Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La Leggenda Del Pianista Sull'oceano (Colonna sonora)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Ennio Morricone
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Sony Classical
Colonna sonora
  • EAN: 5099706079026
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 10,90

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 7,49 €)

Uno dei più grandi successi di Ennio Morricone, la colonna sonora del magnifico film di Giuseppe Tornatore basato su un racconto di Alessandro Baricco.
Disco 1
1
Playing Love
2
The Legend Of The Pianist On The Ocean
3
The Crisis
4
Peacherine Rag (S. Joplin)
5
A Goodbye To Friends
6
Study For Three Hands
7
Tarantella In 3rd Class
8
Enduring Movement
9
Police
10
Trailer
11
Thanks Danny
12
A Mozart Reincarnated
13
Child
14
Magic Waltz
15
The Goodbye Between Nineteen Hundred And Max
16
Goodbye Duet
17
Nineteen Hundred's Madness n.1
18
Danny's Blues (Amadeo Tommasi)
19
Second Crisis
20
The Crave (Jelly Roll Morton)
21
Nocturne With No Moon
22
Before The End
23
Playing Love
24
Ships And Snow
25
Nineteen Hundred's Madness n.2
26
I Can And Then
27
Silent Goodbye
28
5 Portraits
29
Lost Boys Calling (Roger Waters e Ennio Morricone)
5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    LORE

    14/05/2020 04:41:15

    Un’altra perla del grande Morricone. Riconoscibilissimo il suo stile, soprattutto nel bellissimo tema principale, con la musica che si immerge nelle atmosfere degli anni trenta e che ben si addice alle vicende del film di Tornatore. Ottimi i musicisti che hanno collaborato con Morricone, tra i quali spiccano il sax di Gianni Oddi ed il pianoforte di Gilda Buttà e Amedeo Tommasi. Oltre a due brani classici di S. Joplin e Jelly Roll Morton, l’album contiene anche una chicca, un brano firmato assieme a Roger Waters e da lui interpretato. Insomma un’altra magnifica colonna sonora di questo grande musicista, da non lasciarsi assolutamente sfuggire.

  • User Icon

    marco

    25/12/2007 20:25:22

    grazie a dio viene scritta musica di questo genere nonostante l'inquinamento di massa dei tempi attuali... il solito grandioso morricone!

  • User Icon

    Mino72

    19/11/2006 18:04:22

    Parliamo di un musicista che meriterebbe un Oscar per ogni colonna sonora. Anche qui ha dimostrato - se mai ce ne fosse bisogno - la sua grandezza. E' giusto evitare paragoni con "C'era una volta in America"( si gridò al miracolo!!) che è fuori da ogni possibile paragone, ma "la leggenda del pianista sull'oceano" comunque resta un lavoro meraviglioso; un lavoro che ogni amante di musica e non, deve assolutamente avere.

  • User Icon

    Andre

    21/09/2006 10:15:57

    Dolci, raffinate, delicate e potenti allo stesso tempo... queste sono le note che fluiscono da questa colonna sonora, tra le migliori (secondo me) create dal genio musicale del Maestro Morricone. Provate ad immginare, mentre le ascoltate, di intraprendere uno dei viaggi raccontati nel film... sentirete il profumo del mare, ma soprattutto "il respiro dell'oceano" di cui parla G.Lavia nella parte dell'emigrante veneto. Insomma... C'è solo da chiudere gli occhi e ascoltare.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Ennio Morricone Cover

    È stato un compositore. Allievo di Petrassi, ma anche suonatore di tromba in orchestrine da ballo, si divide sin dall'inizio tra una libera adesione al serialismo (Musica per 11 violini, 1958) e la musica leggera. Approdato alla musica per film, diviene celebre con i western di Sergio Leone (da Per un pugno di dollari, 1964, a Giù la testa, 1971) e per i duraturi sodalizi con registi come Bertolucci, Bellocchio, Pontecorvo, Pasolini, Montaldo, Bolognini, Petri, Verneuil, Argento, Tornatore, i fratelli Taviani, Joffé, De Palma, per un totale di moltissime colonne sonore, nelle quali, fra momenti di ripetitività, spiccano interessanti episodi di sperimentalismo. Ricordiamo tra le tante I pugni in tasca (Marco Bellocchio, 1965), La battaglia di Algeri (Gillo Pontecorvo,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi