Io, per fortuna c'ho la camorra

Sergio Nazzaro

Editore: Fazi
Collana: Le vele
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 22 novembre 2007
Pagine: 224 p.
  • EAN: 9788881128907
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
C'è un'altra Italia che vive sul confine tra la provincia di Caserta e Napoli. Posti come Mondragone, Castelvolturno, Arzano, Villa Literno, Aversa, Frattamaggiore. Un mondo a stento registrato dai media che se ne accorgono solo quando ci scappa un morto di troppo. Un mondo fatto di gente che ogni mattina riprende a lottare per la propria dignità senza alcuna garanzia di farcela e un mondo di gente che ha dichiarato guerra al mondo degli altri. E tra questi mondi allignano le storie di Sergio Nazzaro. Un giornalista scomodo che la Camorra e il Sud se li porta appiccicati nello sguardo e nel furore di una prosa barocca e risentita. Nazzaro affonda le mani in una realtà fatta di sfruttamento, dolore, disoccupazione, morte, violenza, sottosviluppo. Il suo sguardo registra le piccole cose delle grandi tragedie che nessuno vuole vedere. Le storie che nessuno racconta diventano 24 ore in terra di Camorra: un giorno come tanti altri. Rivelandone la tessitura segreta. I legami col resto del mondo. La sua rabbia è una disperata forma di compassione. Un atto di solidarietà e cruda testimonianza scandito con il ritmo serrato del vero romanzo d'azione. Un romanzo duro e bruciante come la vita di tutti i giorni, tra l'Asse mediano e la Domiziana.

€ 7,25

€ 14,50

Risparmi € 7,25 (50%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anarchico

    16/12/2008 08:48:54

    Un libro che descrive fatti di camorra. 24 ore su 24 a contatto con i clan e i loro affari. Un libro scorrevole, un libro che vuol penetrare nella vita quotidiana di Napoli e dintorni, un libro che vuol mettere in luce la paura delle persone che vivono ogni giorno a stretto contatto con i clan mafiosi. Chiaro, semplice, ma terribilmente vero.

  • User Icon

    Emanuela

    30/01/2008 20:21:19

    Ho letto il libro e ritrovo i miei sentimenti di amore misto a odio per il mio paese.E' mai possibile che tutti ci abbiano dimenticati?Ho soffermato la mia attenzione soprattutto sui fatti accaduti a Pescopagano,o meglio "nella terra di nessuno".La criminalità organizzata deve essere combattuta e tutti dobbiamo rendercene conto.I miei più sentiti complimenti.

  • User Icon

    Marco

    10/01/2008 14:31:26

    "Noi non dobbiamo andare in zona di guerra, noi viviamo in zona di guerra." " E ogni giorno qualcuno stupra, uccide donne indifese. Ucraine, polacche, negre, albanesi, tutte carne da macello per il testosterone del Sud." Ma, non e' possibile, un mondo migliore? E' così lontana l'Australia?

  • User Icon

    Liz

    08/01/2008 17:43:55

    Un libro profondamente umano, denso di rabbia e di verità. Alla faccia di quelli che pensano che Saviano abbia lanciato una moda e preferiscono ignorare che persone semplici, oneste, che si arrabattano per vivere decorosamente, continuano a morire ogni giorno nell'indifferenza di tutti e che ci sono altre persone, come l'autore di questo libro, che fuori dai riflettori, continuano a lottare contro quest'indifferenza rischiando in prima persona.

  • User Icon

    Ciro

    07/01/2008 14:14:11

    ...un libro pieno di passionale rabbia, che punta i riflettori su un territorio (quello casertano) di solito dimenticato dai mass.media...una voce che racconta lo strazio quotidiano del popolo casertano, ma anche quello napoletano.... io per fortuna c'ho la camorra è quel pezzo fondalemtale per la ricostruzione della reale identità della camorra!!! 10 e lode

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione