Traduttore: A. Ferrero
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 02/02/2004
Pagine: 237 p., Brossura
  • EAN: 9788807817915
Disponibile anche in altri formati:

€ 6,38

€ 7,50

Risparmi € 1,12 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,05

€ 7,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefaniag

    06/01/2013 12:04:09

    Mah! Proprio bruttino.

  • User Icon

    Carla

    29/01/2012 17:03:01

    Il libro comincia bene per poi perdersi sul finale. L'autore destrive bene il mondo patinato del business, anche se a volte si ripete troppo, il che a lungo andare finisce per non stupirti più e la scrittura diventa un insieme di parole messe una dopo l'altra senza più uno scopo vero e proprio, facendo perdere senso al libro. Tutto sommato voto medio.

  • User Icon

    orwell

    15/07/2011 14:14:29

    una vera vaccata cocaina e prostitute e neppure raccontate in modo divertente. banale e stupido però l'introduzione dell'autore è bellissima, 4 pagine veramente agghiaccianti nel sbatterti in faccia la realtà!

  • User Icon

    andrea

    22/03/2011 09:14:09

    Davvero un bel libro!il cinismo e la cattiveria che trasudano dalle pagine sono pugni allo stomaco del finto perbenismo che circonda molti posti di lavoro.geniale!

  • User Icon

    francesca

    06/10/2008 13:36:05

    per leggere si legge, ma è un po' banale. il mondo dei pubblicitari e copy è proprio quello, ma anch'io - questo parlare in prima persona e rivolgersi al lettore - l'ho trovato un po' noioso e snervante. non lo consiglierei, a meno che non siate amici dell'autore.

  • User Icon

    Ale Blls

    08/03/2008 23:56:35

    Il libro non è male. Originale ma a mio avviso poco azzeccata l'associazione capitolo-persona verbale, discreto l'intreccio, gustosamente provocatoria la prima parte, patetica la reiterazione continua di continue provocazioni, un po' vuoto il finale. Mi aspettavo di più

  • User Icon

    Andrea

    01/10/2007 01:34:17

    Semplicemente BELLISSIMO..illuminante..certi tratti di storia sono solo carta da parati..per il resto è un fulmine ke folgora il tuo albero delle certezze..

  • User Icon

    Leì78

    23/07/2007 14:13:39

    Cinico dissacrante.. piacevole da leggere.

  • User Icon

    Fabiola

    06/05/2007 16:03:38

    Realistico... e immediato come una pubblicità.. ogni parola arirva come un boomerang

  • User Icon

    Lucas

    09/01/2007 16:29:31

    Grande! Perchè voi valete. Il cuore ha sempre ragione. E' tutto intorno a te. Senza parole.

  • User Icon

    angeligna

    25/09/2006 12:28:14

    buono. si legge volentieri e non lascia indifferenti.

  • User Icon

    Danilo

    25/07/2006 12:39:41

    Cinico, cattivissimo, originale, geniale!!!

  • User Icon

    DERO

    29/03/2006 19:11:32

    illuminante!

  • User Icon

    Giulia Falavigna

    19/02/2006 21:11:51

    ho letto questo libro l'anno scorso.. è crudo, vero, bello e dovrebbe far riflettere un po'.. siamo troppo consumisti! ve lo consiglio, a me è piaciuto molto!!

  • User Icon

    Isla

    28/10/2005 22:53:16

    Octave è un Bukowsky dei giorni nostri: cinico, amorale,egocentrico, autolesionista e disperatamente solo. Il romanzo è godibile, molto ironico, ispirato a uno humor d'oltralpe amaro, che spesso sconfina nel grottesco e che ci fa ridere a "denti stretti". Il protagonista è un pubblicitario cocainomane e lussodipendente che svela al lettore le finzioni del suo mondo platinato e patinato e il fallimento della sua esistenza di plastica.Una lettura amena per chi sa già che la vita è un paradiso di bugie ben confezionate e non ha bisogno dei "consigli per gli acquisti" per stare anche peggio di come sta.

  • User Icon

    Gabriella

    21/09/2005 17:11:55

    Veramente un capolavoro... è un libro che ogni persona su questo mondo dovrebbe leggere. E' aspro e crudo, forse può risultare offensivo, ma è la punizione giusta per l'ignoranza del consumista. Un libro che non richiede al lettore un interesse specifico nel campo della pubblicità, si tratta di pura attualità. Le classiche cose che tutti sanno ma che nessuno vuole ammettere tanto meno sentire. Unico piccolo difetto è che mancano le note per termini specifici non a tutti noti. Lo consiglio a tutti coloro che vogliono dare un'occhiata alla realtà. Obiettivamente un bel libro.

  • User Icon

    Ale

    13/09/2005 08:36:21

    Che dire? Mi ha tenuto sveglio una notte per finirlo, riesce ad essere estremamente intenso pur senza una vera trama. Nel suo genere davvero un esperimento ben riuscito!

  • User Icon

    silvio

    13/06/2005 19:47:24

    Beigbeder è un bret easton ellis europeo se possibile più pessimista, il suo libro è il manifesto dell'amoralità, dell'irrealtà, dell'ingiustizia e dell'inutile e affannosa ricerca di novità che angoscia l'uomo moderno e questa triste società. A tratti irresistibile, questo romanzo è davvero una chicca, è forse uno dei romanzi più amari che abbia mai letto.

  • User Icon

    Gianluca

    20/03/2005 20:04:49

    Bello!! Non so che altro dire . E' un libro che fa aprire gli occhi, che risveglia le coscienze obnubilate dal torpore del consumismo, dell'indifferenza che purtroppo oggi regna sovrana . Se neanche di fronte a queste rivelazioni l'umanità non vorrà affrontare la situazione e riprendersi in mano il suo potere , allora vuol dire che ci meritiamo questa situazione in tutto e per tutto .

  • User Icon

    Simo

    25/02/2005 22:17:05

    Potrei dilungarmi descrivendo uno stile di scrittura divertente ed efficace o parlare del ritmo incalzante che tiene incollato il lettore a questo magico volumetto verde ma...non lo faccio e descrivo il tutto con una sola parola: strepitoso!!!

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione