Istruzioni per diventare fascisti - Michela Murgia - copertina

Istruzioni per diventare fascisti

Michela Murgia

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 30 ottobre 2018
Pagine: 100 p., Brossura
  • EAN: 9788806240608

30° nella classifica Bestseller di IBS Libri Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Ideologie politiche - Fascismo e Nazismo

Salvato in 297 liste dei desideri

€ 11,40

€ 12,00
(-5%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Istruzioni per diventare fascisti

Michela Murgia

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Istruzioni per diventare fascisti

Michela Murgia

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Istruzioni per diventare fascisti

Michela Murgia

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Essere democratici è una fatica immane. Allora perché continuiamo a esserlo quando possiamo prendere una scorciatoia piú rapida e sicura?»

«Essere democratici è una fatica immane. Significa fare i conti con la complessità, fornire al maggior numero di persone possibile gli strumenti per decodificare e interpretare il presente, garantire spazi e modalità di partecipazione a chiunque voglia servirsene per migliorare lo stare insieme. Inoltre non a tutti interessa essere democratici. A dire il vero, se guardiamo all'Italia di oggi, sembra che non interessi piú a nessuno, tanto meno alla politica. Allora perché continuiamo a perdere tempo con la democrazia quando possiamo prendere una scorciatoia piú rapida e sicura? Il fascismo non è un sistema collaudato che garantisce una migliore gestione dello Stato, meno costosa, piú veloce ed efficiente?» Dando prova di un'incredibile capacità dialettica, Michela Murgia usa sapientemente la provocazione, il paradosso e l'ironia per invitarci ad alzare la guardia contro i pesanti relitti del passato che inquinano il presente. E ci mette davanti a uno specchio, costringendoci a guardare negli occhi la parte piú nera che alberga in ciascuno di noi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,38
di 5
Totale 45
5
14
4
14
3
3
2
3
1
11
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Leonardo

    01/07/2020 16:37:18

    Scrittura e analisi inconsistenti. Cavalca una corrente politica e rincorre le polemiche. In quello che scrive come in radio. Identificare i sovranisti con i nuovi fascismi è semplicemente vergognoso, soprattutto detto da una che si dichiara sovranista sarda, vuole i porti aperti, ma chiede che la sardegna sia chiusa ai lombardi perché untori.

  • User Icon

    Immanuel Kant

    27/05/2020 09:47:24

    Per capire la stupidità di questo libro bisognerebbe guardare quella puntata televisiva in cui la Murgia dialoga con lo storico Paolo Mieli il quale riesce a stroncare il suo libro nel giro di 3 secondi, dicendole che é da tutta la vita che sente parlare di pericolo fascismo! Pericolo che alla fine non si é mai concretizzato. Mieli ha detto una cosa intelligente: quello schifo che é stato il fascismo si é concluso nel 1945. Tirare fuori sempre il fascismo indica la più completa mancanza di nuove idee politiche. Le argomentazioni di questo libro sono retoriche più che logiche, storiche o politologiche. Sconsigliato!

  • User Icon

    Isabella

    16/05/2020 15:36:18

    Essere intellettuali non significa dover essere originali a tutti i costi (ma d'altronde chi è un intellettuale?). Credo però che la scrittrice la pensi in questo modo e così ci propina una serie di banalità sulla democrazia, sul fascismo sulla politica che sembrano frutto di profonde riflessioni sociologiche e politologiche che però non dicono nulla di nuovo. Ma davvero tutti noi abbiamo del fascismo nascosto da qualche parte? Non credo. Aveva ragione chi ha detto che ci sono due tipi di fascisti: i fascisti e gli antifascisti. Libro qualunquista, idee ovvie.

  • User Icon

    Tiberio

    15/05/2020 09:56:42

    Una disamina intelligente e divertente, per comprendere meglio il senso di certe fatiche. Essere democratici è un impegno ripagato dai riconoscimenti futuri. Essere fascisti asseconda solo le ragioni intestinali di individui concentrati su una soddisfazione personale collocata nell'adesso. Chi guarda al domani accetta il rischio e le difficoltà intrinseche dell'essere e del volere essere democratico. Consigliato a tutti, fascisti compresi.

  • User Icon

    Michela

    11/05/2020 20:15:17

    Ironia, lucidità, provocazione. Saggio che, senza troppi sottintesi, porta all'attenzione del lettore la meschinità dell'estrema destra contemporanea usufruendo di un continuo confronto con quella passata. Merita!

  • User Icon

    confronto con il passato

    22/09/2019 19:40:09

    Ottimo libro che fa riflettere con ironia. Insegna a vigilare sul presente e soprattutto a non dimenticare il passato.

  • User Icon

    mt

    21/09/2019 10:03:28

    capovolgimento di visioni; indispensabile!

  • User Icon

    MecoMonster

    20/09/2019 11:47:06

    Il Potere (come lo chiamerebbe Pasolini) della Società dello Squallido Spettacolino con i suoi dis-valori liberal progressisti, il culto dell'individualismo (entro moduli e mode estremamente conformistici e ripetitivi, peraltro) e del'esibirsi "spontaneamente e liberamente" per successo e denaro - ci ha talmente plagiati che tendiamo a non prendere sul serio niente delle sue manifestazioni, a maggior ragione se sono spudorate, eclatanti, roboanti, tanto è tutto solo "ironia sul consumismo" (ironia che non combatte né critica affatto il consumismo stesso ma anzi lo rende simpatico quindi accettabile nella comoda presa di distanza svagata) nonché "gioco con gli stereotipi" (gioco che serve a reiterare gli stereotipi stessi, non li disinnesca né li supera). La contestazione del sistema è stata abbandonata del tutto dalle sinistre e dal ceto intellettuale, divenuti i suoi cantori, e raccolta da personaggi di scarso consenso, residuali, inascoltati, insufficienti, a volte impreparati e imbarazzanti, e in ogni caso anche quando colgono nel segno per bene possono essere agevolmente fraintesi ad hoc e diffamati, giacché non pensano quel che si deve pensare in società, e infine zittiti come ignoranti, bigotti e sarebbero "loro" il sistema da combattere, eh, certo. Un libro comunque da leggere questo.

  • User Icon

    Stefano Contiero

    20/09/2019 09:36:16

    Un libro geniale! Si legge in soffio e ti fa ridere dall'inizio alla fine, ma la contempo riflettere su i pro ed i contro che si stagliano verso il nostro orizzonte democratico. Purtroppo chi dovrebbe leggerlo lo eviterà eppure apre gli occhi su molti aspetti che sono indispensabili per una moderna convivenza.

  • User Icon

    rmr

    19/09/2019 14:44:12

    provocatorio e spiazzante per com'è costruito sì, lucida analisi pure ma altrettanto qualunquista, senza proposte concrete ed ordinate che non siano un trapelante buonismo alla bergoglio & sinistrorsi.. 'chè se si ama ordine e rispetto, veri e reali, mica si deve essere necessariamente destrorsi..

  • User Icon

    Bea

    19/09/2019 08:53:23

    Ho divorato il libro con un sorriso amaro. Rovesciando i punti di vista, Murgia mostra quanto siano sottili e precisi gli stratagemmi di cui si serve la comunicazione politica per orientare il pensiero di chi non ha a disposizione strumenti sufficienti a decodificare la realtà nel modo più oggettivo possibile. Coerentemente con il titolo, non si tratta di un'analisi approfondita ma di una sorta di breve guida al percorso che conduce dalla democrazia al fascismo e lascia dentro un profondo senso di rabbia e di sconforto di fronte all'evidenza che dietro l'ironia e il paradosso che Murgia usa c'è una realtà che è proprio fuori dalla nostra porta.

  • User Icon

    lea

    19/09/2019 08:45:36

    Amaramente realistico e così argutamente congeniato: ti ritrovi così, diviso a metà, a struggerti tra il voler leggerne ancora e al non riuscire a mandar giù un'altra riga, un altro boccone di situazioni sempre più frequenti e incredibilmente quasi tornate abituali. Ci sono certe frasi che sono stilettate, dirette e secche. Da leggere nelle scuole superiori, seguito da una serie di incontri di discussione: di spunti ce n'è per un anno intero.

  • User Icon

    n.d.

    21/08/2019 08:23:31

    aiuta a riflettere, e a capire certe dinamiche

  • User Icon

    pierluigi

    25/07/2019 19:44:50

    Ottima sintesi dell' evoluzione della democrazia che stiamo vivendo, o forse rivivendo. Pro e contro, per chi vuole capire, sono ben delineati e aprono gli occhi del lettore verso uno scenario poco rassicurante.

  • User Icon

    Giovanna

    24/05/2019 18:27:59

    Indispensabile. Purtroppo chi ne avrebbe bisogno non lo leggerà...

  • User Icon

    N

    23/05/2019 07:51:57

    Questo libro dovrebbero leggerlo tutti! Profetico!

  • User Icon

    davide

    07/05/2019 09:52:35

    per favore pietà. libello perdibilissimo su un argomento (l'antifascismo in assenza di fascismo) che, personalmente, trovo ridicolo. però vende.

  • User Icon

    teresa

    27/04/2019 10:13:47

    Breve, raffinato, coraggioso, ironico, doloroso. Una lettura non contro il fascismo ma a suo favore. Protagonisti sono tutti coloro che costruiscono i nemici sociali, coloro che banalizzano la comunicazione per "arrivare a tutti, coloro che ritengono la democrazia rappresentativa troppo costosa. Lettura che ci mette davanti ad uno specchio, che ci costringe a guardare negli occhi la parte più buia che è in ciascuno di noi. Il fascismo è tra noi.

  • User Icon

    athos

    25/03/2019 08:59:15

    E' agghiacciante! Racconta e spiega molto bene la società e i percorsi politici e culturali cui stiamo assistendo in Italia e in Europa.

  • User Icon

    Leonardo de Chanaz

    15/03/2019 10:56:42

    Leggevo, leggevo e leggevo, ma sullo sfondo vedevo l'icona di Salvini. Mi ha aperto gli occhi, siamo in piena progressione di un fascismo, con l'avanzata della violenza. La Murgia ti fa capire che quello che sta avvenendo non è casuale, ma risponde a un piano molto concreto. Trovo che le persone intelligenti dovrebbero leggerlo, perché è allarmante. Bravissima la Murgia, ironica, ma spesso pungente e precisa. Il quadro che ne esce fa paura.

Vedi tutte le 45 recensioni cliente
  • Michela Murgia Cover

    Scrittrice, intellettuale e conduttrice radiofonica (Radio Capital) sarda. Nel 2006 ha pubblicato con Isbn Il mondo deve sapere, il diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti. Per Einaudi ha pubblicato nel 2008 Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell'isola che non si vede, nel 2009 il romanzo Accabadora con cui ha vinto l'edizione 2010 del Premio Campiello, nel 2011 Ave Mary (ripubblicato nei Super ET nel 2012), nel 2012 Presente (con Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio Vasta) e nel 2012 il racconto L'incontro. È fra gli autori dell'antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Francesco Abate, Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu e Paola Soriga), i cui proventi sono stati destinati... Approfondisci
Note legali