La luce dell'impero

Marco Buticchi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Longanesi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 28 settembre 2017
Pagine: 444 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788830448803

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Avventura

Salvato in 46 liste dei desideri

€ 15,81

€ 18,60
(-15%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La luce dell'impero

Marco Buticchi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La luce dell'impero

Marco Buticchi

€ 18,60

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La luce dell'impero

Marco Buticchi

€ 18,60

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Il mio scrittore preferito» - Wilbur Smith

XIX secolo. Austria e Francia sono, sui campi di battaglia, acerrime nemiche. Perché allora Massimiliano d'Asburgo, per volere del "nemico" Napoleone III, viene nominato imperatore del Messico, un paese oggetto da tempo di violentissime rivolte? Massimiliano è un sovrano illuminato, amante delle meraviglie della natura e desideroso d'apprendere. Perché, nei suoi diari di viaggio, non parla dell'acquisto di due diamanti considerati ancor oggi i più grandi e preziosi mai estratti nel nostro emisfero? Ai giorni nostri. Una banale avaria costringe Oswald Breil e Sara Terracini, in crociera a bordo del loro yacht Williamsburg, a riparare in un porto appena a sud di Tijuana, Messico. A pochi metri di distanza dall'approdo, viene ucciso un giudice che aveva fatto parte del pool antinarcos messicano. Il giudice, scopriranno Oswald e Sara, stava cercando di comunicare proprio con loro prima di cadere vittima della criminalità organizzata. Ma i cartelli della droga, si sa, non perdonano e Oswald Breil è una pedina scomoda... L'inestricabile matassa della storia spesso gioca incomprensibili scherzi, collegando fatti lontani nel tempo e nello spazio con un impercettibile filo. I diamanti di Massimiliano sono stati, secoli prima, le basi sulle quali costruire un impero all'apparenza legittimo, ma grondante di sangue innocente. L'unica luce che brilla sull'oscurità di uomini senza scrupoli è quella che un enorme diamante giallo di 33 carati - il Maximilian II - è capace di riflettere. Una pietra sulla quale grava un'antica maledizione e che emana bagliori sinistri, capaci di offuscare persino "La luce dell'impero".
3,92
di 5
Totale 12
5
6
4
2
3
1
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Manu58

    16/12/2018 16:44:45

    Per la prima volta, sono un po’ delusa. Io adoro Buticchi, adoro tutte le avventure sin dalla prima, però questa volta mi ha un po’ annoiata. Ho trovato che un capitolo nell’800 e un capitolo ai giorni nostri mi hanno confusa, tanto è vero che in qualche caso non ero sicura di quale periodo stavo leggendo. Detto ciò, comunque resta il fatto che non smetterò di leggere le prossime avventure sperando che Buticchi dedichi un po’ più di tempo al reale piuttosto che al passato.

  • User Icon

    Meri

    18/09/2018 15:12:01

    Superlativo, uno dei più bei romanzi di avventura che ho letto ultimamente… i salti temporali di Buticchi a me son sempre piaciuti e qui ci sono argomenti inediti e affascinanti come il Messico di Massimiliano d'Asburgo. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    n.d.

    04/02/2018 10:55:26

    Ennesimo bel libro di Buticchi ,che non delude mai.

  • User Icon

    Marco T.

    16/01/2018 12:03:45

    Non voglio dilungarmi troppo: FAVOLOSO DA NON PERDERE in linea con i precedenti capolavori dell'autore se non superiore.

  • User Icon

    Stefano

    12/01/2018 12:13:55

    Buticchi è un autore che amo profondamente. Ho letto tutti i suoi romanzi e Le pietre della Luna rimane nell'Olimpo dei miei libri preferiti. Questa volta, però, qualcosa non ha funzionato nella luce dell'impero. L'ho trovato al di sotto della produzione media del Maestro, la trama non scorre fluida e Oswald e Sara hanno il fiato corto. Speriamo in una repentina ripresa. Per l'affetto nei suoi confronti, però, non posso dare meno di quattro stelle.

  • User Icon

    Pierpaolo

    30/12/2017 16:01:03

    Buticchi si conferma un maestro del romanzo di avventura e un libro che ti tiene incollato lì dalla prima all’ultima riga, che ti fa fare notte fonda o ti fa arrivare tardi agli appuntamenti non può meritare meno di 5 stelle. Dopo Il vento dei demoni e La voce del Destino si torna nell’America del sud e il stavolta si va in Messico. La storia muove da qui e dall’Austria di tardo ’800 per arrivare fino ai giorni nostri e i cartelli della droga. Come sempre Buticchi affronta i temi ed i personaggi trattati nel romanzo con rigore scientifico e approccio da storico. A questi ingredienti aggiunge, ovviamente, il tocco dell’autore che su questa solida base intreccia fantasia ed episodi verosimili. Continua con la scelta intrapresa già negli ultimi romanzi di intrecciare “solo” due storie e far precedere i capitoli da una piccola introduzione. Personalmente all’inizio ero un po’ scettico su entrambe le decisioni: chi ha letto gli altri libri con Breil protagonista sa che di storie se ne intrecciavano anche quattro o cinque e quelle piccole introduzioni possono rappresentare un po’ un’interruzione del flusso narrativo. Devo dire però che su quest’ultimo punto mi sono un po’ ricreduto vedendo come per lettori meno costanti si siano rivelate molto utili e riscoprendo il gusto dei romanzi pubblicati a puntate. Un libro da leggere, insomma, … in attesa del prossimo!

  • User Icon

    Rosa

    04/12/2017 11:23:29

    Tutto sommato un buon romanzo. Nella media, con una buona trama.

  • User Icon

    giuseppe distefano

    04/12/2017 10:33:55

    In più 1000 pagine di testo dll'e-book l'Autore va avanti ed indietro con le date che distano tra di loro circa 150 anni. Inoltre i personaggi sono figli e nipoti di quelli iniziali e quindi hanno lo stesso nome. Una sgradevole confusione che si sarebbe potuta evitare scrivendo i romanzi seguendo la cronologia come si faceva una volta.

  • User Icon

    zan

    22/10/2017 08:14:30

    Decisamente deludente, poca sostanza e poco pathos, una storia tirata via come non mi aspettavo da uno scrittore che per parecchio tempo mi è veramente piaciuto. Peccato …

  • User Icon

    Alessandra Ruspoli

    10/10/2017 18:04:08

    Anche con La luce dell’impero Buticchi ha il dono di tenerci con il fiato sospeso in bilico fra passato e presente, in una fitta trama di avventure solo apparentemente distanti cronologicamente. Semplicemente fantastico!

  • User Icon

    Maria

    09/10/2017 12:31:55

    Coinvolgente come sempre, degno del miglior Buticchi.

  • User Icon

    Enza

    06/10/2017 13:36:48

    Molto, molto deludente. E dire che i primi libri di Buticchi mi erano tanto piaciuti...

Vedi tutte le 12 recensioni cliente

La Storia può essere, allo stesso tempo, qualcosa di affascinante e di misterioso. Fuori dai bordi canonici delle parole riportate all’interno dei libri di testo e dei manuali scolastici si nascondono storie, leggende, dicerie e pettegolezzi che si tramandano di generazione in generazione fino ad arrivare alle nostre orecchie. Talvolta, ho anche il sospetto che queste voci possano sopravvivere a noi e tramandarsi ai nostri figli e a chi verrà dopo, alimentando miti e curiosità e continuando a stimolare la ricerca della verità nelle persone che verranno dopo di noi.

Ma se le voci e le storie, parole e pensieri, sono così forti da sfidare le barriere del tempo, ancora più resistenti sono i sentimenti. Ecco che odi, rancori, sogni di gloria mai estinti, restano sepolti sotto le trame del tempo per poi riaffiorare nel momento opportuno. Una storia simile è quella narrata all’interno del romanzo di Marco Buticchi, “La Luce dell’impero”. Il romanzo si apre in una fredda sala operatoria dove una donna è costretta a riconoscere, in quelli che sono i resti orribilmente massacrati, il marito scomparso da qualche giorno. Dietro alla macabra vicenda si cela una serrata caccia ad un diamante estremamente raro e prezioso: il Maximillian II. Inizia un lungo flashback che ci riporta all’epoca della caduta del potere della famiglia Asburgo e alla grande guerra che li porterà a scontrarsi contro Napoleone III. Ma se i rapporti tra Austria e impero francese sono assai turbolenti, per qualche misteriosa ragione è proprio il signore dei francesi a spingere perché il giovane Massimiliano d’Asburgo, a lungo signore delle terre della lombardia e del veneto, ponga sul suo capo la corona dell’impero del Messico. Mentre Massimiliano d’Asburgo viaggia per prendere possesso del trono imperiale, acquista presso un contrabbandiere, un prezioso diamante, il futuro Maximillian II. Quello che lo sventurato aristocratico non sa è che il gioiello è stato preso con la forza e dopo un violento massacro e che reca su di sé una potente maledizione che condurrà alla rovina chiunque ne entri in possesso. La storia farà il suo triste corso e Massimiliano d’Asburgo perderà trono e vita nella tragica ribellione del 1867. Le vicende dei diamanti invece continuano fino ad arrivare ai nostri giorni quando, durante una crociera, la nave su cui viaggiano Oswald Breil e Sara Terracini (già protagonisti delle precedenti storie di Buticchi) viene bloccata da un misterioso guasto proprio sulle coste del Messico. Qui scopriamo che il misterioso uomo, trovato morto nelle pagine iniziali, altro non era che il capo della squadra speciale che combatte i cartelli della droga sul suolo messicano. L’uomo, stava tentando da tempo di contattare proprio Oswald per dargli delle rivelazioni importanti. Ma cosa c’entra il misterioso diamante con i cartelli della droga?

Una domanda interessante che bene si abbina ad un libro altrettanto interessante.

Dalla gola della ragazza uscì una voce dal tono cavernoso e la potenza di un tuono: “non c’è più tempo!”. Ma l’avvertimento si rivelò tardivo. Quattro uomini fecero irruzione in quel momento. Avevano i volti coperti da fazzoletti e tenevano le armi spianate. La prima a essere centrata in pieno petto fu la sacerdotessa, che sobbalzò all’indietro cadendo sulla sedia rituale alle spalle. Poi fu il massacro. [...] uno dei sicari, il viso di ghiaccio, si piazzò davanti alla mae de santo per accertarsi che fosse morta. Il braccio della sacerdotessa scattò come una molla. “so perchè sei qui assassino” sibilò la donna, tra le labbra un rivolo di sangue. “io ti maledico. E maledico chiunque avrà con sé la luce di Dio. Solo quando tornerà nelle mani di chi possiede il mio sangue l’ira di Ogun si placherà”. (pag.19)

Pieno di richiami storici, precisi e minuziosi tanto che, in alcuni punti facevo davvero fatica a distinguere finzione letteraria da realtà storica, il libro di Buticchi si dimostra all’altezza del successo dei precedenti capitoli. Scegliendo come base di partenza un episodio di storia riguardante l’America centrale e latina, terre che nel secolo scorso hanno conosciuto un forte movimento migratorio proprio a partire dalla nostra nazione ma di cui conosciamo davvero poco per quanto riguarda la loro Storia, Buticchi crea una storia dove c’è davvero tutto: avventura, emozioni, mistero e una certa dose di suspance. Eventi adrenalinici si rincorrono tra le pagine del romanzo svelando a poco a poco il mistero che si cela dietro il gioiello insanguinato. Non mi sono mai appassionato così tanto ad eventi riguardanti oggetti storici misteriosi da quando, alla tenera età di sette anni, lessi per pura curiosità la storia dei gioielli maledetti della tomba di Tutahnkamon e non posso fare a meno di consigliarvi questo libro che, a mio parere, sarà di sicuro in grado di coinvolgervi come ha coinvolto me.

Recensione di Gabriele Scandolaro

  • Marco Buticchi Cover

    Scrittore italiano. Laureato in Economia e Commercio all'Università di Bologna nel 1982 ha lavorato per diversi anni come Trader Petrolifero presso una multinazionale. Nel 1991 e nel 1992 ha pubblicato e distribuito a sue spese due romanzi: Il Cuore del Profeta e L' Ordine irreversibile, ottenendo un incredibile successo, paragonato alle ridotte possibilità di un editore improvvisato. Nel 1995 è decisivo l'incontro con l'editore Mario Spagnol, grande scopritore di talenti, concittadino di Buticchi. E nel 1997 esce il primo romanzo nella collana I Maestri dell’Avventura di Longanesi. Il titolo è Le Pietre della Luna. È un successo con 250.000 copie vendute in Italia e all’estero.Nel 1998 viene pubblicato nella stessa collana Menorah. Profezia,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali