Traduttore: A. Ricca Suga
Editore: Bompiani
Edizione: 2
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
In commercio dal: 23 marzo 2000
Pagine: 96 p.
  • EAN: 9788845243783
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
"Fra i sensi l'Occidente ha privilegiato la vista, da cui è partito per la sua geometrizzazione dell'esperienza, e ha così svalutato altre sensazioni (auditive, olfattive, tattili, eccetera). E' contro tale guasto, o squilibrio, nell'ecologia della sensibilità, che Tanizaki reagisce in "Libro d'ombra"...Leggendo questo saggio ci si rende conto di come tutta la nostra civiltà, tutta la nostra vita quotidiana, e dunque anche l'idea che ci facciamo del piacere, siano fondate sull'irritazione di alcuni sensi e sull'atrofizzazione di altri, mai su un tentativo di armonizzazione". Dalla nota di Giovanni Mariotti.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    21/11/2004 19:34:30

    Un buon libro che fa riflettere quanto, pur essendo la luce di vitale importantanza, sia indispensabile anche il "mondo" delle ombre di cui a volte se ne sente il bisogno, infatti non solo il mondo oggettivo è fatto di ombre ma anche quello interiore dell'essere umano. E forse, proprio grazie all'ombra (o meglio alla penombra direi) si riesce ad apprezzare la luce quando si manifesta naturalmente senza essere invadente e stridente. L'autore, essendo giapponese, ha ben espresso questi concetti in quanto propri per cultura e tradizione: la bellezza, la raffinatezza delle forme e dei colori emergergono grazie all'esistenza dell'oscurità. L'Occidente accecante ed accecato dovrebbe imparare da questi "silenzi di luce".

Scrivi una recensione