I lombrichi di Darwin e la morte di Freud

Adam Phillips

Traduttore: D. Gamba
Collana: Saggi
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 19 maggio 2000
Pagine: 144 p.
  • EAN: 9788879284868
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Darwin e Freud fanno sparire Dio dalla scena, lasciando un vuoto tra il genere umano e la natura, perciò le loro idee furono accolte con indignazione. Ma oggi, che li si legga o meno, tutti parliamo una versione dei linguaggi di Darwin e Freud e molti pensano all'infanzia e alla sessualità come fonti di sofferenza, e dipingono se stessi come animali che lottano per la sopravvivenza. Ma, spiega l'autore, non ci troviamo intrappolati in una pura filosofia della perdita. Entrambi questi scrittori sono interessati a come la distruzione "conservi" la vita. Ecco come nasce questo libro, che intende gettare luce sul concetto di finitezza, estinzione e morte, reinterpretandoli all'interno di una "filosofia della vita".

€ 10,97

€ 12,91

Risparmi € 1,94 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea Cesanelli

    06/11/2005 14:41:46

    Il libro è scritto molto bene, un saggio complesso e profondo che non manca di affrontare tematiche nuove o di stuzzicare una visione diversa per quelle vecchie; un'analisi lucida e appassionante su alcuni dei temi più importanti e interessanti per la specie umana: chi siamo, COME siamo, che cosa ci spinge, cosa ci trattiene ecc. In un linguaggio che riesce sempre facile si tratteggia la biografia intellettuale di due tra i massimi pensatori della rivoluzione che ha portato l'uomo ad avere la sua attuale concezione di sé.

Scrivi una recensione