-15%
Letteratura latina inesistente. Un'altra letteratura latina che «non» avete studiato a scuola - Stefano Tonietto - copertina

Letteratura latina inesistente. Un'altra letteratura latina che «non» avete studiato a scuola

Stefano Tonietto

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Quodlibet
Collana: Compagnia Extra
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 21 settembre 2017
Pagine: 194 p., Brossura
  • EAN: 9788822900838
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Letteratura latina inesistente. Un'altra letteratura latina ...

Stefano Tonietto

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Letteratura latina inesistente. Un'altra letteratura latina che «non» avete studiato a scuola

Stefano Tonietto

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Letteratura latina inesistente. Un'altra letteratura latina che «non» avete studiato a scuola

Stefano Tonietto

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una letteratura latina che nessuno può avere studiato a scuola, una parodia del manuale scolastico, dove compaiono autori assolutamente impensabili, divisi in correnti ed epoche; la Lesbia cantata da Catullo che risponde irritata a Catullo; il "seccatore" di Orazio che aveva già seccato anche Cicerone; un poemetto lucreziano sulla jella; e poi anticipatori, in anticipo di duemila anni su Ungaretti e Montale, e così via. E la "filologia creativa", nuova disciplina accademica, dove un testo letterario mai scritto viene restituito al godimento dell'umanità e agli studi futuri, colmando una parte dell'infinita lacuna che è l'ipotetico e l'impossibile.
4,67
di 5
Totale 3
5
2
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Diego

    18/09/2018 09:37:18

    Non è un testo comico, o non lo è solo. Certo, si sorride leggendolo ma si comprende come l'Autore abbia utilizzato in maniera intelligente la possibilità di scrivere una letteratura latina di autori "inesistenti" per fare satira moderna. Ovvero di utilizzare la sedimentazione del tempo, che è ciò che rende classico qualsiasi cosa provenga dal mondo latino e greco per farci ragionare su come ci vedranno tra dieci secoli. Ed allora ecco che a far sorridere non sono tanto i nomi degli autori o i giochi di parole ma i temi che tali bislacchi autori "antichi" trattano, tutti temi modernissimi che ci indicano in realtà il vero intento satirico del testo. Ben costruito ed intelligente.

  • User Icon

    Giampiero Cinque

    20/03/2018 12:41:19

    Un senatore dell'antica Roma che si chiama Manubrio Glucosio Defenestrato o una "taberna potatoria gymnica" che sta per bar Sport possono suggerire il colore umorale di questo libro ma possono anche metterci fuori strada. Perché questa non è un'opera umoristica imbellettata con la cultura, bensì cultura tout court armata di ironia. Dopo tanti luoghi, personaggi, lingue e libri immaginari prodotti nei secoli dalla letteratura di ogni angolo del mondo, non c'è bisogno di spiegare quanta intelligenza e sapienza (che Tonietto possiede in alto grado) occorrono per mettere su carta un universo credibile e coerente. A differenza di altri scrittori, Tonietto non inventa qualcosa per lasciarci dubitosi sulla linea di confine tra reale e immaginario. Lui dichiara subito l'inesistenza della "sua" letteratura latina e, paradossalmente, disegna un percorso storico-letterario che potrebbe esistere, tanto è simile a certa manualistica scolastica a cui sembrano peraltro indirizzati molti strali umoristici dell'autore. Perché - non dimentichiamolo - questa storia letteraria che dalle origini si spinge fino al III secolo d.C. è un piccolo capolavoro di satira, e la satira è così talmente onnipresente in ogni pagina da impedirci di decidere se la palma per l'arguzia e l'umorismo spetti ad esempio agli eretici, al medico Sigemundo o al sicarius continuus, l'assassino seriale ricorrente nei polizieschi dell'epoca di Diocleziano.

  • User Icon

    Alberto Moreni

    28/09/2017 13:09:00

    E' questo il saggio più esilarante che io abbia mai letto: partendo dall'assunto (sostanzialmente borgesiano) che il fatto "meramente contingente" che un autore sia o meno esistito non dovrebbe costituire criterio di valorizzazione o discriminazione nei suoi confronti, il latinista Stefano Tonietto presenta - con ricca scelta antologica accompagnata da accurate traduzioni in italiano e da gustosissime note filologiche sull'assenza delle fonti - opere, autori e correnti mai esistiti, dalle origini della letteratura latina fino alla tarda età imperiale. Alcuni esempi: il "De bello Parthico", Quinto Sestio Settimio (da non confondere con Sextus Septimius Nonus, l'autore del "De numeris innumeribus"), il "De rerum iactura", i "futuristae" e i "libera verba", la letteratura poliziesca latina, l'etimologia creativa di Volpilio ("NEMUS (id est sylva) dicitur, quia nemo vivit in eo"; "SILEX a silentio, quia petra non loquitur", per limitarci qui a due brevi citazioni). Un capitolo è dedicato anche a finora sconosciuti eretici del IV secolo quali gli Agamiti (che, condannando ogni tipo di pratica sessuale, "si estinsero presto") o quali gli Eudemoniti (che, condannando la mancanza di rispetto verso qualsiasi forma di vita animale o vegetale, rifiutavano di nutrirsi e "durarono ancora meno degli Agamiti"). In appendice schede su illustri filologi mai esistiti quali Ciro Esposito (che non scoprì i papiri latini di Ercolano) o Pietro Randello (la cui "teoria della congiura" elaborata negli anni Trenta del secolo scorso si è rivelata un così potente strumento ermeneutico che ancora oggi "numerosi siti web tributano quotidiani omaggi al suo pensiero"). Il godimento del testo supera ogni - pur grande - aspettativa indotta dal titolo, dall'indice e dalla conoscenza di altri scritti di Stefano Tonietto: un'opera unica e straordinaria che spero diventi il livre de chevet di ogni insegnante di latino e di ogni latinista e venga tradotta in almeno ventitre lingue (neolatine e non).

Note legali