Lupi neri su Bologna

Massimo Fagnoni

Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 319,23 KB
  • Pagine della versione a stampa: 256 p.
    • EAN: 9788873817291
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 5,99

    Venduto e spedito da IBS

    6 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    A Bologna muore un poliziotto, il suo viso compare in un sito clandestino: www.cacciallosbirro.com. La DIGOS locale comincia una serrata indagine per capire cosa si cela dietro tale omicidio, mentre un nuovo minaccioso movimento cresce nell'intero paese agitando le piazze delle principali città italiane. Gli scontri di piazza si moltiplicano, il nuovo movimento appare organizzato, armato ed estremamente deciso, il loro primo obiettivo sembrano i poliziotti che continuano a morire in misteriosi omicidi. Il sovrintendente Massimiliano Re con i suoi metodi brutali conduce un'indagine parallela sempre al di là della legalità per cercare di capire cosa si nasconde dietro questo nuovo movimento clandestino. Un piccolo nucleo di investigatori lotta contro il tempo per evitare altri omicidi di poliziotti e fermare l'onda violenta che sta attraversando il paese. La verità come uno tsunami spazzerà qualsiasi certezza, niente sarà più come prima.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Giuliano

      15/10/2013 11:47:58

      bello!!!!!!!!!!! anche Fagnoni come molti altri scrittori noir/gialli italiani nn ha nulla da invidiare o imparare da quelli stranieri tanto celebrati. Lo consiglio vivamente assieme a tutti gli altri che ha scritto:-)

    • User Icon

      Nicola

      04/06/2013 12:46:03

      Per me il momento migliore per recensire un libro è appena lo si è letto, perché sono freschi i ricordi, le sensazioni, un po' come il pane fatto in casa. E Massimo Fagnoni è proprio così, come il pane fatto in casa, sano, naturale, senza additivi di sorta. Questo suo Lupi neri su Bologna è un poliziesco serrato in cui le vicende dei tre protagonisti, anche se in realtà il vero mattatore è Massimiliano Re, si compiono all'interno di un quadro di grandissima tensione sociale sfociata in un nuovo modo di interpretare il terrorismo e l'eversione. C'è molta fantasia (che è farina assai pregiata) e molta conoscenza del mestiere (l'autore è un uomo di divisa non a caso), ma soprattutto c'è la capacità innata nel descrivere le situazioni e i personaggi. Questi diventano veri riga dopo riga, anche quelli di contorno sono credibili e danno al libro un'impronta precisa di grande armonia. Lupi neri è narrato molto bene, serrato e malinconico, ma anche oscuro e ben costruito. Tutto regge, sia la trama poliziesca sia quella misteriosa e drammatica. Alla fine ci troviamo con un libro che non ha la pretesa di segnare epoche o essere una pietra miliare ed è proprio per questo che invece riesce ad essere fresco e godibile proprio come il pane appena uscito dal forno, autentico e genuino. Un gran bel libro, lo consiglio assolutamente.

    • User Icon

      micaela

      12/04/2013 11:32:36

      Una mia carissima amica di Bologna mi ha consigliato questo autore che non conoscevo minimamente. Questo da quel che ho capito è il 4° romanzo ma non è collegato agli altri. Bologna la conosco veramente poco ma me la sono immaginata molto bene con le sue descrizioni e anche la campagna dove vivono Marco e Anna mi ha entusiasmato, ricordandomi scorci di pianura padana. Forse qualche morto di troppo per la nostra cronaca quotidiana, ma mi è piaciuto veramente molto. Massimiliano Re è un gran "figo" nonostante tutti i suoi difetti. Era da tempo che non leggevo tanto velocemente un romanzo.

    • User Icon

      massimo

      11/04/2013 20:59:18

      è un noir, un romanzo d'azione, un giallo. del noir ha la consapevolezza della mancanza di un percorso classico, la durezza delle situazioni realistiche e l'insensatezza della crudeltà. Del romanzo d'azione ha le situazioni dinamiche fra scontri di piazza e scene esplicitamente cinematografiche. del giallo ha lo svelarsi della trama con una conclusione che spero vi lascerà spiazzati.

    • User Icon

      Nadia Poggi

      09/04/2013 15:13:19

      Forse un po' esagerato, ma alla fin fine molto credibile. Bella la caratterizzazione dei personaggi, dal più "infame" al più "buono". Mi piace l'ambientazione nella mia città, dove riconosco i luoghi e ne sento gli odori, immaginandomi le scene.

    Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione