Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

L' istinto altrove - Michela Zanarella - copertina
Salvato in 1 lista dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
L' istinto altrove
10,00 €
LIBRO
Venditore: Bookbay Book Store
10,00 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi (Solo una copia)
+ 5,90 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Bookbay Book Store
10,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Bookbay Book Store
10,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
L' istinto altrove - Michela Zanarella - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


"In questa raccolta di poesie dal titolo emblematico "L'istinto altrove" Michela Zanarella sembra voler far sua la natura stessa del linguaggio poetico che riesce a scavare e mettere in luce le radici più profonde e nascoste dei sentimenti che ci animano, l'amore sopra tutti". (Dacia Maraini)
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
90 p., Brossura
9788866444480

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
cippinna
Recensioni: 4/5

Una tela di silenzi e luce, in cui la poetessa si fa filo candido e ago da ricamo. Se dovessi darle un colore sarebbe il bianco perché come la neve, la poesia di Michela sa farsi silenziosa preghiera che riveste di purezza tutto ciò che tocca: “parole che vorrebbero crollarti come una preghiera nel petto”.  Questo libro di poesie, edito da Ladolfi, mi ha conquistato già per il formato e la veste grafica, commuovendomi alla prima lettura, , per poi sorprendermi alla successiva, perché ho colto il motivo, l'urgenza di questa trama poetica. Un ordito delicato come i silenzi e penetrante come la luce che si dipana su un sistema binario, costituito appunto da silenzi e luce. In ogni pagina ricorrono uno o entrambi di questi termini a costituire il karma di un amore che non ha bisogno di parole..”Rivoglio indietro i tuoi silenzi..” e ancora “Non posso perdere la luce che ci siamo scambiati come api sui fiori.” “Pensavo a quanta luce in espansione trovo nei tuoi occhi.” Un amore che si arrende agli sguardi sa di quanto silenzio ci sia bisogno per far sgorgare la luce. Guardami come solo tu sai fare scavandomi l'iride e coricando il tuo silenzio tra le mie palpebre. Dacia Maraini nella prefazione sostiene che bandito ogni realismo, è solo il suono delle parole a svelare il loro significato più nascosto, più segreto. Se fosse uno strumento musicale, paragonerei la poesia di Michela al suono argentino del triangolo, a cui l'associo per la delicatezza e la decisione dell'enunciato. Luce e silenzi, ma anche occhi e labbra e mani a definire l'istinto altrove, quello che ci riporta a vivere, anche dopo un grande dolore. Si legga ad esempio l’incipit della bellissima poesia Sono fatta di carne e silenzio Sono fatta di carne e silenzio/nuvole sciolte e tormento. Vi è nei suoi versi e pare un ossimoro, un’eterea materialità, un attaccamento al corpo, alla terra,ai luoghi dove l’orizzonte ha il colore di un ritorno, c’è l’attaccamento viscerale alle mani e agli occhi dell’amato...

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore