L' isola al centro del mondo. Una geopolitica degli Stati Uniti - Manlio Graziano - ebook

L' isola al centro del mondo. Una geopolitica degli Stati Uniti

Manlio Graziano

Con la tua recensione raccogli punti Premium In promozione DOPPI PUNTI fino al 23/6
Editore: Il Mulino
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 4,7 MB
Pagine della versione a stampa: 385 p.
  • EAN: 9788815340962
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 13,99

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tre momenti essenziali dell'esperienza storica degli Stati Uniti d'America: l'ascesa, la maturità e l'attuale declino relativo, letti per la prima volta alla luce degli strumenti della geopolitica. Lo spostamento dell'asse geopolitico del mondo alimenta negli Stati Uniti la paura che il meccanismo di promozione sociale, alla base dell'American way of life, si sia inceppato. Quando gli americani hanno paura, tendono a ritirarsi nella propria isola, convinti che le minacce non possano che arrivare dall'esterno. Con la promessa di fare tornare l'Americagreat again, Donald Trump ha interpretato con successo il mito dell'insularità, che affonda le radici nella storia del paese. Per questa ragione, per cercare di capire gli Stati Uniti di oggi, è indispensabile un'analisi geopolitica, che permetta di individuare le cause remote dei fatti recenti e di prospettare possibili scenari futuri. Per gli Stati Uniti, ma anche per il resto del mondo.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium In promozione DOPPI PUNTI fino al 23/6
  • User Icon

    DavideTamakh

    11/05/2019 10:08:14

    Un libro avvincente per gli appassionati del genere: analizza le tre grandi fasi della politica estera americana andando ai punti essenziali del pensiero geopolitico statunitense e della sua evoluzione nella storia. Libro decisamente interessante per chi è interessato agli argomenti: scritto molto bene, "tecnico" il giusto e soprattutto in grado di chiarire il perchè di molte delle scelte che Washington compie ogni giorno. Peccato solo per alcuni giudizi che ho trovato un po' troppo lapidari, ma per il resto sono quasi 400 pagine di puro godimento.

Note legali