Liberi di credere. I giovani verso una fede consapevole

Carlo Maria Martini

Editore: In Dialogo
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 1 febbraio 2009
Pagine: 192 p.
  • EAN: 9788881235469
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo

    07/02/2009 22:15:15

    Questo volume raccoglie tutti gli interventi dell’arcivescovo relativi all'Assemblea di Sichem, a partire dalle meditazioni sul testo biblico che fu da lui scelto come riferimento per le varie iniziative (Giosuè 24, 1-28), e che sino ad ora non sono mai stati ripubblicati al di fuori dei testi destinati ai giovani delegati. Si ebbe poi con il cosiddetto «Sinodo dei giovani», tra il novembre 2000 e il febbraio 2002, la cui cifra sintetica venne riassunta nel titolo «Sentinelle del mattino», in esplicito riferimento all’evento che, come Chiesa universale, venne vissuto da milioni di giovani nel corso del grande Giubileo del 2000. Anche di questo complesso itinerario il volume riporta tutte le riflessioni dell’arcivescovo. Trovano poi posto alcuni interventi destinati ai giovani di Azione cattolica, con i quali il cardinal Martini visse momenti assai densi nelle convocazioni diocesane organizzate tra la fine degli anni Ottanta e gli anni Novanta; essi sono testimonianza della consonanza di temi e della condivisione di questioni che il percorso associativo venne in quegli anni maturando, come risposta al desiderio del vescovo di formare giovani corresponsabili e connotati da profondità spirituale e slancio apostolico. Infine, in apertura del volume si è pensato di riprodurre una bellissima lettera, rivolta ai «giovani che non incontro», diffusa nel 1990 e forse non particolarmente conosciuta né valorizzata, che aiuta a comprendere ragioni e sogni di un vescovo per i suoi giovani, per tutti i giovani che hanno vissuto accanto a lui, ai quali la Chiesa, tutta quanta, può e deve dare ragioni per credere e vivere bene

Scrivi una recensione