Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il maestro di Vigevano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Elio Petri
Paese: Italia
Anno: 1963
Supporto: DVD
Salvato in 45 liste dei desideri

€ 8,99

Venduto e spedito da Vecosell

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,05 €)

Un maestro elementare, per accontentare le brame di ricchezza della moglie, lascia la scuola ed apre una piccola fabbrica di scarpe che, però, fallisce insieme al matrimonio.
4,83
di 5
Totale 6
5
5
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    stefano

    13/05/2020 21:05:11

    Film del grande regista Elio Petri che ripercorre il romanzo di Lucio Mastronardi. Fedele al libro soprattutto nella descrizione delle aspirazioni e conseguenti bassezze dei personaggi che si muovono tra le nebbiose atmosfere della provincia italiana di inizio anni '60.

  • User Icon

    Corrado

    20/09/2019 09:36:39

    Vedere un film di quel grande autore di cinema che è stato Petri è sempre l'occasione per noi di fare i conti con la nostra coscienza e la nostra storia di cittadini di questa nostra Italia. Attraversando (e uso questa parola per indicare una lettura non superficiale) le sue opere non si può non restare scossi dalla sua capacità di vedere i mali del nostro paese e di prevederne l'amaro futuro. Il maestro di Vigevano, anche se non rappresenta il suo capolavoro, rispecchia il suo modo di fare cinema: raccontare una storia per ricordarci chi siamo veramente, con la schiettezza di chi ha voluto sempre far cinema per scuotere la nostra coscienza sopita.

  • User Icon

    Ernesto

    10/08/2019 19:54:12

    Ripensando alle vergate e agli schiaffoni forza 10 che ho preso, non so più dire se sia stato il mio passato migliore. Forse no. E quando ritornavi a casa e dicevi ai tuoi che il maestro ti aveva picchiato, la loro reazione era sempre quella: si vede che te le sei meritate. Oggi invece ad un maestro basterebbe solo una sgridata per finire ai domiciliari, o peggio ancora all'ospedale. Ritornando al film colgo l'occasione per aggiungere lo strepitoso intervento del medico della mutua. Da sbellicarsi dalle risate.

  • User Icon

    Mariarosa

    19/02/2019 19:30:17

    Un bel film e una grande interpretazione di Alberto Sordi

  • User Icon

    Ernesto54

    19/09/2012 15:47:19

    Sicuramente una delle migliori interpretazioni di Alberto Sordi. Brava anche Claire Bloom(la ballerina di "Luci della Ribalta"), quì doppiata benissimo da Adriana Asti. Ogni volta che rivedo questo film, per mè è come fare un tuffo nel passato. Quello migliore.

  • User Icon

    Marco

    30/07/2008 02:42:08

    Il maestro di Vigevano è un capolavoro di recitazione di Alberto Sordi. La sua interpretazione è "magistrale" per citare il titolo del film. Il maestro di Vigevano è un film ancora molto attuale per i temi trattati: la precarietà scolastica, la scarsa considerazione che gli industrialotti hanno per la classe insegnante e l'invadenza dei direttori o dei presidi a seconda del grado di insegnamento. E' uno dei tanti film per i quali il nostro grande ed insuperabile Alberto Sordi avrebbe meritato l'Oscar. La doppiatrice di Claire Bloom è davvero encomiabile

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Filmauro, 2008
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 109 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; speciale
  • Alberto Sordi Cover

    "Attore e regista italiano. Comincia a recitare a metà degli anni ’30 dividendosi fra l’avanspettacolo, il teatro di rivista e piccole comparse al cinema (dà la voce a Ollio/O. Hardy). Il primo film da coprotagonista è I tre aquilotti (1942) di M. Mattòli, anche se negli anni ’40 i maggiori successi gli vengono dal teatro leggero e dalla radio, medium nel quale S. sperimenta e costruisce una galleria di personaggi che porterà infinite volte e con grande successo al cinema, ritraendo un uomo banalmente medio la cui apparente cattiveria nasconde una malcelata ingenuità, un cialtrone sostanzialmente vigliacco, uno sbruffone succube delle circostanze, un individuo in bilico fra la tragedia e la farsa. F. Fellini si accorge del suo immenso talento e lo chiama a interpretare il meschino divo dei... Approfondisci
  • Claire Bloom Cover

    Propr. C. Blume, attrice inglese. Si avvicina al cinema dopo il debutto in teatro nel 1946, ma il successo arriva nel 1952 con Luci della ribalta di C. Chaplin in cui interpreta il ruolo della dolce ballerina protagonista. Il film rivela le sue doti d’interprete drammatica dalla sensualità nascosta e le dona una fama internazionale che non eguaglierà più in seguito. È Lady Lancaster in Riccardo III (1955) di L. Olivier, l’amante di R. Burton in I giovani arrabbiati (1959) di T. Richardson, la divorziata ninfomane sull’orlo del suicidio in Sessualità (1962) di G. Cukor. Poi, dagli anni ’70, dirada le sue presenze, concedendosi solo per ruoli di sfondo, come la vecchia amica londinese dell’esule pakistano in Sammy e Rosie vanno a letto (1987) di S. Frears. Approfondisci
Note legali