DISPONIBILITA' IMMEDIATA

La locandiera

Carlo Goldoni

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Fermento
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,32 MB
  • EAN: 9788899163716
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
La più famosa opera di Goldoni, scritta tra il 1750 e il 1753. La locandiera è Mirandolina, donna fiorentina dal carattere esuberante ma freddo e in totale controllo degli eventi, che riesce a superare ogni difficoltà nel mandare avanti la propria locanda senza mai perdere la propria libertà e rifiutando la corte dei tanti uomini che la vorrebbero in sposa. Commedia in tre atti, il contrasto tra l'astuto ingegno della protagonista e l'ingenua mancanza di mordente dei personaggi secondari è ciò che rende particolare uno dei più famosi lavori teatrali della storia italiana. Mirandolina, che in qualche modo precorre i tempi della donna emancipata e in carriera, con furbizia e scaltrezza riesce sempre ad avere la meglio sull'ottusità e sulla presunzione dei cavalieri che senza successo tentano di frapporsi sulla sua strada.
  • Carlo Goldoni Cover

    Nato il 25 febbraio 1707 dal medico Giulio G. e da Margherita Salvioni, studiò prima a Perugia, poi a Rimini: da qui, nel 1721, fuggì a Chioggia su una barca di comici (la compagnia di Florindo de’ Maccheroni), affascinato dalla vita avventurosa che conducevano i teatranti. Nel ’23, a Pavia, si iscrisse ai corsi di giurisprudenza del collegio Ghislieri, ma presto fu espulso per aver scritto una satira, Il colosso, contro alcune ragazze della città. Si laureò in legge a Padova (1731) e cominciò la professione a Venezia, ma poco dopo un intrigo amoroso lo portò a Milano. Nel ’32 uscì il suo primo lavoro a stampa, l’intermezzo Il gondoliere veneziano ossia gli sdegni amorosi. Nel ’34, a Verona, conobbe il capocomico... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali