Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2012
Pagine: 197 p., Rilegato
  • EAN: 9788804626794
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 17,00

Risparmi € 4,25 (25%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 9,18

€ 17,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Melissa

    10/05/2013 20:24:24

    Un libro che tutti dovrebbero leggere; un libro che fa commuovere, indignare, ma soprattutto riflettere sotto molti aspetti della nostra vita che condizionano negativamente quella degli animali. In particolare questo libro rende onore a tutti quelli che, come la scrittrice, lottano con tutte le forze in difesa dei diritti delle creature più deboli. Ognuno di noi dovrebbe trarne insegnamento..

  • User Icon

    DONATELLA

    28/01/2013 15:51:51

    Un bellissimo libro che fa riflettere e indignare,ma per quanto mi riguarda,se possibile, mi fa amare ancora di piu'queste creature,che devono avere gli stessi nostri diritti in questo mondo.Lo consiglierei come lettura nelle scuole, per sensibilizzare i nostri ragazzi su questi temi cosi' importanti come il randagismo,la vivisezione e tanti altri.Una nota di merito va alla scrittrice per il suo nobile impegno e a tutti quelli che si battono per queste cause.

  • User Icon

    Brunella

    21/01/2013 16:09:03

    Solitamente per leggere un libro di nemmeno 200 pagine impiego al massimo un paio di giorni, con questo ho impiegato una settimana. Ogni capitolo che leggevo era un colpo al cuore. La commozione e la rabbia erano tali che non riuscivo a continuare nella lettura. Adesso che l'ho terminato il mio stato d'animo è di frustrazione profonda per l'abominio che noi umani riserviamo a queste innocenti creature. Servono delle leggi severe ma soprattutto occorre che qualcuno vigili sul rispetto di queste leggi altrimenti tutto sarà vano. La sofferenza che infliggiamo a questi poveri animali destinati alla vivisezione, ai macelli, ai circhi, agli zoo, alle gare non è concepibile. Un primo piccolo passo avanti è stato fatto con la chiusura del lager di Green Hill ma ci sono voluti anni di denunce (non ascoltate), manifestazioni pacifiche (ignorate) e manifestazioni più turbolente a livello nazionale per far sì che qualcosa smuovesse gli animi sopiti di persone "sorde" a tutti gli appelli. Purtroppo c'è ancora tanto, tantissimo, da fare. Spero che in un breve futuro tutto questo male possa essere solo un ricordo. E per me varrà sempre il detto "più conosco gli uomini e più amo gli animali".

Scrivi una recensione