Editore: Bao Publishing
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 13 novembre 2017
Pagine: 192 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788865439760

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Fumetti e graphic novels - Narrativa a fumetti

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Un libro su cosa ci rende umani e sulle cose che dobbiamo proteggere a ogni costo.

"Macerie prime" è una storia su cosa ci rende umani. Sulle cose che, per quanto siano messe a dura prova dalla vita, dobbiamo proteggere a ogni costo. Un libro in cui un cast corale e allargato rispetto al tipico narrare di Zerocalcare si confronta che le fragili realtà che, appena qualche anno prima, erano i loro sogni per il futuro.

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 17,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dublino80

    01/11/2018 15:18:34

    Lavoro bello intebso. Fotografa dubbi e paure di una generazione. Ironico e la parte i Julian Ross esilarante. Unico. Complimenti

  • User Icon

    Antonio

    21/09/2018 16:12:16

    In “Macerie prime” per la prima volta Zerocalcare non sfrutta unicamente il punto di vista del personaggio che lo rappresenta, ma entra anche nella mente degli altri protagonisti, i suoi migliori amici. Questi personaggi erano perlopiù già noti da altre storie di Zerocalcare, ma qui la loro psicologia e le loro storie diventano molto più centrali. In questo modo il fumettista rappresenta efficacemente le problematiche della sua generazione. Infatti la storia diventa corale, si moltiplicano le vicende e le situazioni tremendamente attuali che sono rappresentate. Gli amici del protagonista hanno tutti un lavoro precario, alcuni sono alle prese con la nascita di un figlio, altri hanno problemi di coppia perché non riescono a trovare la stabilità, altri sono estremamente frustrati per il lavoro che devono svolgere. Tutti, insomma, stanno attraversando un periodo di crisi, compreso Zerocalcare, che è oberato dal lavoro e decide di pensare di più a se stesso, trascurando così i suoi affetti… Una storia in cui tutti i giovani possono riconoscersi, che sfrutta immagini molto potenti. Parallelamente alla storia principale, infatti, è presentato un mondo post-apocalittico popolato da creature malvagie che costringono alla disumanizzazione. Una lettura consigliata a tutti, davvero matura, che forse segna una svolta nella produzione di Zerocalcare!

  • User Icon

    Antonio

    21/09/2018 15:58:07

    In “Macerie prime” per la prima volta Zerocalcare non sfrutta unicamente il punto di vista del personaggio che lo rappresenta, ma entra anche nella mente degli altri protagonisti, i suoi migliori amici. Questi personaggi erano perlopiù già noti da altre storie di Zerocalcare, ma qui la loro psicologia e le loro storie diventano molto più centrali. In questo modo il fumettista rappresenta efficacemente le problematiche della sua generazione. Infatti la storia diventa corale, si moltiplicano le vicende e le situazioni tremendamente attuali che sono rappresentate. Gli amici del protagonista hanno tutti un lavoro precario, alcuni sono alle prese con la nascita di un figlio, altri hanno problemi di coppia perché non riescono a trovare la stabilità, altri sono estremamente frustrati per il lavoro che devono svolgere. Tutti, insomma, stanno attraversando un periodo di crisi, compreso Zerocalcare, che è oberato dal lavoro e decide di pensare di più a se stesso, trascurando così i suoi affetti… Una storia in cui tutti i giovani possono riconoscersi, che sfrutta immagini molto potenti. Parallelamente alla storia principale, infatti, è presentato un mondo post-apocalittico popolato da creature malvagie che costringono alla disumanizzazione. Una lettura consigliata a tutti, davvero matura, che forse segna una svolta nella produzione di Zerocalcare!

  • User Icon

    Paola

    21/09/2018 13:09:00

    Prima parte della ultima opera di zero calcare. Come tutte le sue opere questo è uno spaccato della sua vita ma lo vedo come una forma di maturazione, sua e dei suoi amici. Una visione spesso schietta che tutti noi nel nostro quotidiano vediamo e questo per me è un plus che apprezzo. SI legge rapidamente e con scorrevolezza. Nella mia top 3 personale tra le opere di zero

  • User Icon

    Chris

    19/09/2018 21:04:19

    Zerocalcare non delude. Con questa sua nuova opera dimostra grande maturità e una profonda sensibilità per tematiche attuali. I suoi personaggi stanno crescendo insieme a lui, insieme a noi e insieme a questo mondo sempre più caotico di cui ormai rimangono soltanto macerie.

  • User Icon

    Enrico

    19/09/2018 14:30:50

    Zerocalcare si è nuovamente superato con questo fumetto. Un'opera matura, ricca di sensibilità ed emozioni verso i cambiamenti e la crescita che la vita ci mette davanti. Consiglio questo fumetto a tutti anche a chi per la prima volta si approccia a Zerocalcare e lo conosce poco, non vi deluderà.

  • User Icon

    Anna

    18/09/2018 21:39:32

    Macerie prime è, a mio avviso, la graphic novel più bella di Zerocalcare, il suo capolavoro. Perché è la più lunga (se si contano le due parti), è quella che presenta l’intervento indipendente di più personaggi, è quella con la struttura e la trama più complesse. Ma soprattutto è quella che forse racconta con più precisione una serie molto varia di aspetti del mondo di Zerocalcare. Macerie prime è la storia della crescita, e soprattutto della crescita di Zerocalcare, che deve imparare a non farsi guidare dai sensi di colpa ma senza perdere la sua identità e il suo senso di comunità.

  • User Icon

    Vincenzo

    18/09/2018 17:54:58

    Ho letto Macerie Prime un paio di volte, ho assaporato ogni pagina, mi sono identificata, ahimè, nei personaggi. Questo libro di Zerocalcare è molto diverso non solo perchè i personaggi sono cresciuti, ma perchè si respira il disagio sociale dei trentenni che sono costretti ad arrangiarsi con i pochi lavoretti che riescono a trovare. Un libro quindi più amaro dei precedenti, ma che riflette benissimo la condizione sociale di quella fascia di popolazione che non è più considerata "adolescente" ma nemmeno "adulta", non potendo beneficiare di quei diritti e privilegi che un adulto può ottenere solo tramite un lavoro dignitoso e continuativo.

  • User Icon

    Fede

    18/09/2018 10:20:28

    Zerocalcare riesce a farmi ridere se sto piangendo, riesce a commuovermi, riesce a salvarmi dal blocco del lettore. Zerocalcare PUÒ. Non vedo l'ora di leggere la seconda parte L'autore ha sempre giocato sui temi personali ma qui si va oltre. Il Calcare dei fumetti è lo stesso autore di ora, alle prese con due diversi nemici: la crescita, la maturazione, vissuta attraverso i propri occhi (la reazione al matrimonio dell'amico e ciò che questo fatto gli fa provare) ma anche attraverso gli occhi degli amici di una vita, di cui scopriamo la vita attuale, tra precariati, lavori insoddisfacenti, relazioni insoddisfacenti, abbozzi.

  • User Icon

    Orsola

    18/09/2018 07:31:02

    Ho letto Macerie Prime un paio di volte, ho assaporato ogni pagina, mi sono identificata, ahimè, nei personaggi. Questo libro di Zerocalcare è molto diverso non solo perchè i personaggi sono cresciuti, ma perchè si respira il disagio sociale dei trentenni che sono costretti ad arrangiarsi con i pochi lavoretti che riescono a trovare. Un libro quindi più amaro dei precedenti, ma che riflette benissimo la condizione sociale di quella fascia di popolazione che non è più considerata "adolescente" ma nemmeno "adulta", non potendo beneficiare di quei diritti e privilegi che un adulto può ottenere solo tramite un lavoro dignitoso e continuativo.

  • User Icon

    n.d.

    12/07/2018 19:50:44

    Per gli appassionati di Zerocalcare un libro da non perdere, non certo all'altezza di Kobane Calling, dove l'autore ha dimostrato una maturità e una delicatezza immense ma comunque un buon lavoro, un ritorno ben riuscito ai temi quotidiani del suo mondo personale.. carino!

  • User Icon

    n.d.

    24/04/2018 22:28:38

    Tra i migliori di zerocalcare tutti consigliati

  • User Icon

    liberandoci

    21/04/2018 06:07:46

    Lo stupore è sempre la prima reazione di fronte a uno degli autori italiani più sorprendenti degli ultimi anni. Simone Rech, in arte Zerocalcare, con la sua ultima opera Macerie Prime riesce ancora una volta a sorprendere il lettore. La storia ci racconta di un gruppo di amici che, superata la soglia dei trent’anni, si trovano a confrontarsi col diventare adulti, con le scelte di vita e con le responsabilità, cercando di sopravvivere alle macerie di una società che ha nella precarietà la sua cifra caratteristica. Un libro divertente e commovente, una graphic novel che è a tutti gli effetti letteratura, una scrittura coinvolgente che lascia a bocca aperta. Macerie prime è la prima parte di un racconto più ampio che sarà completato con una seconda uscita prevista per maggio 2018. Tocca aspettare... con le lacrime agli occhi.

  • User Icon

    nico moli

    27/03/2018 21:52:35

    il degno erede di Paz, non ci delude mai....e ora attendiamo la conclusione nel prossimo volume!

  • User Icon

    n.d.

    14/03/2018 01:52:18

    ....il commento che ho lasciato per kobane calling moltiplicato all' ennesima potenza.( per pigrizia )

  • User Icon

    VIDSP

    13/02/2018 00:24:28

    Questa volta l'angoscia satura ogni interstizio tra i sempre azzeccati spunti di autoderisione. Pesantino. E' la prima volta che non do tutte le stelle disponibili nella recensione di un libro di Zerocalcare. Ma ovviamente aspetto lo stesso con impazienza il 6 mesi dopo.

  • User Icon

    n.d.

    15/01/2018 15:41:49

    Non l'ho ancora letto ma lo voto sulla fiducia. Zerocalcare è un grande.

  • User Icon

    n.d.

    09/01/2018 14:50:20

    Un'eccellente prima parte, potrebbe per davvero risultare, nella sua completezza, l'opera più matura di Zerocalcare. Consigliato.

  • User Icon

    bea

    09/01/2018 10:49:59

    zerocalcare non si smentisce, è il fumetto merita di essere letto tutto d'un fiato

  • User Icon

    Eleonorargh

    08/01/2018 00:14:22

    Ottimo libro, per niente superficiale. Vi è una critica della società ma allo stesso tempo un analisi introspettiva riguardante se stessi e ciò che ci circonda. Assolutamente consigliato😍

Vedi tutte le 22 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione