Categorie

Haruki Murakami

Traduttore: G. Amitrano
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 514 p. , Brossura
  • EAN: 9788806216948

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simona

    03/12/2016 00.29.40

    Magnifico.. un libro magico... il segreto è non porsi troppe domande e lasciarsi trasportare dall'atmosfera e dalle suggestioni che il libro in ogni momento fa provare.. c'è una evoluzione e una trasformazione continua di tutti i personaggi in un crescendo emotivo e di maturazione.. ma il messaggio più bello che mi ha lasciato è l'importanza del vivere il momento, qui ed ora, senza dare troppo peso al passato e ai condizionamenti che questo comporta o al futuro e alle aspettative che ne derivano... assolutamente consigliato...

  • User Icon

    zia dalia

    10/09/2016 16.48.25

    Murakami continua ad affascinarci, introducendoci ancora una volta in un mondo onirico e straniante. Bellissimo romanzo.

  • User Icon

    rosetta

    18/05/2016 16.43.36

    Forse il miglior romanzo che io abbia mai letto di Murakami (e li ho letti tutti, dunque...). Supera l'insuperabile "L'uccello che girava le viti del mondo" che suggerisco proprio a tutti nel caso ve lo siate perso! Una storia onirica e drammatica, fantastica e reale, orientale e occidentale al contempo. Impossibile narrare la trama. Un solo suggerimento: da leggere!

  • User Icon

    Alice

    10/05/2016 23.24.49

    Affascinante, avvincente, per niente monotono e lento. Racconta le vicende parallele di due protagonisti con personalità totalmente contrastanti e uniche, ognuno con la propria strada da percorrere. Storie mai a contatto diretto tra loro che tuttavia improvvisamente si vanno a fondere e sfumano il confine sempre meno percepibile tra la realtà concreta della narrazione e la fantasia onirica e surreale che accompagna ogni capitolo di questo romanzo. Libro traboccante di riflessioni implicite e riferimenti culturali di grande nota che sicuramente rendono questo testo una delle opere meglio riuscite di Murakami.

  • User Icon

    Fabio

    02/05/2016 13.53.06

    La storia non ha alcun significato,è un susseguirsi di simboli,metafore,sogni, fantasie, personaggi concettuali,presenze magiche,con l'unica finalità ,forse,di dare un senso al tempo che passa e alla sua diversa percezione. Il tempo in questa storia ha varie dimensioni,che coesistono come passato e futuro,creando confusione sia ai personaggi che al lettore,che deve evitare di cercare un senso o una spiegazione agli eventi. Non ce ne sono. Ben scritto ,con personaggi accattivanti e una fluidità di scrittura che deve essere attribuita sicuramente anche all'efficacia della traduzione. Certi passaggi sono un po' monotoni o del tutto senza né capo né coda,in certi casi si riflette ,in altri ci si annoia,si sorride anche ,qualche volta. In certi punti, il bosco misterioso,i personaggi clowneschi e fantastici,sembra di sentire l'influenza di Stephen King,per il resto erudizione a go-go e ragazzi giapponesi di quindici anni di una cultura umanistica e musicale classica che uno normale neanche in una vita.

  • User Icon

    Chiara Sav

    29/03/2016 14.25.31

    Bel libro... per capirlo si deve imparare a conoscere e a capire Murakami. La storia devia talvolta nell'onirico, nel trascendente, nel non reale.

  • User Icon

    evandro

    28/12/2015 10.47.48

    scritto bene, scorrevole , con periodi brevi precisi incisivi. ottima la traduzione. storia di mancanze, di memorie ,di ricordi. ricco di rimandi , stimolante la riflessione . da leggere.

  • User Icon

    ANGELO

    04/08/2015 18.56.23

    interessante la prima metà non riuscita la seconda parte, un po acerbo, le scene di sesso infelici

  • User Icon

    valerio

    29/03/2015 10.01.10

    È la storia di un ragazzo, ma è molto di più. L'ho iniziato pensando che l'avrei mollato subito perché mi avevano detto che era complicato. E un po' lo è, anche perché sono più storie che si intrecciano in modo molto particolare. Ma è bellissimo, forse proprio per questo.

  • User Icon

    Mauro

    12/09/2014 17.44.41

    Una favola, una maledizione e diversi personaggi, tutti importanti, tutti protagonisti. Scorrevole, accativante ed a tratti filosofico. Ma anche per questo, dopo After dark, mi faccio la stessa domanda dove voglia andare a parare perchè alla fine una conclusione che sia logica o almeno naturale non c'è.

  • User Icon

    Gennaro

    10/05/2014 10.33.48

    Siamo un pelino al di sotto rispetto ai livelli del magnifico Norwegian Wood, ma si tratta comunque di un'opera riuscitissima, interessante ed avvincente. Le vicende sono intessute come al solito con maestria e l'attenzione del lettore rimane incollata alle pagine dall'inizio alla fine della vicenda che del resto non sembra realmente concludersi. Buona prova, da leggere.

  • User Icon

    francesca

    31/03/2014 23.23.50

    Murakami è sempre particolare e sopra le righe, quindi bisogna saperlo leggere. Se vi aspettate qualcosa di leggero e comprensibile al volo potete anche cambiare autore. Kafka sulla spiaggia mi è piaciuto, meno di Norwegian Wood e 1q84 però. Poteva evitare di dilungarsi per cosi tante pagine? Si. Sarebbe stato lo stesso? No.

  • User Icon

    teo

    18/03/2014 00.30.00

    Murakami è un prodotto da discount con lo stesso spessore letterario di "50 sfumature di grigio"...francamente trovo più interessanti i dialoghi che ascolto dal panettiere. Piace perché è giapponese (e quindi fa tanto esotico) e perché cita a caso gruppi e canzoni pop rock, ad uso e consumo della generazione X Factor.

  • User Icon

    giancarlo

    24/02/2014 11.18.46

    una parola per esprimere il giudizio di un libro che ho voluto rileggere per la seconda volta.."meraviglioso". che dire di piu' di questa parola che racchiude tutto?

  • User Icon

    nuccia

    24/12/2013 18.40.51

    Viaggio interiore attraversando dimensioni diverse! Fantastico!!! Da leggere!

  • User Icon

    Emiliano

    19/09/2013 20.56.22

    Un meraviglioso viaggio attraverso il Giappone seguendo le rotte impalpabili dei fantastici protagonisti del racconto. Unico, psichedelico ed imperdibile. Con norvegian Wood e dance,dance,dance il migliore di Haruki

  • User Icon

    Gresi

    18/07/2013 01.51.49

    Venato da una piacevolissima aura di romanticismo e sensualità, descritta nel romanzo priva di volgarità e senza mai sfiorare l'eccesso, quella di Kafka sulla spiaggia è una storia dai connotati freschi e marcati. Il racconto di due indimenticabili figure, protese al compimento di un obiettivo cui entrambi ignorano l'esistenza, che fra biblioteche viste come santuari per la rifocillazione dell'anima, conversazioni stravaganti e illusorie con arguti gatti, romanzi visti metaforicamente non più come dei semplici mezzi con cui evadere dalla realtà ma come una sorta di commiato alla persona amata, foreste che fungono come porte magiche per immergersi in nuovi e sconosciuti percorsi paralleli, quella di Murakami è una verità metaforica promulgata mediante realtà. Sullo sfondo di una Tokyo onirica, fatiscente e surreale, realizzata mediante la tecnica del cosiddetto realismo magico, Kafka sulla spiaggia si affaccia con la certezza di ammaliare e stregare chiunque gli si pari dinanzi al suo cammino. Mediante bellissimi paesaggi illusori dove realtà e finzione diverranno un tuttuno, aspetti magici e fantasiosi intuiti ma non spiegati, personaggi che riescono a convivere e destreggiarsi con situazioni di causa e effetto, inserimenti di leggende metropolitane o folclore e un'analisi prettamente costruita sul riflesso del passato e del presente di alcuni personaggi, l'opera di Murakami è un opera dal successo meritato e sentito da leggere tutto d'un fiato. Un romanzo cui mi pento di aver scovato solo recentemente e che, allo stesso modo della morte della signora Saeki, ci lascerà in sospeso con alcune domande che non pretenderanno altro che delle risposte. Risposte tuttavia cui una volta svelate potrebbero ridurre il brivido della nostra eccitazione al riguardo ma soprattutto, l'intensità e la forza cui quest'ultime verrebbero concepite e che sin ad oggi hanno consacrato quest'autore come uno dei più grandi narratori contemporanei di tutti i tempi.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione