Lady Ferry-Lady Traghetto - Elena Colombo,Sarah Orne Jewett - ebook

Lady Ferry-Lady Traghetto

Sarah Orne Jewett

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Elena Colombo
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 346,83 KB
  • EAN: 9788888240121

€ 1,49

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Di lady Traghetto nessuno sa niente, neanche il nome. È stata chiamata così perché un giorno si presentò, già vecchissima, al traghetto fluviale antistante la casa di campagna di Agnes e del marito Matthew, dicendo che in quella stessa casa aveva abitato molti anni prima, e i due, impietositi dal suo aspetto e dal suo smarrimento, l'avevano accolta. Dell'episodio viene a conoscenza Marcia, l'io narrante, durante un'estate passata da bambina appunto in casa dei cugini Agnes e Matthew. Un'estate che si svolge tutta intorno al rapporto speciale che la piccola instaura con la vecchia lady, che tutti in famiglia considerano innocuamente pazza. A poco a poco il racconto si colora di venature soprannaturali, anche se, al di là delle chiacchiere della gente, per ogni strano fenomeno potrebbe esistere una spiegazione reale.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Sarah Orne Jewett Cover

    (South Berwick, Maine, 1849-1909) scrittrice statunitense. Cresciuta nel Maine nell’epoca di transizione tra mercantilismo e industrialismo, ne descrisse con limpida malinconica immediatezza il declino, imponendosi come una delle voci più incisive della letteratura regionale. Nei suoi racconti (Deephaven, 1877; Airone bianco, A white heron, 1877) e romanzi (Il paese degli abeti aguzzi, The country of the pointed firs, 1896) i porti deserti, ridotti a luoghi di villeggiatura, le campagne abbandonate, i costumi in mutamento, le rare sopravvivenze del passato, sono intessuti con precisione e ironia in un delicato arazzo. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali