Editore: Phasar Edizioni
Anno edizione: 2014
Pagine: 176 p., Brossura
  • EAN: 9788863582376
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    daniela petrucci

    08/02/2015 21:12:15

    È una bellissima storia che tratta con immenso tatto una realtà che sembra così lontana e che invece convive con le nostre stesse vite, donandogli una dignità immensa, al di la delle apparenze. Una descrizione di luoghi, persone e fatti che, senza mai cadere nella noia e nella banalità, riesce a proiettare nella storia stessa come in una scenografia. Ci ho trovato dentro tanti significati, chissà magari non gli stessi che volevi trasmettere, o forse si. Sta di fatto che in più di un passo mi sono commossa di fronte alla bellezza dell'animo umano che può nascondersi dietro le spoglie più umili. Grazie per le emozioni trasmesse

  • User Icon

    Ezio Mattei

    07/10/2014 10:28:55

    Luci di periferia l'ho letteralmente bevuto, scorrevole come un bicchier d'acqua, ma in un giorno di arsura. Il linguaggio è facile, non è mai forbito ed il testo ricalca fotogrammi di vita in sequenza ravvicinata, veri e propri guizzi e tonfi di anime impegnate a resistere alle vessazioni quotidiane. E' un film, ma i personaggi sono veri, non hanno preso parte a casting, perché non li avrebbero superati. Il loro set è la vita, senza copione; giganti nel proprio ruolo sono carichi di fardelli, quasi vivere fosse un'incombenza. L'anonimato di certe vite è però vivace, vibrante; impegnate sì a sopravvivere ma fiere e composte. Energiche e palpitanti, Maria e Giulia si divincolano faticosamente ai tormenti quotidiani, ma sempre con grazia e consapevolezza, facendo brillare la loro presenza riga per riga. Nonostante la sorte avversa abbia provato duramente le due figure, sin da subito si capisce che non sarà mai buio pesto, anche se non ti aspetti di essere travolto da tanta luce, come invece accade. Maria, Mena, Giulia, Andrej, Fernanda, Antonio, il Tedesco, sono lampioncini abbaglianti. Il libro non contiene parole volgari o fuori posto, perciò l'ho fatto leggere anche a mio figlio di 11 anni e lo trovo adeguato proprio a ragazzi di età adolescenziale. Suggerisco di leggerlo tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Federica Ricci

    11/02/2014 14:10:15

    Il libro di un uomo che scrive, non solo di donne, ma di storie difficili di donne, è senz'altro un libro profondo. Scene che, attraverso la descrizione dei particolari e delle routine quotidiane, rendono appieno le atmosfere e gli stati d'animo, seppure non esplicitati apertamente. Pochi dialoghi ma tanti piccoli gesti che lasciano intravedere le personalità di ognuna delle donne che entrano nella storia. Storie difficili ma con, alla fine, l'apertura ad una speranza perché la vita che nasce è un dono inaspettato che apre uno spiraglio di luce verso il futuro.

Scrivi una recensione