La vita perfetta

Renée Knight

Traduttore: V. Februari
Editore: Piemme
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 15/03/2016
Pagine: 283 p., Rilegato
  • EAN: 9788856640397
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,53

€ 16,58

€ 19,50

Risparmi € 2,92 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giamba

    13/07/2018 13:47:36

    Un bel thriller originale, ben costruito. Un po’ noioso verso la metà, ma il finale ripaga assolutamente della fatica.

  • User Icon

    Cristina

    19/09/2017 10:16:38

    Personalmente mi aspettavo qualcosa di diverso e di più coinvolgente. La ragazza del treno mi aveva tenuto molto di più sulle spine. Inoltre sono affrontati temi molto forti tutti insieme, che avrebbero richiesto un libro a parte per approfondirli meglio.

  • User Icon

    Laura

    25/02/2017 07:27:52

    Libro da divorare in poco tempo poiché segue il format di successo dei piani temporali che si alternano, del segreto, della menzogna, della vendetta. Un bel romanzo, trama interessante, personaggi forse da caratterizzare un po' più in profondità. Nel complesso mi è piaciuto molto. Consigliato

  • User Icon

    Massimo F.

    22/11/2016 16:15:05

    Sembra proprio che nella narrativa inglese si stia affermando una sorta di format: questo è un romanzo dello stesso filone de “La ragazza del treno” cui assomiglia nella fisionomia e per una serie di caratteristiche (che non elenco per non anticipare nulla). Anche in questo caso, la lettura è avvincente, dato il ritmo narrativo sempre incalzante che si sviluppa su più piani ed è sempre ben gestito dall’autrice. Non un capolavoro, ma da leggere.

  • User Icon

    Francesca

    09/11/2016 09:12:13

    Letto in due giorni. Lettura non impegnativa. Finale non scontato. Consigliato!

  • User Icon

    Alfio

    01/11/2016 21:00:19

    Ho aspettato un po' prima di leggerlo, non mi convinceva memore di un altro fenomeno editoriale. e invece mi è piaciuto molto, è scritto bene, preciso senza fronzoli. I personaggi sono vividi e reali. Hanno un'anima sono belli perché fragili con tante sfaccettature. Ogni personaggio è negativo,ma positivo, vittima e carnefice allo stesso tempo, perché ognuno ha tante sfumature e la scrittrice le mostra tutte abilmente

  • User Icon

    cantarstorie

    04/10/2016 10:03:53

    A tratti avvincente. A tratti promettente. A tratti interessante. Ma poi.... resta tra le dita solo la polvere.

  • User Icon

    Diego Baiguini

    22/09/2016 10:07:30

    Scrittura gradevole ed appropriata.Buona gestione della trama.Buona caratterizzazione dei personaggi.Non guasta anche un finale all'altezza.Lettura nel complesso che consiglio.

  • User Icon

    Rita

    13/08/2016 11:25:48

    Scrittura e costruzione del racconto sono nel complesso accattivanti, ma la trama è davvero il solito polpettone di ingredienti triti e ritriti, senza un minimo di approfondimento psicologico: inconfessati segreti, stupri, traumi infantili, madri iperprotettive, tossicodipendenza ecc. C'è veramente di tutto, ma il miscuglio è decisamente deludente e ben inferiore agli entusiastici commenti di copertina (da cui mi son lasciata tentare...).

  • User Icon

    paola

    28/07/2016 20:35:41

    Ottimo thriller, caratterizzato da una suddivisione delle storie delle famiglie principali, Stephen e Nancy e Robert e Catherine, la cui vita apparentemente irreprensibile nasconde dei segreti che, una volta rivelatasi, fanno divampare fuochi colossali.

  • User Icon

    LAU

    20/07/2016 14:22:41

    Bello, avvincente e scorrevole. Mi è piaciuto un sacco. Lo consiglio!

  • User Icon

    susanna

    09/06/2016 14:44:50

    Un bel libro, lettura non impegnata, lo si finisce in poco tempo. lo consiglio.

  • User Icon

    matteo

    07/06/2016 18:33:25

    Un bellissimo libro ricco di suspence.

  • User Icon

    Marzia

    02/06/2016 10:23:32

    Altro che Thriller! Noioso fino all'ultima pagina!Lo sconsiglio vivamente.

  • User Icon

    Gabriella

    04/05/2016 19:07:33

    Sicuramente la copertina è accattivante come la trama peccato che leggendolo non ci si trovi nulla di ché. Inizio lento e prolisso narrazione a due voci che ogni tanto manca di filo logico. Personaggi poco caratterizzati e storia abbastanza inverosimile a parte l unico colpo di scena quasi a metà libro per il resto nessuna tensione e novità sul genere thriller. Scrittura piatta e frammentata con descrizioni che si potevano evitare. Diciamo che potevo aspettare l edizione economica.

  • User Icon

    Aldebaran

    25/04/2016 08:57:24

    Una narrazione scorrevole, una storia in equilibrio sul filo. Accattivante. Uno di quei libri che ti fanno scordare il mondo esterno e perdere la cognizione del tempo. Sì, direi che il thriller psicologico raggiunge lo scopo. Avrei omesso alcuni particolari veramente disgustosi (il capello nella marmellata e le unghie dei piedi che raschiano il parquet...) . Che orrore! Nel complesso, a parte questi cali di gusto nella narrazione, che non aggiungono nulla alla suspense, lo considero un buon libro. Non alta letteratura, ma utile per alcuni momenti d'evasione.

  • User Icon

    Sara

    17/04/2016 23:00:45

    A mio parere e' un libro scritto molto bene: la narrazione e' fluida e molto coinvolgente. Purtroppo la trama non e' nulla di nuovo, chi legge molti thriller psicologici, dopo pochi capitoli riuscira' a capire l andazzo della storia, ergo nn ci sono particolari colpi di scena a mio parere. E' un ottima lettura da ombrellone, quello si. L ho divorato comunque in 2 giorni e l ambientazione in Spagna, risultera' ancora' credibile a lettori estivi. Comunque nel complesso e' un libro godibile, seppur non indimenticabile

  • User Icon

    Laura

    17/04/2016 22:37:44

    Definirlo un thriller mi sembra esagerato. Non c'è suspense, non c'è azione. Tuttavia è ben scritto e, se non altro, lascia sempre la curiosità di continuare la lettura...quantomeno per sapere come va a finire. Sì fa leggere, anche se a tratti è lento e ripetitivo. Più che un thriller lo definirei un romanzo drammatico che fa riflettere se sia giusto o meno nascondere segreti alle persone che si amano, anche se si pensa di farlo a fin di bene. Una sorta di "come sarebbe andata la mia vita se lo avessi detto prima?".

  • User Icon

    marina fregnani

    14/04/2016 11:17:46

    Una scrittura scorrevole ma a tratti ripetitiva e banale. La trama è coinvolgente anche se alcune parti mi sono sembrate un po' forzate, poco credibili e incongruenti fra loro....La protagonista non mi ha convinto del tutto, la relazione vittima-carnefice è molto ambigua e alcuni personaggi sono senza spessore. Un romanzo leggibile, niente di più.

  • User Icon

    Charlie

    11/04/2016 19:18:23

    A chi sono piaciute le atmosfere de "La ragazza sul treno" apprezzerà sicuramente questo esordio. La storia è originale, la trama abbastanza avvincente, i personaggi interessanti. Un po' esagerate le situazioni, poco credibili alcuni aspetti, un po' ripetitivi alcuni passaggi. Tutto sommato, lo ricomprerei e lo rileggerei. Buono.

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Cosa fareste se doveste scoprire che il libro che state leggendo, che vi sta accanto ogni notte, appoggiato sul comodino, parla proprio di voi e di quel segreto che per anni avete cercato di mantenere tale? E’ proprio questa la situazione che si ritrova a vivere Catherine Ravenscroft quando il libro Un perfetto sconosciuto compare nella sua casa e nella sua vita, togliendole il sonno e riempiendola solo di paura.

Come fare a nascondere il suo stato di inquietudine al marito e al figlio, ma soprattutto, chi ha scritto quel libro? Da dove arriva? Come fa a conoscere il suo segreto? Perché è arrivato proprio adesso a cercare di sconvolgere una vita che, agli occhi di tutti, sembra quasi perfetta? Catherine dovrà decidersi e fare i conti con la realtà, quella che può sconvolgere ogni cosa e ogni vita.

«Quel libro l’ha come atterrita, attratta con l’inganno finché non si è accorta di essere in trappola. A quel punto le parole avevano cominciato a rimbalzarle in testa e colpirla al petto, una dopo l’altra. Era come se una folla di persone fosse saltata davanti a un treno in corsa e lei, macchinista impotente, non avesse potuto evitare l’impatto mortale. Era troppo tardi per frenare. Non c’era modo di tornare indietro. Senza poterci fare nulla, Catherine aveva incontrato, tra le righe di quel libro, se stessa.»

Se avete apprezzato La ragazza del treno allora non potrete non adorare La vita perfetta: lo stile narrativo molto simile ci racconta una storia ricca di emozioni e di tensione, in cui nulla è quello che sembra, nemmeno nelle ultime pagine del romanzo. E’ proprio questo tratto, uscito dalla penna dell’esordiente Renée Knight, che vi terrà incollati alle pagine del libro fino alla fine, per cercare di scoprire quale sia la verità, quella definitiva.

La vita perfetta ci mette davanti a una cruda verità: un segreto, per quanto sepolto dentro di noi, prima o poi tornerà a galla, destinato a perseguitarci e, magari, a rovinare tutto ciò che abbiamo di più caro. Questo thriller ci rapisce già dalla prima pagina, tormentandoci con emozioni che forse non avremmo voluto provare, ma che ci lascia, al termine della lettura, con la nuova consapevolezza che niente è quello che sembra e che c’è sempre qualcosa da scoprire, anche quando pensiamo di sapere tutto.

Un thriller decisamente consigliato, che non deluderà le vostre aspettative!

Recensione di Sara Papetti

 


Dall’editore inglese de La ragazza del treno, un nuovo straordinario thriller psicologico che ha scalato tutte le classifiche. Un esordio di grande successo. Un thriller psicologico profondo e intrigante, in cui realtà e menzogna si confondono fino alla grande e liberatoria rivelazione finale.

Ci vuole coraggio, non vi pare? A calare la maschera e a vederci per ciò che siamo realmente?

Accade in un attimo. Torni a casa, una sera, dopo il lavoro, prendi il libro che tieni sul comodino, e ti metti a leggere. E pagina dopo pagina scopri che quella che hai tra le mani è la tua storia. Ed è allora che la tua vita cambia per sempre. Perché in quelle righe è scritto il tuo più grande segreto. Quello che hai tenuto nascosto per vent’anni. Quello che non hai avuto il coraggio di rivelare nemmeno a tuo marito. E ora è lì. Implacabile. Tagliente. Spietato.

Ecco ciò che succede a Catherine Ravenscroft quando sfoglia le pagine del romanzo Un perfetto sconosciuto. Non sa come sia finito in casa sua, non sa chi si cela dietro lo pseudonimo dell’autore. Quello che sa è che il romanzo racconta di lei. Di quello che le è accaduto e di quello che potrà succedere.
La vita di Catherine è perfetta. All’apparenza, almeno. Documentarista di successo, sposata con Robert e madre di Nicholas, un ragazzo venticinquenne ormai indipendente. Si è da poco trasferita in una nuova casa insieme al marito quando si imbatte nel libro che la riporterà indietro di vent’anni, che le farà rivivere un passato che pensava di avere ormai sepolto sotto strati e strati di felicità familiare, un passato che potrebbe tornare e mandare tutto in frantumi.
La storia di Catherine è intervallata dalla voce di Stephen Brigstocke. Professore in pensione e scrittore mancato, Stephen trascorre le sue giornate in solitudine in seguito alla scomparsa della moglie. Ci narra la sua vita in prima persona: racconta di sua moglie Nancy, di suo figlio Jonathan, del suo fallimento come insegnante. E del ritrovamento del manoscritto uscito dalla penna della donna che ha amato. Un manoscritto che lo aiuterà a far luce su ciò che è accaduto quel giorno d’estate del 1993, che lo farà uscire dal torpore delle sue giornate, e gli consentirà di progettare la sua vendetta.

Renée Knight è alla sua prima prova come scrittrice di romanzi, ma quello che tesse è un thriller psicologico ben riuscito, profondo e intrigante, con personaggi concreti e ben delineati. Un romanzo già considerato un caso editoriale, in cui la battaglia psicologica tra i due protagonisti si allarga fino a coinvolgere gli altri membri della famiglia e le persone a loro vicine. Da questo scontro emergeranno tutti i rancori, le paure e le debolezze di due persone insicure e tormentate, ognuna con i propri segreti da nascondere e la propria verità da proteggere. A qualunque costo.