Manuale di igiene e profilassi - Stefano Pellicanò - copertina

Manuale di igiene e profilassi

Stefano Pellicanò

0 recensioni
Scrivi una recensione
Editore: Calzone Editore
Anno edizione: 2009
Tipo: Libro universitario
Pagine: 226 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788897215035
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 43,22

€ 45,50
(-5%)

Venduto e spedito da IBS

43 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nell’evoluzione naturale delle malattie infettive nulla è davvero prevedibile, nessuno poteva infatti prevedere le emergenze infettivologiche dell’ultimo trentennio, dalle Febbri emorragiche al ritorno della tubercolosi, spesso antibiotico-resistente, nei Paesi industrializzati; alle Infezioni Ospedaliere, all’emergenza A.I.D.S. e S.A.R.S. L’AA. ha ridimensionato le patologie ormai meno frequenti, per diffusione e gravità ed ha considerato tutte le malattie infettive e parassitarie di cui allo stato attuale è possibile effettuare una profilassi, la vera origine dell’infezione del virus H.I.V. e problematiche del futuro come, ad es, da batteri fotosintetici o cianobatteri nelle acque superficiali. Da evidenziare, fra l’altro, la presenza di argomenti di Storia della Medicina, Psicologia, Infermieristica e Dietologia; la descrizione di vaccini sperimentali (mononucleosi infettiva, cancro ovario, leucemia mieloide, epatite C ed anti-nicotina) le novità etio-patogenetiche sulla Febbre da virus West Nile e sulla Malaria, con indicazione, fra l’altro, di nuovi tipi di plasmodi interessati e delle nuove metodiche diagnostiche; la vera origine dell’A.I.D.S.; le linee-guida per il Bioterrorismo e per le Febbri emorragiche virali e la problematica della persistenza delle IgM dopo la vaccinazione anti-rosolia Ra 27/3 nelle donne che intendono intraprendere una gravidanza causa (finora) di procrastinamento della stessa per settimane, mesi o anni, segnalato al Ministero della Salute (Scheda n. 89739), alle due Case Farmaceutiche sue produttrici e/o fornitrici in Italia. L’AA. si è proposto di fornire uno stimolo per la continuità professionale dei Colleghi imponendosi come vincoli la concisione e la capacità di suscitare interesse tenendo presente che mirando soprattutto alla concisione si avrebbe avuto un manuale noioso e nozionistico mentre mirando soprattutto a suscitare interesse si sarebbe corso il rischio di essere inutilmente prolissi.
Epidemiologia generale (Definizione e compiti dell’Igiene; sue Origini; Definizione di malattia, cause e concause, trasmissione delle malattie infettive; Infezione e sorgente di infezione; Vie di diffusione delle infezioni; Fattori favorenti l’attecchimento di una infezione; Demografia e statistica sanitaria). Origine ed evoluzione del laboratorio (Gli occhiali, l’invenzione del microscopio e la nascita della batteriologia La nascita di Istologia e Immunologia; La nascita della Virologia; Cromatografia ed elettroforesi; La trasformazione del laboratorio organico; Nuove droghe sintetiche: Sistema di Allerta Rapido; Le conoscenze sulla saliva nei secoli; Storia dell’Odontoiatria). Profilassi generale (Denuncia; Isolamento; Disinfestazione; Lotta contro blatte o scarafaggi, mosche e pidocchi; Lotta contro i topi; Lotta contro vespe e zanzare). Antisepsi, disinfezione e decontaminazione (Termini tecnici; Procedure specifiche; Disinfezione; Antisepsi; Disinfezione di presidi e materiali; del materiale plastico; delle superfici; Decontaminazione delle superfici). Igiene ambientale ( Batteri fotosintetici (cianobatteri) e rischio sanitario; Durezza dell’acqua e salute; Inquinamento: atmosferico; del suolo e delle acque; radioattivo; elettromagnetico; acustico; alimentare. Igiene: dell’abitazione, degli alberghi, esercizi pubblici; degli studi e degli ambulatori medici; Ambienti confinati (abitazioni, scuole, uffici, mezzi di trasporto, palestre); Igiene e tecnica ospedaliera; Disinfezione dell’acqua potabile; Smaltimento dei rifiuti solidi urbani (R. S.U.); Smaltimento dei rifiuti liquidi o acque reflue). Radiazioni ionizzanti e radioprotezione. Profilassi immunitaria (Immuno- siero- e accino-profilassi; Calendario vaccinale; Tipi di vaccini; Chemioprofilassi (difterite e scarlattina; malattia reumatica, meningite, tbc) ed antimalarica). Profilassi delle infezioni acquisite in strutture assistenziali (Precauzioni: standard; per la trasmissione aerea e attraverso goccioline o Droplet; da contatto). Profilassi delle malattie da: eccessiva esposizione ai raggi solari, da mancato adattamento climatico,. da mezzi di trasporto (aereo, auto, nave),. trasmesse da immersione in acqua; da contatto col terreno (Anchilostomiasi; Anguillulosi o Strongiloidiasi; Micetoma o Piede di Madura; Tungiasi), da morsicature di animali (Febbre da morso di ratto; Linfogranulomatosi benigna o Malattia da graffio di gatto (L. Pontoriero); Morso di vipera; Rabbia; Profilassi generale delle malattie causate da morsicature di animali e da punture di insetti); delle malattie trasmesse da elminti (Acariasi o Ascaridiasi o Ascaridiosi; Bilharziosi o Schistosomiasi; Botriocefalosi; Distomatosi epati ca o Fascioliasi; Distomatosi polmonare o Paragonimiasi; Dracontiasi o Dracunculiasi o Dracunculosi o Infezione da vermi della Guinea; Echinococcosi o Idatidosi; Enterobiasi o Ossiuriasi; Eruzione strisciante o Larva migrans cutanea; Filariosi cutanea o Loiasi; Filariosi linfatica; Filariosi oculo-cutanea o Cecità dei fiumi o Oncocerchiasi o Oncocercosi; Imenolepiasi; Larva migrans viscerale o Toxocariasi; Miasi; Pediculosi; Scabbia; Teniasi; Trichinellosi o Trichiniasi o Trichinosi; Trichocefalosi o Tricuriasi);.malattie da miceti (Aspergillosi; Coccidioidomicosi o febbre di S.Joaquin; Istoplasmosi);.trasmesse da vettori (Babesiosi o Piroplasmosi; Bartonellosi; Borreliosi o Febbri ricorrenti (Laura Pontoriero); Coriomeningite linfocitaria; Criptosporidiosi; Dengue e Febbre da virus del Nilo occidentale (WNV); Febbre bottonosa o Rickettsiosi o Tifo da zecche mediterranee; Febbre fluviale del Giappone o Tifo dei boschi o Tsu-tsugamushi; Febbre gialla; Febbre Q; Leishmaniosi; Leptospirosi; Malaria o Paludiamo; Malattia del sonno o Sleeping sickness o Tripanosomiasi africana; Malattia di Chagas o Tripanosomiasi americana o brasiliana; Malattia di Lyme; Malattie da Bunyaviridae; Melioidosi; Microsporidiosi; Rickettsialpox o Rickettsiosi varicelliforme; Sindromi da Hantavirus; Tetano; Tifo epidemico o esantematico o petecchiale; Tifo murino; Toxoplasmosi; Treponematosi non veneree (Bejel,Framboesia,Pinta); Tularemia; Zanzara tigre); trasmesse per via aerea (Actinomicosi; Difterite; Febbre di Lassa; Febbri emorragiche da Arenavirus; Infezione da Coronarovirus; Infez. da Moraxella catarrhalis; Infezione da Mycobacterium avium complex o MAC; Influenza; Infl. Avia ria; Lebbra o Hanseniasi o Morbo di Hansen; Legionellosi o Malattia dei Legionari; Malattia da virus Ebola; Malattia da virus Marburg; Malattie respiratorie da Pneumococco o St.pneumoniae; Meningiti; Mononucleo si infett.; Morbillo; Parotite epidemica; Pneumocistosi o polmonite da Pnemocystis Carinii; Psittacosi-ornitosi; Rosolia; S.A.R.S; Scarlattina; Tbc; Varicella; Profilassi generale); trasmesse per via ematica e/o sessuale (A.I.D.S.o S.I.D.A; Blenorragia o Gonorrea; Cancroide o Ulcera molle; Donovatosi o Granuloma inguinale o G.tropicum o G.venereo; Epatite virale tipo B (HBV);C (HCV);D (HDV);G (HGV); Linfogranuloma vene reo o Malattia di Durand-Nicolas-Favre; Lue o Sifilide; Trichomoniasi vaginale; Vaginite da Gardnerella vaginalis; Profilassi generale.); trasmesse per via oro-fecale (Amebiasi; Anisakiasi; Balantidiasi; Capilla riasi intestinale; Ciclosporiasi; Colera; Diarrea del viaggiatore; Dissenteria bacillare o Shighellosi; Encefa lopatia spongiforme bovina o BSE o Morbo della mucca pazza; Encefalopatie spongiformi trasmissibili o TSE o Malattie da prioni; Enterite da Calicivirus; Enterocoliti da Escherichia Coli; Epatite virale tipo A (HAV) e tipo E (HEV); Giardiasi o Lambliasi; Infezioni da Astrovirus, da Bacillus cereus, da Campylobac ter; da Chilomastix Mesnili, da Helicobacter pilori, da Rotavirus; Listeriosi; Poliomielite o Malattia di Hei ne-Medin; Salmonellosi; Tossinfezione alimentare da Clostridium Botulinum, Cl. difficile, Cl. perfrigens, da Stafilococco aureus; Tricomoniasi intestinale; Profilassi generale). Profilassi delle Zoonosi (Brucellosi o Febbre maltese o Febbre ondulante; Carbonchio; Ehrlichiosi; Infezione da Erysipelothrix rhusiopathiae; Peste). Miscellanea (Gangrena gassosa; Infezione da Herpesvirus B; Malattie da Stafilococco aureus; Malattie da Streptococco; Sindrome da Stanchezza cronica o CFS; Epidemiologia/prof. delle malattie del viaggiatore; Bioterrorismo). Elementi di Psicologia (Psicologia dell’aggressività, del ricovero ospedaliero; Psicologia e tossicodipendenza; Psicologia ed AIDS; Elaborazione del lutto). Patologia del traffico stradale (Sindrome da “scatola chiusa”; Delirio di onnipotenza; Etica del traffico e del consumismo; Incidenti stradali e turbe percettive; Traffico stradale e sistema immunitario). Igiene dell’Ospedale e dell’Operatore Sanitario (Evoluzione dell’assistenza infermieristica; Igiene dell’ambiente ospedaliero; Protocollo di isolamento ospedaliero e misure di barriera (lavaggio mani, guanti, mascherine, vesti); Preparazione di un campo sterile; Rischi professionali in ambito ospedaliero; Profilassi post esposizione occupazionale (P.P.E.) ad H.I.V; Pulizia dell’ambiente ospedaliero; Trattamento dei materiali per l’assistenza ospedaliera; Decontaminazione dei presidi sanitari riutilizzabili; Disinfezione; sterilizzazione ospedaliera; trattamento delle stoviglie; Raccolta, trattamento di biancheria/effetti letterecci; lavanderia ospedaliera; Sanificazione ospedaliera; dei presidi sanitari riutilizzabili mediante lavaggio manuale; Sanificazione dei presidi sanitari riutilizzabili mediante macchine lavastrumenti; Trattamento delle acque reflue ospedaliere; Raccolta, smaltimento ed allontanamento dei rifiuti ospedalieri; Rifiuti speciali ospedalieri ad alto rischio). Igiene dell’alimentazione e Dietologia (Il latte e sue alterazioni, adulterazioni e sofisticazioni; Il formaggio e sue alterazioni; La conservazione degli alimenti; Gli alimenti surgelati; Cibi transgenici o O. G. M.; Dieta mediterranea e diete dimagranti; Diete terapeutiche; Dieta generica, leggera, morbida, omogeneizzata; Diete pre- e post-operatorie; Diete in pazienti HIV positivi; Alterazioni alimentari; Adulterazioni alimentari; Falsificazioni alimentari; Sofisticazioni alimentari; Intossicazioni e tossinfezioni alimentari; Allergie ed intolleranze alimentari). Appendice I: Persistenza di IgM-rosolia per mesi o anni dopo la vaccinazione: frequente causa di ingiustificato allarmismo e rinvio di programmazione di gravidanza. Nostra esperienza.. Appendice II: Linee-guida per la gestione di casi sospetti e contatti di soggetti con Febbre emorragica virale (FEV). Appendice III: Linee-guida per la gestione dei casi sospetti e accertati di attacco bioterroristico
Note legali