Maigret prende un granchio

Georges Simenon

Traduttore: C. Scaramella
Editore: Adelphi
Edizione: 2
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 154 p., Brossura
  • EAN: 9788845920080
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40
Descrizione
Quando nell'enorme e flaccido uomo d'affari che il capo gli ha chiesto di trattare con ogni riguardo (è il re delle macellerie, e amico personale del ministro) Maigret riconosce Ferdinand Fumal, un vecchio compagno di scuola soprannominato Palla di lardo, non riesce a trattenere un certo fastidio. Il padre di Fumal aveva tentato di corrompere suo padre e lui ricorda ancora la rabbia e l'umiliazione che aveva letto sul volto di quell'uomo onesto e buono. Ma quando Palla di lardo verrà ucciso, Maigret non potrà sottrarsi a un certo senso di colpa...

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 10,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ades

    19/12/2018 21:58:17

    Questo romanzo si legge tutto d'un fiato e come al solito Simenon eccelle nel tratteggiare i ritratti ed i caratteri dei personaggi e nel far calare il lettore all'interno della trama, quasi si trovasse a seguire passo passo il celebre commissario mentre avanza nell'indagine che lo condurrà ad arrestare l'assassino. Il personaggio principale, il rivenditore di carne all'ingrosso Fumal, è infatti tratteggiato con una finezza psicologica estrema fin nei minimi dettagli sia fisici che morali: è un omone grasso e pavido ma anche uno spietato "squalo" finanziario che ama affermare il proprio potere che gli deriva dai soldi ma anche consapevole di essere odiato e disprezzato da tutti. Il finale appare però un po' troppo affrettato e la scoperta del colpevole troppo precipitosa. Comunque da leggere.

  • User Icon

    luciano

    21/04/2016 14:32:37

    Ferdinand Fumal è un importante uomo d'affari di Parigi, è un macellaio all'ingrosso che rifornisce "Parigi di almeno un ottavo del totale approvvigionamento di carne". Da un po' di tempo riceve lettere anonime in cui si minaccia di ucciderlo; raccomandato dal ministro degli Interni, che lui chiama confidenzialmente Oscar, chiede la protezione di Maigret suo amico di infanzia, ai tempi in cui il commissario viveva con il padre Evariste a Saint-Fiacre. Maigret non aveva e non ha simpatia per Fumal, uomo " sempre pieno di astio contro tutto, contro la gente, la vita, il destino." Il commissario non presta molta attenzione alla denuncia del macellaio all'ingrosso; fatto sta che Fumal, il giorno dopo, è ucciso con una pallottola alla schiena. Il tutto si svolge in una Parigi in cui piove da otto giorni: "non si era mai visto un tempo tanto piovoso, freddo e tetro a marzo."

  • User Icon

    claudio

    26/12/2015 19:08:29

    E' vero che è stato un suo "odiato" compagno di classe alle elementari; è vero che lo odiava ancor di più per colpa del padre che aveva tentato di corrompere quello di Maigret, ma il nostro commissario prende un po' sottogamba la richiesta di aiuto che gli arriva da questo squallido personaggio: un boss delle macellerie parigine. E , quando questi viene ucciso in casa sua, Maigret è costretto correre ai ripari. Una casa dove regna la tristezza, dove alla fine Maigret scoprirà il colpevole, anche se non riuscirà ad arrestarlo subito.

  • User Icon

    Serena

    04/10/2005 11:14:05

    Un altro, ennesimo, capolavoro di Simenon: un libro da leggere tutto d'un fiato, una storia intrigante, commovente, delicata, a tratti straziante, sul potere del denaro...e su come riesce a far marcire la vita di chi si vota a lui incondizionatamente...da leggere anche per meditare...

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione