Salvato in 290 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La manutenzione dei sensi
15,20 € 16,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+150 punti Effe
-5% 16,00 € 15,20 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
15,20 € + 3,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,00 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,20 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
16,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
16,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
16,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
15,20 € + 3,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,00 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,20 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
16,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
16,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
16,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La manutenzione dei sensi - Franco Faggiani - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La manutenzione dei sensi Franco Faggiani
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Una riflessione sul labile confine che divide la normalità dalla diversità, e dal genio. Un romanzo sul cambiamento, sulla paternità e sulla giovinezza in cui padre e figlio ritroveranno la loro più vera dimensione solo a contatto con la natura. Un libro che trabocca di umanità e sensibilità autentiche, delicato e terapeutico come una passeggiata in montagna.

«La Manutenzione dei sensi è il racconto di come cresce un sentimento paterno in un ambiente autentico come quello montano. Il male di vivere, oggi, si cura ad alta quota e la fuga dalla città spesso diventa una salvezza»> – Robinson, La Repubblica

«Un romanzo che diventa una sorta di rieducazione sentimentale per due esseri umani incapaci di trovare appigli nelle loro storie gonfie di addii»Tuttolibri, La Stampa

«Ma tu, quando hai saputo che Chiara era morta, cos’hai detto?».
«Non scherzi stasera con le domande, eh? Vuoi proprio saperlo? Non ho detto niente. Non sono riuscito a dire una parola per giorni, avevo un dolore allo stomaco che non mi faceva stare in piedi. E la testa leggera, perché vuota. Sono andato avanti così per un bel po’».
«E poi?».
«Poi qualcuno mi ha salvato».

A un incrocio tra casualità e destino si incontrano Leonardo Guerrieri, vedovo cinquantenne, un passato brillante e un futuro alla deriva, e Martino Rochard, un ragazzino taciturno che affronta in solitudine le proprie instabilità. Leonardo e Martino hanno origini ed età diverse, ma lo stesso carattere appartato. Il ragazzo, in affido temporaneo, non chiede, non pretende, non racconta: se ne sta per i fatti suoi e non disturba mai. Alle medie, però, a Martino, ormai adolescente, viene diagnosticata la sindrome di Asperger. Per allontanarsi dalle sabbie mobili dell’apatia che sta per risucchiare entrambi, Guerrieri decide di lasciare Milano e traslocare in una grande casa, lontana e isolata, in mezzo ai boschi e ai prati d’alta quota, nelle Alpi piemontesi. Sarà proprio nel silenzio della montagna, osservando le nuvole in cielo e portando al pascolo gli animali, che il ragazzo troverà se stesso e il padre una nuova serenità. A contatto con le cose semplici e le persone genuine, anche grazie all’amicizia con il burbero Augusto, un anziano montanaro di antica saggezza, padre e figlio si riscopriranno più vivi, coltivando con forza le rispettive passioni e inclinazioni. Una storia positiva è al centro di questo romanzo che trabocca di umanità e sensibilità autentiche e che contiene una riflessione sul labile confine che divide la normalità dalla diversità. Un romanzo sul cambiamento, la paternità, la giovinezza, in cui padre e figlio ritroveranno la loro dimensione più vera proprio a contatto con la natura, riappropriandosi di valori irrinunciabili come la semplicità e la bellezza.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
1 febbraio 2018
250 p., Brossura
9788893252744

Valutazioni e recensioni

4,45/5
Recensioni: 4/5
(38)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(21)
4
(13)
3
(4)
2
(0)
1
(0)
Kim12
Recensioni: 5/5
SPLENDIDO

Il libro mi ha tenuta incollata alle pagine dalla prima all'ultima. Mi sono immersa nel mondo dei protagonisti e del loro ambiente. Libro che va assaporato e degustato perché c'è sempre qualcosa che fa riflettere e lascia il segno

Leggi di più Leggi di meno
Alessia
Recensioni: 5/5

Una bella storia sulla ricerca e sull’accettazione del proprio equilibrio.

Leggi di più Leggi di meno
Alessandra
Recensioni: 4/5

Un bellissimo libro, delicato e profondo, ma mai pesante. Franco Faggiani è una garanzia!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,45/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(21)
4
(13)
3
(4)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

Ho la pessima abitudine di scegliere spesso le mie letture curiosando in cerca di ispirazione tra soli titoli e copertine, nessun altro indizio. A volte funziona, altre no. Francamente, non credo mi sarei lasciato incuriosire da un titolo come “La manutenzione dei sensi” né tantomeno dalla sua copertina. Quando poi un amico me lo ha consigliato, ho accettato senza grande convinzione già pronto a sbattergli in faccia, con fare spocchiosamente snob, la mia distanza da romanzetti filosofici dal retrogusto zen.

E invece… sorpresa!!!… è il libro più delicato nel quale mi sia capitato di imbattermi negli ultimi tempi. Non una parola fuori posto. Non una pagina inutile, dall’inizio alla fine. Una storia che ribalta le radici del dolore in serenità. Un intreccio di legami forti, di dubbi, di comprensione e di vita. Un’educativa passeggiata lungo il labile confine sul quale normalità e diversità finiscono con l’amalgamarsi. Una storia tenera temprata dalla durezza della montagna; mai banale, condita di personaggi mai casuali. Per scoprire che, alla fine, la manutenzione dei sensi non è altro che “Le ore di cammino nella notte … Nessuna domanda, nessuna parola, solo occhi spalancati, piccoli gesti e passi misurati per non fare rumore; inizialmente impacciati poi sempre più fluidi, naturali fino a essere parte di quel momento e di quell’ambiente. Come i rami sottili d’arbusto che tremolano al vento lieve, un cumulo di neve che diventa liquido e trasparente e si immerge nella terra, un pipistrello in caccia che sfreccia silenzioso tra gli alberi.”

Un padre e suo figlio – che figlio non è – e la lenta, progressiva confidenza con la sindrome di Asperger. Un padre e sua figlia, forzatamente distanti, costantemente vicini. Un padre e sua moglie, separati troppo presto da un cinico scherzo del destino, ma con una marea di sogni ancora condivisibili. La scelta coraggiosa e inconsueta di abbandonare la frenetica metropoli per trasferirsi in una baita isolata tra i boschi della Valle di Susa. La montagna, la “mia” montagna, scuola di vita e dispensatrice di emozioni. Una vita con vista sul cielo, sulle vette, sui prati. Là dove le emozioni viaggiano rapidamente portate dalle nuvole e dolcemente ricadono senza provocare rumore. Là dove solo il naturale rispetto ti impedisce di toccare le stelle.

Viene spontaneo immergersi nei personaggi, nella trama; in apnea, ripercorrendo sentieri, boschi e prati mille volte calpestati. Poi si arriva all’ultima pagina. Chiudi. Metti via, con un po’ di rammarico. Ma resta tutto lì. L’effetto che fa, più che quello di un libro che rimane dentro, è quello di rimanere intrappolati dentro al libro. E di non avere alcuna voglia di uscirne.

Leggi di più Leggi di meno

Faggiani, imparare a capirsi nel silenzio della montagna

Dopo aver trascorso una vita in giro per il mondo a fare il giornalista, Leonardo Guerrieri prende la decisione: trasferirsi da Milano, la grande città caotica, alla Valle di Susa, dove tra il ricordo della moglie morta e l’ambizione di un futuro di serenità e silenzio decide di restaurare un rudere, che diventerà così una confortevole baita di montagna. Inizia così La manutenzione dei sensi di Franco Faggiani, pubblicato dall’editore Fazi. Una sorta di esilio, verso un Piemonte montano, una natura lussureggiante ma anche ostile per chi non la sappia onorare e rispettare, e una grande metafora letteraria che racconta il salvataggio di un’esistenza, anzi di due.

Rimasto vedovo, Leonardo ha infatti con sé una figlia spumeggiante, Nina, impegnata nel lavoro, che presto la porterà negli Stati Uniti, e nel sociale. Ecco perché è proprio Nina a decidere di prendere in affido un bambino senza genitori. Fa così il suo ingresso nella storia Martino, 8 anni e davanti un futuro incerto, vuoi l’affido temporaneo in casa Guerrieri, vuoi che, dopo qualche anno, si scopre che è affetto dalla sindrome di Asperger.

Ma questa storia è tutto tranne che un cliché. Perse di vista le pratiche di affido, lasciata alle spalle Milano, dalla Val di Susa Leonardo e Martino iniziano una nuova esistenza. Nella baita hanno ciascuno una propria stanza, e vivono insieme come un padre e un figlio, senza che questa relazione venga mai esplicitata, senza invadere gli spazi reciproci, alla ricerca costante, invece, di un equilibrio, una serenità.

Dopo la prima, ragionevole, preoccupazione per la sua sindrome, Leonardo impara a gestire la “particolarità” del bambino poi diventato adolescente e ragazzo. Quando si trasferiscono in Piemonte Martino ha infatti 14 anni e da tempo è stato visitato da uno specialista che non ha sancito alcuna problematica, anzi ha ricordato al padre adottivo come tanti artisti e geni noti nel mondo avessero l’Asperger.

È una questione di equilibrio, di ricerca. Martino mal sopporta i gesti di affetto espliciti e i contatti, Leonardo ama la solitudine e il silenzio: è in questa bolla che i due si incontrano e imparano reciprocamente a capirsi. Ma Martino è anche un ragazzino di viva intelligenza: eccelle a scuola, tanto da ottenere il diploma un anno prima, e vorrebbe iscriversi a un’università di design. Accanto alla sua mente brillante affianca l’attività manuale, che nel rifugio della vita di montagna può trovare vigore. È lui infatti ad accudire le bestie e seguire l’orto, e ad appassionarsi alla lavorazione del legno. Ed è grazie all’amicizia speciale con il vecchio montanaro Augusto Bremond, solitario e silenzioso, che il ragazzo trova una sua dimensione, e costruisce la propria vita a fianco a Leonardo, lontano dalla chiassosa città, teso all’essenziale, a ciò che lo rende sicuro e felice.

La montagna ha del resto un ruolo da protagonista in questa storia scritta da Faggiani che, a ben guardare, è la narrazione di un delicato rapporto genitoriale, anche se non formalmente disegnata come tale. La montagna è silenziosa, richiede rispetto, i suoi segni vanno letti, interpretati, curati con attenzione. Un imparare a capire che diventa, nel rapporto in costruzione tra Martino e Leonardo, un imparare a capirsi. Un luogo che rispecchia e si rispecchia in due personaggi particolari, e forse simili, talvolta sintonizzati su frequenze vicine, talvolta disposti a scendere a patti per rimodularsi, e capirsi.

Contrappunto alla socialità rarefatta e utile alla crescita e al consolidamento del rapporto tra Martino e Leonardo è Nina, una valanga di vita, colei che innesca le trasformazioni rivolgendosi alla vita stessa, e non restandone cautamente al margine come prediligono invece Leonardo e Martino. La montagna, ai due, servirà anche a questo, a trovare una socialità speciale, fatta di pochi intimi amici con cui scambiare profondo e sincero affetto, e fiducia.

In questa sicurezza cresce e germoglia, stagione dopo stagione, nelle pagine di Faggiani, il percorso interiore dei due, che si fa doppio nell’incrocio delle esistenze diverse, sempre in ascolto l’una dell’altra, con defilato riserbo e bisogno di conoscere sé e l’altro. Entrambi tendenti alla solitudine, Martino e Leonardo rispettano i confini reciproci lasciando sbocciare, sotto sotto, un affetto capace di scaldare, e di commuovere il lettore.

Il ritorno alla natura, maestosa e insieme semplice, essenziale, risponde a un’esigenza di rallentamento, di profondità: i sensi si ravvivano, si impara – ancora e di nuovo – a stare nel mondo, con gli altri. Di questo ha bisogno Leonardo, per ritrovare un suo posto, ma a questa atmosfera semplice, di cose piccole ed essenziali, di magia della neve solcata dalle orme degli animali e calore di stufa a legna attinge anche Martino.

Solo così può costruirsi l’affetto tra un padre e un figlio, due storie difficili che si trovano un giorno insieme, e insieme riescono a costruirsi un senso, trovando una serenità che sembrava compromessa tra l’asfalto e i palazzi. Invece abita ancora là dove la natura si srotola nel ritmo cadenzato delle stagioni, nell’essenzialità dei gesti e degli affetti. I fronzoli non piacciono né a Leonardo né a Martino, amareggiato dal lutto il primo, schivo per indole il secondo. E l’essenziale, in questo romanzo di Faggiani, è molto visibile agli occhi, basta camminarci dentro, osservandone con i sensi accesi ogni particolare, per far ripartire il cuore, dare nuova luce alle relazioni.

Recensione di Alessandra Chiappori

 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Franco Faggiani

Franco Faggiani vive a Milano e fa il giornalista. Si è occupato di economia, ambiente, cronaca, sport e, negli ultimi anni, di enogastronomia. Ha lavorato a lungo come reporter nelle aree piu` calde del mondo. Da sempre alterna alla scrittura lunghe e solitarie esplorazioni in montagna.Ha scritto manuali sportivi, guide, biografie. Con il romanzo La manutenzione dei sensi (Fazi Editore, 2018), vincitore del Premio Parco Majella, del Premio Citta` delle Fiaccole e finalista al Premio Cortina e al Premio Wondy, ha ottenuto un grande successo di critica e di pubblico.Del 2019 sempre edito da Fazi, Il guardiano della collina dei ciliegi, un romanzo profondo e commovente su un uomo che, dopo aver perso tutto, ritrova se stesso nel silenzio della natura.Fonti: editore Fazi, agezia letteraria...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore