Il libro di Natale - Selma Lagerlöf,Maria Cristina Lombardi - ebook

Il libro di Natale

Selma Lagerlöf

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Iperborea
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,7 MB
Pagine della versione a stampa: 120 p.
  • EAN: 9788870913347
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 4,49

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il Natale con le sue leggende, il buio dell'inverno svedese, il calore delle storie accanto al fuoco, la nostalgia di antichi ricordi, l'immensità della natura, ma anche la piccola dose di crudeltà tipica della tradizione delle fiabe popolari sono le atmosfere che si respirano negli otto magistrali racconti della narratrice svedese Selma Lagerlöf, "la più grande scrittrice dell'Ottocento", secondo Marguerite Yourcenar. L'incipit da C'era una volta risveglia l'incanto delle storie dell'infanzia, ma basta un incontro inatteso, un gesto, una parola perché ci sia un piccolo scatto, una deviazione: dal mondo delle fiabe si passa a quello degli uomini, resi più umani da quel lampo d'illuminazione. Un regalo sbagliato che apre le porte a una nuova conoscenza, un'intuizione metafisica evocata da una modesta trappola per topi, un segno divino custodito nel foro di un proiettile in un teschio: c'è sempre una fede che fa da leva all'immaginazione, e questa, spesso, a una redenzione. Il tono è solo apparentemente ingenuo, è un trucco del mestiere di un'artista che sa trasformare il folklore delle tradizioni nordiche in storie senza tempo di grande e semplice profondità. Perché è la complessità che si nasconde dietro la normalità a interessarle, la ricca varietà della vita, e la buona novella che c'è sempre un destino diverso che aspetta chi lo vuole cercare. Anche in un libro regalato a Natale.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,53
di 5
Totale 8
5
5
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    zombie49

    29/12/2020 04:24:38

    Il libro è una raccolta di otto racconti, tratti da leggende nordiche, della scrittrice svedese Selma Lagerlöf. Come “La leggenda della rosa di Natale” è una raccolta in cui s’intrecciano tradizioni pagane e cristiane, ma qui è più presente il tema natalizio, dalla cena e la distribuzione dei doni a un viaggio in Galilea con Gesù e Giuda bambini, alla siciliana Santa Lucia che porta luce e calore nella gelida Svezia, alla riunione degli animali, selvatici e domestici, la notte di Capodanno. Sono fiabe permeate di religiosità e spiritualità, che invitano alla bontà e alla generosità con un velo d’ironia. Sono racconti sulla neve, i boschi, gli animali, per un popolo che vive in comunione con la natura. “Il libro di Natale” 4,5/5 è la storia minima di una bambina che aspetta con ansia il dono di un libro, ma riceve solo oggetti da cucito. Delicato e divertente. In “La leggenda della festa di Santa Lucia” 3/5 una giovane castellana rischia di pagare cara la sua generosità ma Santa Lucia la soccorre. “La principessa di Babilonia” 2/5 suggerisce di non lodare troppo i bambini. Non l’ho capito. In “La trappola per topi” 3/5 un ladruncolo, commosso dalla generosità di una ragazza, restituisce la refurtiva. Buoni sentimenti natalizi. “A Nazareth” 4/5 Gesù bambino e Giuda sono vicini di casa, e giocano a fare uccellini d’argilla. Con uno che sa fare miracoli non c’è partita. Divertente e un po’ ironico. “Il pettirosso” 4/5 riprende una leggenda nota: le piume sono colorate dal sangue di Gesù, perché l’uccellino gli ha tolto dalla fronte una spina della sua corona. In “Il teschio” 3,5/5 un becchino si riconcilia con la moglie grazie al teschio che, in mancanza di compagnia, ha invitato alla sua tavola natalizia. E’ un invito alla tolleranza e all’amore. “Il Capodanno degli animali” 3,5/5 è una fiaba in cui si mescolano leggende pagane e tradizione cristiana. Una ninfa dei boschi predice un destino di morte o di vita a tutti gli abitanti del bosco.

  • User Icon

    gue

    30/11/2020 11:29:41

    Iperborea stupisce sempre. Il libro di Natale è un must per chi desidera addentrarsi nella narrativa straniera e, in particolare, in quella scandinava! Bellissimo veramente. IBS ormai è il canale che preferisco per i miei acquisti. Ottimi prezzi, imballaggio perfetto, per non parlare che si tratta di una libreria online italiana. Super consigliato.

  • User Icon

    Sara

    18/01/2020 19:11:30

    Questo libro è stato davvero speciale. La magia e l'incanto che le sue pagine trasmettono al lettore è qualcosa di difficilmente esprimibile a parole. Richiama quel certo non so che dei racconti dell'infanzia ma con qualcosa in più: la maestria del raccontare di una grandissima scrittrice, capace di toccare il cuore con semplicità. Una lettura che apre un mondo, dove le emozioni e i sentimenti ci insegnano a guardare con occhi diversi la vita in tutte le sue manifestazioni. Super consigliato!

  • User Icon

    Alice

    26/11/2019 23:56:58

    L'atmosfera natalizia che si sprigiona già dalle prime pagine raccontando di una tradizione dolcissima. Super consigliato!

  • User Icon

    Freedom

    25/10/2019 15:57:51

    Un'atmosfera creata con arte dalla grandissima scrittrice. Attraverso il Natale si arri all'uomo. Il Natale come spirito edificante dell'Europa.

  • User Icon

    MARISA

    07/03/2019 18:28:38

    « Quando si va a dormire la Vigilia di Natale, si ha il permesso di avvicinare un tavolino al letto, metterci sopra una candela, e leggere finché si vuole. Questa è la gioia più grande di tutte le gioie di Natale.» Sto leggendo questa deliziosa raccolta di racconti che mi sta ammaliando per la sua eleganza e delicatezza. Racconti della tradizione cristiana si mischiano a quelli del folklore svedese, in un connubio pieno di calore e bellezza. Nonostante ne abbia tanti in wishlist, questo è il primo libro di Selma Lagerlöf che leggo. Prima scrittrice a vincere il Premio Nobel, e prima donna tra gli accademici di Svezia, è stata una scrittrice abbastanza prolifica. Tra i prossimi che vorrei leggere ci sono «Jerusalem» e «La saga di Gösta Berling», cosa mi consigliate?

  • User Icon

    Loris

    08/01/2013 14:29:12

    I racconti riuniti in questo libro si rivelano abbastanza eterogenei. Si va dal breve memoir di apertura alla leggenda fiabesca di santa Lucia, si tocca l'infanzia di Gesù per passare all'apologo edificante, senza disdegnare un tocco gotico e surreale. Cristianesimo e miti pagani si intrecciano e si fronteggiano, le inquietudini esistenziali trovano conforto nel calore delle feste e delle relazioni umane. Ad unire il tutto è la capacità affabulatoria della Lagerlof, l'avida lettrice bambina che è diventata la regina della letteratura svedese.

  • User Icon

    Alessandro

    07/12/2012 08:00:23

    Bel libro di favole natalizie svedese che insegnano a tutti noi

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Selma Lagerlöf Cover

    Scrittrice svedese. Cresciuta nella campagna del Värmland, si ispirò a leggende e canzoni popolari per il suo libro più noto, La saga di Gösta Berling (1891). Dopo un soggiorno in Sicilia vi ambientò I miracoli dell’Anticristo (1897); da un viaggio in Palestina trasse materia per Jerusalem (1901-02), storia di un gruppo di contadini danesi che si trasferiscono in Terra Santa. Il Viaggio meraviglioso di Nils Holgersson attraverso la Svezia (1906-07), nato come libro di geografia per le scuole, è forse il suo capolavoro. Nel 1909 ebbe il premio Nobel per la letteratura. Di formazione antinaturalista, portata a raffigurare i drammi morali in forme epiche e fantastiche, la Lagerlöf cercò nel paesaggio e nelle tradizioni scandinave una corrispondenza... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali