Male di amare

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Molto Recordings
Data di pubblicazione: 4 ottobre 2006
  • EAN: 8021965060412
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 15,50

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Disco 1
  • 1 Siamo storie dentro le canzoni
  • 2 Lo struzzo
  • 3 Lugano addio
  • 4 Sono una piccola parte di te
  • 5 Il cielo in un caffe'
  • 6 Tatu' (c'e' un posto)
  • 7 Le lacrime salgono
  • 8 Stigmate (cantata con mimma foti)
  • 9 La madre del soldato
  • 10 Male di amare
  • 11 Accidenti a me
  • 12 Il sarto di barcellona

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea Direnzo di RARO!

    03/12/2006 18:36:08

    In un momento come quello in cui viviamo, dove tutto è affidato alla reclame urlata ed esibita dei reality e dei talk show, il cantautore veronese Enrico Nascimbeni ha scelto di esserci come una piuma che cade e non fa rumore. Dopo due ottime prove discografiche, Amori disordinati (2002) e Le due anime (2004), ritorna con un lavoro dal titolo apparentemente contraddittorio: Male di amare. Un disco che parla di amore, eterno sentimento di cui si è detto e scritto tutto, ma che continua ad alimentare la ricerca sia esistenziale sia artistico-musicale di molti, tra cui quella di Nascimbeni. Le dodici canzoni descrivono e propongono il “pianeta amore” sotto diverse ottiche: si passa dall’amore incancellabile per una donna perduta in Il cielo in un caffè all’amore per un cane in Tatù, dall’amore commosso e sofferto di una donna che ha perso il figlio in guerra in La madre del soldato al disamore per sé stessi e all’incapacità di fermare l’attimo più bello in Lo struzzo. E in questo groviglio di sentimenti, c’è posto anche per una dimostrazione di affetto nel ricordare il cantautore Ivan Graziani, cantando Lugano addio insieme all’amico Francesco Baccini. Da segnalare un altro intenso duetto con la vocalist Mimma Foti nella canzone Stigmate, sicuramente uno tra i pezzi più belli. Le atmosfere pop-rock,, l’immediatezza delle musiche e la semplicità dei testi, mai banali, testimoniano la ricerca di Nascimbeni proiettata verso l’essenzialità e la veridicità dei valori e dei sentimenti.

Scrivi una recensione