nudo, le signore imparano ad apprezzarsi, mentre ognuna, a turno, sboccia e ringiovanisce, riscoprendo l’amore e l’amicizia, ritrovando la speranza. Un delizioso e irriverente romanzo al femminile che, uscito per la prima volta nel 1922, fu subito un bestseller. Da Un incantevole aprile, uno dei romanzi di maggior successo dell’autrice, sono stati tratti due film.

«Un romanzo sulla bellezza bello a sua volta; parla dei sensi ed è sensuale, ma soprattutto, parlando di felicità rende felice il lettore».
dall’introduzione di Cathleen Schine


«La donna più intelligente della sua epoca».
H.G. Wells


«Il romanzo più affascinante di Elizabeth von Arnim, in tutti i sensi: fa un incantesimo... una favola impregnata di sole».
«The Guardian»


«Pieno di colline nebbiose e flora lussureggiante, il romanzo è una descrizione sognante e sensuale delle glorie della primavera italiana».
«Mail On Sunday»


«Quest’opera meravigliosa avrà un effetto magico su tutti voi».
«Daily Telegraph»

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,88
di 5
Totale 33
5
10
4
12
3
8
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    a97

    07/09/2020 13:53:48

    La scrittura della Arnim é decisamente coinvolgente. Romanzo scorrevole e leggero. Consigliato

  • User Icon

    Anele

    01/07/2020 09:39:38

    Piacevole, scorrevole, purtroppo la fine sembra rimanere sospesa

  • User Icon

    abookforadream

    15/06/2020 13:29:43

    All'interno di un castello a San Salvatore assistiamo alla convivenza di quattro donne inglesi che decidono di trascorrere il mese di Aprile nella quiete e nel silenzio ligure. Un annuncio su un giornale, all'interno di un club, attira l'attenzione di due signore londinesi, entrambe accumunate da un matrimonio poco soddisfacente, desiderose solo di cambiare aria e ritrovare un po' di spensieratezza. Sono gli anni Venti e per due sole persone l'affitto di un intero castello è ancora molto alto, così l'idea di condividerlo con altri, in modo tale da abbassarne la quota personale, diventa una ricerca alle giuste coinquiline. Insieme a Mrs. Wilkins e Mrs. Arbuthnot preparano le valigie anche Mrs. Fisher e Lady Caroline. Una giovane nobildonna quest'ultima, desiderosa di allontanarsi dalla vita mondana che la circonda ogni giorno, in cerca di pace e un po' di solitudine. Un'anziana signora Mrs. Fisher è colei che incarna la perfezione nel portamento, nella morale vittoriana, seguendo sempre rigide etichette e annoverandone, ricordandole, le numerose e influenti amicizie con personaggi famosi e facoltosi. Quattro personalità molto differenti, che all'apparenza non hanno nulla in comune, che dovranno imparare a rispettare i relativi spazi, a concedersi qualche lusso e qualche restrizione, a conoscersi nel profondo e a vicenda, attraverso anche i silenzi. Una lettura scorrevole, che diventa sempre più affascinante man mano che le donne giungono in Italia, incantando il lettore grazie alle precise e minuziose descrizioni. Queste, oltre la presenza di numerosi dialoghi, permettono di comprendere al meglio come, molto spesso, un luogo possa influire sulla singola persona.

  • User Icon

    Sara

    17/05/2020 14:46:45

    Un libro dai toni pastello, che racconta le vicende di quattro donne molto diverse tra loro in un epoca che presta poca attenzione alle loro necessità. Lettura semplice, la storia viene raccontata dai punti di vista delle quattro protagoniste, delineando abbastanza le caratteristiche di ognuna di esse. Ovviamente il tutto condito con storielle amorose e riappacificazioni di vecchi amori.

  • User Icon

    Vale95

    15/05/2020 13:31:56

    Se non avessi controllato con i miei occhi che la prima pubblicazione di quest'opera risale al 1923, probabilmente non ci avrei creduto. Uno stile davvero all'avanguardia per l'epoca, fluido e scorrevole. Si sofferma molto sia sulla descrizione dei personaggi che del magico panorama di San Salvatore. Mentre in generale adoro la descrizione fisica e psicologica dei personaggi, di solito la descrizione minuziosa del paesaggio mi annoia, ma non in quest'opera. Elizabeth Arnim ha infatti la capacità, con la sua scrittura, non solo di far vedere ma anche di far "sentire" il paesaggio, nei suoi suoni e odori. La trama poi è davvero insolita: quattro donne, con caratteri e storie diverse, si trovano a condividere una vacanza e le loro vite, inaspettatamente, si intrecciano in maniera davvero originale.

  • User Icon

    nicola

    15/05/2020 09:36:37

    Di tutti i libri della Von Arnim che ho letto questo è quello che mi ha appassionato meno. Nonostante un inizio promettente (quattro donne molto diverse fra loro si ritrovano a condividere la permanenza in una bellissima dimora sulla riviera ligure), il romanzo risulta poco brillante, a differenza degli altri titoli dell'autrice, e lentissimo a causa dei continui resoconti dei pensieri delle protagoniste e soprattutto delle descrizioni del giardino e del mare. Gli elenchi delle varietà delle piante in fiore e le immagini del mare e del golfo saltano fuori in continuazione e spezzano ulteriormente la narrazione, già di per sé non vivacissima.

  • User Icon

    Teresa

    13/05/2020 20:11:15

    Un romanzo delizioso che si apre in modo lento ma una volta superata la pagina cento e arrivati nella splendida cornice del castello di San Salvatore, diventa molto più dinamico. L'ho terminato in pochissimo tempo perchè davvero mi sono sentita molto incuriosita dalla storia. Quattro donne molto diverse, accomunate da un senso di inadeguatezza ed infelicità, che spinte da diversi desideri, si ritrovano a vivere in un castello italiano che grazie alle sue bellezza, alla sua semplice radiosità, dona oro non solo tanti spunti di riflessione, ma soprattutto un punto di vista differente rispetto alle loro vite. Può l'incanto di una primavera italiana risollevare l'animo? Pare proprio di sì, e sicuramente la lettura del libro ci trasporta in un luogo meraviglioso.

  • User Icon

    Anna

    13/05/2020 19:07:40

    Mi è piaciuto tantissimo. L’ho trovato piacevole e rilassante. Il cambiamento che hanno subito le protagoniste mi ha sorpreso positivamente. Consigliato.

  • User Icon

    Noemi

    13/05/2020 12:37:17

    Un libro incredibilmente delicato, ma non privo di colpi di scena! Le descrizioni dei luoghi sono incredibili, sembra de essere a San Salvatore con le quattro protagoniste.

  • User Icon

    ale

    13/05/2020 09:56:57

    Delizioso libro della Von Arnim. Ambientato nel castello di San Salvatore, in Liguria, la sua atmosfera di serenità e bellezza trasmette tutte le emozioni dei panorami italiani. Un libro che trasporta in un'altra dimensione, non senza una trama interessante e personaggi ben caratterizzati.

  • User Icon

    Chiara

    12/05/2020 12:47:41

    Un romanzo che mi ha trasmesso serenità. Una lettura davvero scorrevole e leggera con quattro diverse protagoniste che si ritrovano in vacanza insieme in uno splendido castello italiano. Davvero splendide le descrizioni del paesaggio e della natura.

  • User Icon

    Laura

    12/05/2020 09:13:02

    Un libro leggero, fresco, che si legge facilmente e alleggerisce l'animo. Forse un po' semplicistico e quasi un po' troppo "roseo" per certi versi, ma comunque una lettura piacevole, che fa venir voglia di fuggire in un angolino di natura e lasciar vagare i pensieri...

  • User Icon

    Federica lettrice.senza.tempo

    11/05/2020 13:50:02

    In realtà 2,5 stelline, ma la sostanza non cambia. Non mi è piaciuto. L'ho trovato eccessivamente frivolo, quasi insignificante. Purtroppo a me ha annoiata parecchio, per buona parte del romanzo non accade nulla. Poi i personaggi veramente insulsi dal primo all'ultimo, non sono riuscita a entrare in empatia con nessuno di loro. La scrittura per fortuna è molto scorrevole che quindi si fa leggere. Le descrizioni sono molto delicate ed evocative ma sono anche molto ripetitive quindi dopo un po' annoiano. La storia però proprio non mi è piaciuta

  • User Icon

    Cecilia

    11/05/2020 13:30:07

    È un libro delizioso! La trama è avvincente e i personaggi anche più sgradevoli hanno sempre un aspetto di umanità. Questo è stato il mio primo libro della Arnim. Anche gli altri non deludono mai

  • User Icon

    Laura

    29/04/2020 10:39:45

    Quattro donne che non hanno niente in comune, né età, né educazione, né posizione sociale, eppure si ritrovano a condividere per un mese un castello in Liguria ad Aprile. E qui in un profluvio di fiori, di scorci sublimi, di passeggiate, di bellezza, di sole, sbocceranno anche loro, ritrovando il senso della loro vita. La scombinata Mrs Wilkins, la timorata Mrs Arbuthnot, l’arcigna Mrs Fisher e la bellissima Lady Caroline riacquisteranno fiducia in loro stesse e nei doni che, a volte, inaspettatamente, la vita riversa. Una scrittura brillante, a volte addirittura esilarante, per un omaggio all’Italia e a quel paesaggio paradisiaco che noi troppo spesso dimentichiamo. Un inno alla bellezza, quella che rasserena, che pare rimettere tutto nella giusta prospettiva, che regala agli occhi, al cuore e al cervello, quiete, che proprio nella sua perfezione riempe e dona pace.

  • User Icon

    Giulio

    21/04/2020 14:38:14

    Gradevole la prima parte, tipicamente inglese e non priva di humor. Ma il ritmo non regge per tutto il romanzo che diventa progressivamente più sdolcinato e irreale.

  • User Icon

    Aurora

    19/09/2019 11:41:35

    Una lettura leggera ambientata nella prima metà del secolo ‘900. Consigliata come “lettura sotto l’ombrellone” se si sta cercando un titolo leggero.

  • User Icon

    Alessandra

    29/08/2019 20:14:03

    Questo libro è un inno alla gioia, peccato che qualcuno lo trovi banale, io lo trovo poetico e profondo. La chiave per essere felici è la semplicità, l'entusiasmo, non smettere mai di essere curiosi. Con il buon umore si può ribaltare il mondo. Bellissimo.

  • User Icon

    Consuelo

    14/07/2019 09:11:01

    Ho iniziato questo libro con le migliori aspettative, leggendolo però ho trovato molte banalità e un finale stucchevole, peccato , davvero! Non ho mai giudicato i libri leggeri, anche perché sono cresciuta a pane e Kinsella, eppure, mi sono trovata tra le mani un romanzo totalmente diverso da ciò che mi aspettavo

  • User Icon

    n.d.

    23/04/2019 17:41:26

    Delizioso. Avevo visto il film, ma la scrittura è notevole

Vedi tutte le 33 recensioni cliente
  • Elizabeth von Arnim Cover

    La scrittrice Elizabeth von Arnim, pseudonimo di Mary Annette Beauchamp, nacque a Sydney nel 1866 e crebbe in Inghilterra. Dopo il matrimonio con il conte H.A. von Arnim, figlio adottivo di Cosima Wagner, visse diciotto anni in Pomerania. Rimasta vedova, tornò in Inghilterra. Fu l'amante di H.G. Wells e sposò poi Francis Russell, fratello di Bertrand. Visse tra Inghilterra, Svizzera e Francia, e morì negli Stati Uniti nel 1941. In Italia i suoi libri sono perlopiù pubblicati da Bollati Boringhieri. Tra questi si ricordano: Il giardino di Elizabeth (1989), I cani della mia vita (1991), Un incantevole aprile (1993), La memorabile vacanza del barone Otto (1995), Elizabeth a Rügen (1996), Amore (1998), Un'estate da sola (2000), La moglie... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali