Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Un italiano in America - Beppe Severgnini - copertina

Un italiano in America

Beppe Severgnini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Supersaggi
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 259 p.
  • EAN: 9788817126472

€ 9,00

Venduto e spedito da Universo Libri

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

spedizione gratuita

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 5,19 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il libro è il diario di un anno trascorso a Georgetown, il vecchio quartiere di Washington. Beppe Severgnini guida il lettore attraverso i primi dubbi (perché non abbassano l'aria condizionata?) e le prime risposte (perché gli piace così), descrivendo le molte sorprese della vita quotidiana: le scaramucce con un idraulico di nome Marx; la terribile potenza dei telefoni e dei bambini, veri padroni del paese; le fallimentari escursioni nello shopping elettronico e le battaglie per (non) ottenere una carta di credito.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,92
di 5
Totale 12
5
6
4
3
3
0
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Domenico

    02/05/2009 16:47:08

    Lettura molto piacevole e fluida. Da leggere sull'aereo, meglio all'andata che al ritorno; ho ritrovato tutti gli aspetti curiosi e le sensazioni provate vivendo in USA nello stesso periodo. Interessante notare quanto si è poi trasportato in Italia (vado a memoria "gli Stati Uniti sono un po' avanti, non troppo, diciamo 10 anni"). BSev usa bene la tecnologia e questo aspetto invecchia un po' il libro; aspettiamo la versione 2.0, if any.

  • User Icon

    camelot

    18/02/2008 15:02:06

    Libro divertentissimo, assolutamente aderente alla realta' nonostante sia datato. Leggendolo dopo un viaggio in USA sembra di averlo scritto personalmente.

  • User Icon

    TRS

    29/01/2008 01:40:15

    l'ho letto lo scorso anno nella versione inglese(Ciao America)... semplicemente grandioso!!! vivo negli stati uniti gia' da qualche anno e tra le pagine di questo libro non ho fatto altro che riscontrare gli stessi pensieri, riflessioni e sensazioni del mio primo anno trascorso qui. divertente e a volte sottilmente sarcastico con entrambe le culture, e' senza dubbio una piacevole lettura che consiglierei a tutti.

  • User Icon

    Niki

    04/01/2008 19:31:45

    severgnini scrive eccelentemente, fa conoscere molte cose sull'America... ma il libro a mio parere è decisamente noioso!! Non rimane niente è solo un blablablabla.....è una lettura leggera ma se si provano a leggere più di 3 capitoli al giorno muori, talmente è noioso e pesante!!!

  • User Icon

    zombie49

    24/12/2007 06:53:57

    Banalità su italiani e americani con notevole umorismo ma con fastidioso autocompiacimento evidenziato dall’aforisma iniziale “Questo libro è frutto di una lunga inesperienza”. Scritto nel ’95, da me letto durante un viaggio negli States, oggi molte “stravaganze Usa” sono comuni anche in Italia. Lettura senza impegno sotto l’ombrellone o in aereo.

  • User Icon

    Antonio

    24/04/2006 11:40:03

    Ottimo resoconto di pregi e difetti made in USA. Da leggere. Grande Beppe

  • User Icon

    Francesco

    24/09/2005 16:17:40

    Il luogo comune elevato alla massima potenza e condito con la grazia vuota e gigionesca di quest'era televisiva. Ho rotto i rapporti con la persona che mi ha regalato il libro, dimmi che cosa leggi e ti dirò chi sei.

  • User Icon

    AAndrea

    01/07/2005 03:14:50

    Confesso che mi piacerebbe raccontare un mio viaggio come fa Severgnini, anche le cose piu' piccole e insignificanti riescono a diventare interessanti. Sempre un grande

  • User Icon

    Enzo

    15/09/2004 10:49:43

    Il mio giudizio è supportato dal fatto che ho vissuto negli states per 6 mesi. Quello che Severgnini scrive e' tutto comicamente vero, e ti fa capire che non c'e' nulla dello stile di vita in Usa per il quale valga la pena di trasferircisi.

  • User Icon

    Luca

    08/07/2004 14:26:51

    Attraverso questo libro ho avuto la possibilità di conoscere meglio questo giornalista e scrittore che ritengo uno dei migliori in circolazione per il suo stile chiaro e pulito e la sua sottile vena ironica. Il libro ci offre un'ottima immagine dei modi di fare americani ed è molto piacevole e scorrevole.

  • User Icon

    Turbomac

    11/11/2003 00:02:13

    Forse il miglior libro di Severgnini. Stile pulito, senso dell'osservazione pari solo a quello dell'umorismo. Da leggere per capire meglio una nazione oggi piú misteriosa che mai.

  • User Icon

    Kurt

    07/10/2003 12:24:31

    Spassosissimo! In questi giorni lo sto rileggendo per la terza volta. Un libro che può essere una sorta di guida per chi vorrebbe trasferirsi negli States. Mitico Beppe!

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Beppe Severgnini Cover

    Editorialista del «Corriere della Sera», columnist del «Financial Times», commentatore televisivo. Ha scritto a lungo per «The Economist» e nel 2004 è stato votato “European Journalist of the Year”. È autore di numerosi bestseller, tradotti in molte lingue. È presidente dell’Inter Club Kabul ed è oggi il giornalista italiano più seguito su Twitter.Fra i suoi libri Inglesi (1990) Italiani di domani (2012), La testa degli italiani, La vita è un viaggio (2014), Signori, si cambia. In viaggio sui treni della vita (2015) e Neoitaliani. Un manifesto (Rizzoli, 2020).  Approfondisci
Note legali
Chiudi