L' isola di Arturo

Elsa Morante

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 luglio 2014
Pagine: 402 p.
  • EAN: 9788806222642

51° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 418 liste dei desideri

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' isola di Arturo

Elsa Morante

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' isola di Arturo

Elsa Morante

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' isola di Arturo

Elsa Morante

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 13,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vincitore premio Strega 1957

Il romanzo è un'esplorazione attenta della prima realtà verso le sorgenti non inquinate della vita. L'isola nativa rappresenta una felice reclusione originaria e, insieme, la tentazione delle terre ignote. L'isola, dunque, è il punto di una scelta e a tale scelta finale, attraverso le varie prove necessarie, si prepara qui, nella sua isola, l'eroe ragazzo-Arturo. È una scelta rischiosa perché non si dà uscita dall'isola senza la traversata del mare materno; come dire il passaggio dalla preistoria infantile verso la storia e la coscienza.
4,37
di 5
Totale 81
5
49
4
22
3
4
2
5
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    serafini lino pasqualino

    30/08/2019 15:30:46

    molto bello questo libro della Morante. bella storia e scritta in modo arcaico ma efficace

  • User Icon

    Valentina

    10/08/2019 13:27:12

    Un libro che sa di mare e di speranza. Personaggi e luoghi meravigliosi. Sicuramente uno dei premi Strega più belli di sempre.

  • User Icon

    Eufrosine Piras

    11/07/2019 11:00:09

    Un capolavoro. Descrizioni di paesaggi,(geografici e dll'anima) di stati d'animo,di conflitti interiori, di conflitti tra persone,di sentimenti, suscitati dai luoghi(il firmamento,l'oceano,la spiaggia,le coste,il paese....) dagli animali ,(Immacolatella la cagnetta) dalle persone....,.veramente toccanti, commoventi ,scritti in una maniera magistrale. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    Stefano

    15/05/2019 14:15:22

    Meraviglioso. Dopo aver letto La Storia, non potevo farmi mancare quest'opera letteraria.

  • User Icon

    Cristina

    11/03/2019 09:45:25

    L'indagine psicologica che l'autrice conduce, incessantemente, dalla prima all'ultima pagina, toccando vertici e profondità abissali, fa vibrare tutte le corde dell'anima, e discoprire tutte le contraddizioni dei nostri poveri cuori. I temi: sono tanti. L'amore, la sessualità, l'amicizia, l'amore uomo-cane, il tradimento, la vergogna. Ma soprattutto: la costruzione delle nostre illusioni, e l'inevitabile crollo che, prima o poi, le aspetta. Qui, il perno è il rapporto padre-figlio, ma il discorso può valere in ogni altra situazione di mitizzazione dei rapporti interpersonali. Il romanzo di formazione più bello di sempre.

  • User Icon

    Rossana

    10/03/2019 14:42:04

    "Una imperfetta notte", come l'adolescenza di Arturo, passata a sognare il mondo fuori da un'isola che sembra richiamarlo indietro ogni volta che si trovi in mare, come una mamma e le sue radici. Il rapporto che Arturo ha con la natura è simbiotico, il mare è il suo più grande amico, insieme a Immacolatella, cagnolina morta di parto, proprio come sua madre. Arturo compie la sue formazione, infine. L'amore, il sesso, la tenerezza, la delusione, il crollo delle Certezze... tutto lo porta a crescere. Un viaggio attraverso le emozioni e i pensieri più profondi di un uomo bambino che si arrampica sulla scogliera della vita, inevitabilmente solo, mi ha spinta a profonde riflessioni riguardo la maturità di un Arturo che, pian piano, riesce ad arrivare in cima.

  • User Icon

    Valerio

    09/03/2019 17:21:53

    A volte aspetti anni prima di leggere un romanzo. Forse per paura che non ti piacerà, forse perchè hai paura che sarà lento e pesante. Poi finalmente ti decidi a prendere in mano quel libro e la prima domanda che ti poni è: perchè ho aspettato tanto? L'isola di Arturo è un capolavoro, è perfetto in tutto, è un piacere leggere le pagine, poche per volta, e godersi la scrittura con tutte le sue parole un po' antiche e un po' inventate e tutte quelle adorabili virgole. Ripeto, perfetto.

  • User Icon

    mario

    08/03/2019 22:34:24

    Anche in questo romanzo la scrittura di Elsa Morante si dimostra profonda, avvincente e stilisticamente impeccabile. Leggere un classico come "L'isola di Arturo", a differenza di tanti romanzi best seller contemporanei, ti lascia qualcosa dentro, la consapevolezza di utilizzare la lingua italiana in maniera superba e deliziosa allo stesso tempo. Anche la trama ci insegna qualcosa, in un mondo di giovani fragili e viziati, più inclini ad attacchi di panico che alla capacità di rimboccarsi le maniche nei momenti di difficoltà. Non un romanzo di formazione, dunque, ma un testo che, dalla fanciullezza, apre bruscamente le porte alla vita adulta e alle sue menzogne.

  • User Icon

    Fede

    08/03/2019 20:22:53

    Ho trovato un po’ eccessive le lodi sperticate a questo romanzo, che certamente è bello e merita una lettura partecipata, ma non mi è sembrato quel capolavoro della letteratura del novecento che tanti considerano. Vanta fra i suoi maggiori punti di forza, forse il principale, la perfetta ambientazione nell’isola di Procida, non tanto dal punto di vista descrittivo e celebrativo delle bellezze naturali, quanto per la capacità di rendere palpabile lo scabro fascino dei luoghi, il senso del mare, delle rocce, delle stradine scoscese, delle casupole di pescatori e del castello/penitenziario che sovrasta questo mondo isolato. E proprio nell’isolamento risiede la metafora cardine del racconto, nel parallelo col carattere del giovane Arturo, re e prigioniero di quel mare circostante oltre il quale si immaginano terre, genti, destini su cui vagheggia la fantasia del protagonista con l’unico legame rappresentato da quel piroscafo da cui parte e arriva l’inafferrabile padre. Ma è la lunga e melodrammatica parte centrale del libro a convincermi meno, con l’interminabile evoluzione del rapporto fra Arturo e Nunziatella che condensa in sé oltre la metà del romanzo per sfociare in una direzione altamente prevedibile.

  • User Icon

    luciana

    08/03/2019 09:16:53

    Questo libro va assolutamente letto almeno una volta nella vita. Lo stile della Morante è impareggiabile e la storia è bellissima. Vi terrà incollati alle pagine.

  • User Icon

    Chiara

    06/03/2019 17:12:01

    Il vero capolavoro della Morante, in un romanzo che unisce insieme l'autobiografia di questa donna che odiava essere donna, le sue grandi doti di affabulazione, un racconto di formazione in cui (ma solo alla fine) irrompe la Storia per spezzare gli incanti. Anche per noi sarà difficile, come per Arturo, allontanarci dall'isola di Procida, lasciandoci alle spalle i sogni dell'infanzia.

  • User Icon

    sergio

    13/12/2018 14:18:51

    Storia stratificata, complessa sebbene a trama semplice da romanzo di formazione. Ma anche con spesso in primo piano e sempre nello sfondo i grandi temi della situazione femminile, nelle nostre società tradizionali e no, l'omosessualità, la maturità e l'immaturità, l'idealizzazione del padre, i rapporti tra coniugi, tra compaesani, l'erotismo doloroso, l'insularità... e Nunziata. Ma è tutto così ben tenuto. Cresce a letture successive e soprattutto distanziate nel tempo.

  • User Icon

    Manuela

    12/12/2018 15:57:34

    Facile affezionarsi ai personaggi del libro, e non solo, ai paesaggi per esempio e ai tanti particolari descritti in maniera magistrale e coinvolgente, si sentono i profumi, i suoni, si riescono a vedere le case le persone, gli angoli caratteristici, si respira l'atmosfera del libro. Mi piace molto il modo di scrivere della scrittrice e la terminologia utilizzata. Un capolavoro che consiglio assolutamente

  • User Icon

    Lisa

    10/12/2018 09:47:08

    Ho letto questo libro nella prima adolescenza e mi ha intrigato. Favolosa l'ambientazione e il senso di libertà che traspare nella prima parte.

  • User Icon

    Linda

    26/10/2018 16:31:28

    Ti porta in vacanza a Procida. Arturo ti fa apprezzare l'isola, ti presenta pian piano suo padre, sua madre, la cagnolina... Un viaggio tra maschilismo che si abbatte, sentimenti provati fortemente, azioni forti, genitori da rivedere... Da leggere!

  • User Icon

    Chiara

    18/10/2018 21:59:18

    Atmosfera fiabesca, stile assolutamente unico, personaggi indimenticabili: che capolavoro hai scritto, Elsa!

  • User Icon

    maria

    22/09/2018 16:10:44

    Anche in questo romanzo la scrittura di Elsa Morante si dimostra profonda, avvincente e stilisticamente impeccabile. Leggere un classico come "L'isola di Arturo", a differenza di tanti romanzi best seller contemporanei, ti lascia qualcosa dentro, la consapevolezza di utilizzare la lingua italiana in maniera superba e deliziosa allo stesso tempo. Anche la trama ci insegna qualcosa, in un mondo di giovani fragili e viziati, più inclini ad attacchi di panico che alla capacità di rimboccarsi le maniche nei momenti di difficoltà. Non un romanzo di formazione, dunque, ma un testo che, dalla fanciullezza, apre bruscamente le porte alla vita adulta e alle sue menzogne.

  • User Icon

    Mariaelena

    19/09/2018 23:09:08

    In questo romanzo Elsa Morante ci narra il percorso di crescita e formazione del giovane Arturo, un ragazzino che vive a Procida in una profonda solitudine, in quanto orfano di madre e con un padre che è sempre lontano da casa e che poco si cura di lui. Arturo è solo sulla sua isola, ne conosce ogni palmo, ne riconosce suoni e odori, un po' come se fosse parte di lui, quasi come se questa sua terra riempisse il vuoto della sua esistenza. Il libro traccia perfettamente il ritratto psicologico del ragazzo, ci spiega il difficile rapporto con il padre che Arturo considera un idolo, un eroe che parte alla conquista di nuove terre ed avventure come i personaggi dei libri che tanto ama e nel momento in cui questa sua illusione si scontrerà con la realtà delle cose, tutte le sue certezze crolleranno e non gli rimarrà che scappare via da tutto e tutti. La presenza-assenza del padre sarà una costante di tutto il romanzo e renderà questo rapporto padre-figlio estremamente ambiguo e problematico. La presenza femminile ha un ruolo importante nella storia, prima attraverso il ricordo ormai sbiadito della madre di Arturo, poi con l'arrivo di Nunziata, una donna semplice ed ingenua che diventerà la nuova moglie del padre e grazie alla quale Arturo si scoprirà per la prima volta uomo. In tutto il romanzo si percepisce chiaramente la sofferenza del protagonista, il suo bisogno disperato di affetto, di attenzioni e di baci e infatti mi ha molto colpito l'insistenza del ragazzo su questo aspetto in particolare, su quanto lui non conosca la dolcezza di un bacio, un gesto così semplice ed intenso che a lui è stato sempre negato, proprio perchè gli sono mancati i primi baci, quelli più teneri e affettuosi, ossia quelli di una madre. La scrittura della Morante mi ha impressionato, è una delle cose che ho preferito, raffinata, a tratti aulica e quasi poetica, con un lessico ricchissimo che le permette di fare delle descrizioni di Procida meravigliose. Bellissimo!

  • User Icon

    rosanna

    18/09/2018 12:52:45

    Il personaggio protagonista del libro riesce difficilmente ad accattivarsi tutta la simpatia del lettore: cresce in modo selvatico sull'isola, tratta male una donna che l'ama e si comporta violentemente con la sua matrigna. Poi, però, si riflette sulla sua vita vissuta in assenza di una madre, con una padre sempre in partenza e che nasconde le ragioni dei suoi viaggi, su di un'isola senza la compagnia di un coetaneo. Arturo finisce per conquistarsi se non la simpatia, almeno la comprensione del lettore. La scrittura della Morante è minimalista, senza indugiare in pompose descrizioni; però, riesce a trasmettere le emozioni dei personaggi e la bellezza delle ambientazioni. Lettura piacevole e mai pesante.

  • User Icon

    Sherwood

    18/09/2018 11:22:14

    PERFETTO: a questo romanzo non può essere attribuita nessun'altra parola che questa. Ogni singolo personaggio, ogni avvenimento, luogo, oggetto sono stati indispensabili alla narrazione e come dei piccoli granelli, hanno intessuto questa bellissima ed indimenticabile storia. Un libro di pura poesia che tratta la crescita di Arturo e del suo bisogno incessante di affetto, ma che in realtà parla di tutti noi, del nostro attaccamento e delle nostre paure a lasciare ciò che per noi é caro. Ma per maturare bisogna allontanarsi dall'sola ( i nostri legami) perché essa può diventare anche una prigione. Sicuramente uno dei libri pii belli che abbia letto!

Vedi tutte le 81 recensioni cliente
  • Elsa Morante Cover

    Elsa Morante è stata una scrittrice, saggista, poetessa e traduttrice. Figlia di una maestra, Elsa Morante non frequentò la scuola elementare e imparò da sola a leggere e scrivere. Iniziò giovanissima a scrivere filastrocche, favole per bambini, poesie e racconti brevi, e a pubblicare su svariati giornaletti per ragazzi. Nel 1942 i suoi scritti per ragazzi vennero raccolti in un volume da lei stessa illustrato e pubblicati da Einaudi con il titolo Le bellissime avventure di Caterì dalla trecciolina (poi riscritto nel 1959 con il titolo Le straordinarie avventure di Caterina). Tra il 1935 e il 1940 scrive eleganti cronache di costume per riviste culturali. Da quell’esercizio giornalistico nacque il primo volume di racconti, Il gioco segreto, che uscì... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali