Il labirinto dei libri segreti

Paolo Di Reda, Flavia Ermetes

Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 451,37 KB
  • Pagine della versione a stampa: 335 p.
    • EAN: 9788854126497
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 3,99

    Venduto e spedito da IBS

    4 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    Agosto 2001. Jacqueline Morceau, una giovane pittrice americana, è a Parigi per esporre i suoi quadri. Ma il promettente soggiorno nella ville lumière si trasforma presto in un incubo: davanti ai suoi occhi, sul sagrato della cattedrale di Notre-Dame, uno sconosciuto si toglie la vita. Accusata di omicidio e costretta a nascondersi per sfuggire alla polizia, Jacqueline trova rifugio nel cuore della città, in un'antica casa che sembra nascondere inquietanti segreti. Incalzata dal commissario Danielle Genesse e guidata da strani personaggi - un clochard dall'odore di birra e gelsomino, un cavaliere con un gufo sulla spalla, un uomo quasi cieco che sembra conoscere molte cose - Jacqueline segue le tracce di una verità che si fa sempre più angosciante: quello che è accaduto ha a che fare, in qualche modo, con il suo passato... Un vero e proprio labirinto da percorrere, che la porterà negli angoli più remoti di Parigi, fino al cimitero di Père-Lachaise: quale mistero aleggia sulle tombe dei celebri personaggi lì sepolti? Che cosa lega tra loro le anime di Jim Morrison, Fryderyk Chopin, Oscar Wilde, Maria Callas, Giuliano l'Apostata, Maria Walewska. Allan Kardec, Caterina de' Medici e le oscure profezie di Nostradamus? L'enig ma è custodito in due antichissimi libri. E l'unica chiave per risolverlo potrebbe essere proprio lei, Jacqueline.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Maurizio Ciarlatani

      12/11/2013 09:04:20

      Temo che molti autori pensino che sia sufficiente inserire uno o più libri nel titolo per vendere qualche migliaio di copie. Fortunatamente ho trovato il libro, usato ma quasi intonso, in una vendita di beneficenza. A pagina 150 ho interrotto la lettura, cosa che faccio molto raramente, ma anche la noia ha un limite e di fronte a quelle introspezioni senza scopo, quei salti temporali eccessivi, ho vigliaccamente ceduto.

    • User Icon

      Elena

      12/02/2013 13:55:41

      Sono affezionatissima a questo romanzo. Adoro i misteri, soprattutto storici e Parigi, si perché il romanzo è ambientato a Parigi di adesso e attraverso i personaggi famosi sepolti nel cimitero di Perè Lachaise, la protagonista si ritrova coinvolta in un omicidio, dove tutti le prove sembrano incolparla. Lei si ritroverà a fare i conti con un mistero del suo passato attraversando le vite di Jim Morrison, Fryderyk Chopin, Oscar Wilde, Maria Callas, Giuliano l'Apostata, Maria Walewska. Allan Kardec, Caterina de' Medici e le oscure profezie di Nostradamus. L'enigma è custodito in due antichissimi libri. Un romanzo che mi ha fatto amare molto Parigi e il suo cimitero più famoso.

    • User Icon

      Cristina

      14/03/2012 21:43:24

      L'idea di salti spazio-temporali mi è piaciuta, peccato il perdersi nell'introspezione dei personaggi; per questo motivo il libro in sè non ha spessore, si perde il senso della storia e ho faticato a capire come gli autori sarebbero riusciti ad arrivare alla fine

    • User Icon

      Anna

      24/11/2011 17:57:31

      Non mi è piaciuto: nella prima parte si fa fatica a trovare una frase che duri più di una riga e mezza e questo alla lunga è fastidioso. Altro aspetto che mi ha indisposto è stata l'eccessiva introspezione ad ogni costo: ho avuto l'impressione che a furia di scavare per tirare fuori massime di vita si sia persa completamente la dimensione dei personaggi e del racconto. Non lo consiglio.

    • User Icon

      unalettrice

      01/06/2011 09:33:17

      buona l'idea di fondo,con personaggi storici e famosi,poteva essere un gran bel libro,si poteva sviluppare meglio. l'ho trovato surreale..peccato.non lo consiglio

    • User Icon

      kremlin

      15/03/2011 13:21:07

      Di solito non pubblico recensioni, ma mai come questa volta (ci siamo arrivati vicini con i libri di Ellis Peters) mi era capitato di leggere un libro cosi' banale, superficiale e senza interesse. Ho comprato questo titolo (in epub) attratto dai nomi dei personaggi storici coinvolti... ma alla prova dei fatti - grande delusione. Non si da' spiegazione di nulla, o quasi. I personaggi non evolvono ne' sono particolarmente interessanti in se'... Da evitare.

    • User Icon

      Eliza

      28/02/2011 13:22:50

      Carino, anche piuttosto travolgente, pero' un po' incasinato per me, e cmq un po' noiosa la parte dove parla di Caterina De Medici. Ciaoooo

    • User Icon

      Luisa

      06/01/2011 11:09:35

      Non ho altre parole per definire questo libro se non: STUPENDO!!!!! Avvincente, intrigante, inaspettato e davvero, davvero BELLISSIMO. Spero di trovarne altri di questo calibro. Super consiglito!

    • User Icon

      Mario Moretto

      14/12/2010 15:47:06

      Sono in completo disaccordo con il precedente commento. Anzi, trovo che la copertina sia l'elemento che più svia da un contenuto completamente diverso da quelli che normalmente troviamo nell'ormai stranoto filone dei segreti, misteri e labirinti vari. Ho trovato la lettura molto coinvolgente e piena di spunti poetici e letterari, in grado di soddisfare sia il lettore in cerca di una bella evasione, sia quello desideroso di approfondire tematiche riguardanti alcuni tra i più illustri personaggi del passato.

    • User Icon

      LadyAileen

      23/11/2010 22:22:39

      Il titolo ad effetto e la bella copertina attraggono senza dubbio l'occhio di un lettore alla ricerca di una storia piena di misteri. I quali ci sono senza ombra di dubbio, ma lo stile in cui é raccontata la storia mi fa venire il mal di mare. Infatti, il punto di vista si sposta continuamente tra i vari personaggi: Maria Callas, Chopin, Nostradamus, Jim Morrison, Oscar Wilde e potrei andare avanti. Ogni volta che un personaggio prende la parola, ci ritroviamo a cambiare epoca e in terza persona veniamo a conoscenza in che modo sono legati alla protagoniosta. Al contrario, quando il punto di vista é quello di Jacqueline, la storia é vissuta in prima persona. Le vicende sono ambientate principalmente nel 2001 a Parigi, pochi giorni prima dell'11 settembre (vi ricorda qualcosa?). Jacqueline sembra essere la chiave per risolvere un mistero secolare e ad accompagnarla verso la soluzione una carrellata di bizzarri personaggi. Come al solito non mancano i "cattivi" che stranamente vediamo solo nelle ultime pagine. Vi confesso che ad un certo punto non riuscivo proprio a capire dove volessero arrivare i due autori e speravo che andando avanti la cosa mi sarebbe parsa più chiara invece continuo a farmi delle domande. Non mi ha coinvolta, personaggi con comportamenti alquanto assurdi (per esempio la poliziotta che dopo un sogno decide che il suo destino é aiutare la protagonista invece di arrestarla.) e che capiscono sempre cosa devono fare dopo una folgorazione (capita spesso a fine capitolo)

    Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione