Categorie

Philip Ball

Traduttore: D. Santoro
Editore: Dedalo
Collana: La scienza nuova
Anno edizione: 2011
Pagine: 508 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788822002525

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Cinema, musica, tv, spettacolo - Musica - Teoria della musica e musicologia

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Indice

Che cos’è l’istinto musicale? E parlare di musica è come danzare di architettura? di Franco Fabbri

Prefazione

1. Preludio
- L’universo armonioso - Un’introduzione

2. Ouverture
- Perché cantiamo - Cos’è la musica e da dove viene?

3. Staccato
- Gli atomi della musica - Cosa sono le note musicali e come stabiliamo quali usare?

4. Andante
- Cosa c’è in una canzone? - Le melodie seguono delle regole? E, in tal caso, quali?

5. Legato
- Keeping It Together - In che modo decodifichiamo il suono?

6. Tutti
- E adesso, insieme - Come usare più di una nota simultaneamente?

7. Con moto
- Slave to the Rhythm - Cosa dà alla musica la sua pulsazione?

8. Pizzicato
- Il colore della musica - Perché gli strumenti suonano in modo differente e come ciò influisce sulla musica

9. Misterioso
- All in the Mind - Quali parti del cervello usiamo per la musica?

10. Appassionato
- Light My Fire - In che modo la musica trasmette o suscita emozioni?

11. Capriccioso
- In stile e fuori stile - Cosa sono gli stili musicali? - La musica è fatta di note, schemi o tessiture?

12. Parlando
- Perché la musica ci parla - La musica è un linguaggio? O è più vicina alle arti non verbali?

13. Serioso
- Il significato della musica - Cosa cercano di dire i compositori e i musicisti? - La musica in sé può dire qualcosa? - Coda - La condizione della musica

Copyright per le illustrazioni

Bibliografia

Indice analitico

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pafnutius

    10/01/2013 23.58.08

    Lasciarsi incuriosire dal titolo è quasi scontato, lasciarsi invadere dal suo contenuto è pressoché inevitabile per chi con curiosità cerca di capire come la musica sia parte integrante della nostra vita. Scritto con linguaggio semplice e fluido, ricco di citazioni, molto ben documentato e dall'approccio piacevolmente interdisciplinare, ci fa scoprire quali sono i meccanismi che intervengono a livello psicologico quando ascoltiamo la musica, qualunque sia il genere, cosa ci piace e cosa ci turba, e soprattutto perché. La lettura di questo libro è un "must" per chi fa della musica la propria professione, ma anche per chi, come semplice appassionato, vuole dare una maggiore consapovelozza ai propri ascolti. Per questo lo consiglio a tutti.

Scrivi una recensione