Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Salvato in 70 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Mammifero italiano
11,40 € 12,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+110 punti Effe
-5% 12,00 € 11,40 €
Disp. immediata Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 10 gg lavorativi disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
12,00 € + 7,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 10 gg lavorativi disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
12,00 € + 7,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Mammifero italiano - Giorgio Manganelli - copertina

Descrizione


L'aborto, l'amor di patria, Carosello e l'insegnamento del latino, le raccomandazioni e il caso Tortora: su temi come questi Manganelli è intervenuto, nel corso degli anni Settanta e Ottanta, usando un'arma che gli era massimamente congeniale - il "corsivo fulminante". E da quei corsivi sbiechi e solitari emerge un ritratto dell'Italia che oggi più che mai lascia ammirati e scossi per la sua precisione.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
7 febbraio 2007
150 p., Brossura
9788845921377

Valutazioni e recensioni

4,71/5
Recensioni: 5/5
(7)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Cristiano Cant
Recensioni: 5/5

Asfissiati in colonna dalle parti di Roncobilaccio? Strozzati nei terribili imbuti dell'A4? Sepolti da colate di sudore mentre bestemmiate fermi lungo le uscite da Bologna? Scendete un attimo dall'auto e poggiatevi al primo muricciolo utile. Sta arrivando in lambretta il soldato Giorgio Manganelli con questo proiettile a forma di confetto, tutto per voi: "Il vacanziere è un uomo che scappa, si mimetizza, vuol fare confusione. Siamo certi che non tornerà dalle vacanze ritemprato, ma avvilito, intossicato, depresso. Chi va in vacanza è infelice, e fa bagagli e programmi ispirato non dalla letizia, ma dal rancore. Chi può resta in città, nelle calme e sfollate città abbandonate anche dai farmacisti, i medici, le ostetriche, i becchini. Tutti costoro considerano la città un lazzaretto, e hanno ragione. Ma essi non sanno che si portano appresso il lazzaretto, in treno, in macchina, in aereo". Chi scrive naturalmente è un cronico recluso nelle proprie mura, un fastidiato dalle minime mucose dell'ovvio, uno di quei mirabili rompicapi interiori che il genio si diverte a modellare in un uomo per dare più armonia agli annoiati spartiti del pensiero, del senso, del linguaggio. Non c'è abitante del nostrano stivale dalle suole ormai logore che non dimori fra questi corsivi; non c'è piega, odore o deficienza che l'autore non abbia liberato con sovrana maestria. Fino a paradossi poetici di vertiginosa eleganza: "I fiumi asfaltati creano problemi alle sospensioni". I temi sul tavolo sono più che vivi e scottano sulla coscienza come cronaca di oggi. Consigliarne uno a caso è delitto senza scusanti. Basti questo sublime tocco d'autodenuncia: "Ho posseduto una famiglia normale - o piuttosto ne sono stato posseduto - vale a dire quel tipo di famiglia che, per vivere, ti fornisce di laurea e di una certa quantità di demenza. In realtà la demenza è il vero titolo di studio che ho ricavato dalla vita domestica". Libretto inestimabile, fiele di parola lussuosa che disseta e conquista.

Leggi di più Leggi di meno
Sandro G 74
Recensioni: 5/5

Feroce, leggero (nella forma) e dissacrante, impietosi quadretti che fanno sorridere e riflettere sull'intima natura degli italiani, illuminante e perennemente attuale.

Leggi di più Leggi di meno
SH
Recensioni: 5/5

Una crestomanzia dei difetti (qualcuno direbbe virtù) degli italiani. Divertente, appassionato, feroce e... attualissimo. Manganelli si rivela psicologo assai profondo

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,71/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Giorgio Manganelli

1922, Milano

Giorgio Manganelli (Milano 1922 - Roma 1990) è stato uno scrittore e saggista italiano. Fece parte del Gruppo 63. Collaborò al "Corriere della sera" e ad altri quotidiani, raccogliendo poi gli articoli pubblicati nel volume "Improvvisi per macchina da scrivere" (1989). Autore di saggi come "La letteratura come menzogna" (1967), "Angosce di stile" (1981), "Laboriose inezie" (1986), ha scritto anche reportages come "La Cina e altri orienti" (1974). Nelle sue opere narrative, caratterizzate da una scrittura barocca, è rimasto fedele a un'immagine manieristica della letteratura, come costruzione artificiosa di un mondo surreale. Tra i titoli: "Hilarotragoedia" (1964), "Agli dei ulteriori" (1972), "Centuria" (1979, premio Viareggio), "Discorso dell'ombra e dello stemma" (1982),...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore