Il libro dei brevi amori eterni

Andreï Makine

Traduttore: C. Testi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 8 maggio 2012
Pagine: 167 p., Brossura
  • EAN: 9788806210090
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

L'amore e la Storia. L'amore, magari breve, che tuttavia lascia un'impronta indelebile nell'esistenza di chi lo vive; e la Storia, che procede senza concedere tregue e lasciare scampo, seminando torti e ingiustizie. Otto capitoli e otto momenti della vita di un uomo, dall'infanzia passata in un orfanotrofio russo negli anni Sessanta, all'età adulta, quando il sistema in cui inizialmente aveva creduto si dissolve. E in ciascuna di queste narrazioni è l'amore di o per una donna a risvegliare un frammento di coscienza: la giovane senza nome che sulle tribune per il corteo dell'anniversario della Rivoluzione d'ottobre piange sommessamente il compagno morto in un sottomarino, incrina la fiducia del giovane in quelle meticolose e vacue messinscena; Maja, la nipote della "donna che ha visto Lenin", gli svela la brutalità del leader bolscevico; Vika, che vive con la madre accanto alla fabbrica in cui il padre è costretto ai lavori forzati, gli apre gli occhi sul carattere repressivo del regime; Leonora, con la quale il narratore ormai adulto vede un film occidentale in cui la chiave di una camera d'albergo strappa gli applausi; Jorka, il compagno di giochi mutilato dall'esplosione di una granata, che coglie dei fragili bucaneve da regalare "a qualcuno" e pochi giorni dopo si avvia verso il bosco ancora disseminato di mine; Kira, che in un enorme e improduttivo frutteto si sforza di spiegare gli alti ideali dell'arte e della lotta al regime. E infine quella donna grassa e volgare...

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Silvia

    19/09/2018 08:11:09

    Un libro letto un po' per caso che mi ha lasciato qualcosa dentro, una sensazione profonda che mi ha deciso a scrivere questa recensione per suggerirne la lettura. Autore semi sconosciuto in Italia, difficilmente individuabile in libreria, merita di essere letto.

  • User Icon

    M.C.

    02/12/2012 15:03:48

    Uno dei pochi autori contemporanei che valga la pena leggere. Spinge a pensare ai propri, di brevi amori eterni, mentre anche quelli di Makine in un certo senso diventano nostri.

  • User Icon

    Loris

    30/10/2012 14:33:26

    La forma narrativa scelta da Makine è un interessante ibrido tra racconto e romanzo, biografia e poetica rielaborazione. Nel flusso degli anni, ogni episodio è una sorta di epifania sul mondo interiore ed esteriore. L'amore, nella perfezione dell'istante che si fissa nella memoria, apre ad un felicità che si pone fuori dalla temporalità e svela gli inganni della Storia. Le ideologie politiche si rivelano fragili e mistificatorie. Makine ricorda l'oppressione del vecchio regime sovietico, ma non risparmia ironie e frecciate ai ricchi del nuovo corso e agli intellettuali pronti a gettarsi nelle braccia dell'occidente. Chi davvero rifiuta di essere 'massa', di sacrificare la propria individualità ad un potere che garantisca un comodo ordine sociale, è condannato all'isolamento e alla consunzione. Solo l'amore, vissuto o idealizzato, effimero o duraturo, allarga lo sguardo e libera.

Scrivi una recensione