L' Italia non esiste (per non parlare degli italiani)

Fabrizio Rondolino

Editore: Mondadori
Collana: Frecce
Anno edizione: 2011
Pagine: 176 p., Rilegato
  • EAN: 9788804611189
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,25

€ 18,50

Risparmi € 9,25 (50%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    vittorio57

    08/01/2012 16:15:56

    Libro bellissimo e amaro, ove l'autore argomenta in modo documentato e convincente perchè gli ultimi 150 anni sono stati i peggiori della nostra storia. Partendo da Dante per arrivare a Berlusconi, Rondolino fa un 'analisi storica e sociologica serrata e originale arrivando alla conclusione, drammaticamente vera, che gli italiani sono da sempre invischiati nei propri vizi secolari: il familismo amorale, la mafia, la impreparazione e la corruzione delle classi dirigenti, la mancanza di meritocrazia sin dalla scuola, l'incomunicabilità dei propri intellettuali, l'ipocrisia della Chiesa. Da questi difetti gli italiani cercano di emergere con grandi sforzi e slanci individuali, da cui il paese di eroi, santi, inventori, navigatori e trasmigratori, ma senza mai raggiungere una dimensione collettiva. Questi i capitoli del libro: L'imbroglio dell'Italia unita. Le classi dirigenti la politica e lo Stato. Una bandiera di foggia francese e un inno provvisorio. L'immagine degli Italiani. La Chiesa di Roma, La famiglia, la mafia e la mamma. L'antitaliano e la sinistra. I costumi e la televisione. L'ideologia italiana. Italiani senz'Italia.

  • User Icon

    Settimio

    05/01/2012 17:58:50

    Mi trovavo sull'isola di Skiatos, durante le vacanze estive 2011, ed ho trovato questo libro in un cassetto di un mobile nella hall dell'hotel che mi ospitava. Incuriosito l'ho preso e l'ho divorato in un pomeriggio. Che dire : una fotografia (impietosa ma assolutamente condivisibile)di questo povero paese che, grazie ad una classe politica/dirigente indegna di una nazione civile si ritrova sull'orlo del baratro. Naturalmente tale classe politico-dirigenziale altro non è che espressione del popolo che, attraverso il voto, l'ha eletta...a buon intenditor poche parole.Libro assolutamente consigliato!!!!Voto altissimo.

  • User Icon

    Fabio

    02/06/2011 19:43:35

    Bellissimo libro, una pietra miliare della saggistica storico-culturale, della nostra bellisma espressione geografica!! Da far leggere nelle nostre scuole, ai nostri ignoranti e ipocriti professori e studenti! Bravo Fabrizio.

Scrivi una recensione