Maometto e Carlomagno

Henri Pirenne

Traduttore: M. Vinciguerra
Editore: Laterza
Edizione: 10
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
In commercio dal: 09/01/1997
Pagine: XXXVII-293 p., Brossura
  • EAN: 9788842051169
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 10,62

€ 12,50

Risparmi € 1,88 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio Pagani

    15/01/2018 09:10:33

    purtroppo la traduzione rende la lettura particolarmente difficile e, soprattutto, non rende giustizia all'opera.

  • User Icon

    Maurizio

    16/03/2012 14:58:45

    Ultima opera del medievista belga, pubblicata nel 1937, due anni dopo la sua morte. Unitaria e compatta come tutte le precedenti, si sofferma sull'assunto che il medioevo abbia inizio dopo le invasioni musulmane e l'avvento della dinastia imperiale carolingia e che l'affermazione dell'economia curtense si dispieghi solo dopo il VII-VIII secolo. Al di la' serie di confutazioni (ma anche di giudizi positivi) su questa, il testo - coltissimo e leggibilissimo, come tutti quelli dell'Autore - va tenuto in considerazione per gli spunti che offre, allo studioso e al lettore colto. Un classico nel vero senso dl termine, da leggere e rileggere.

  • User Icon

    Gianus

    15/06/2010 05:12:09

    La tesi del Pirenne risente un po' il peso degli anni ma rappresenta una pietra miliare nella storia della storiografia medievale, indi per cui la lettura dello stesso è imprescindibile per chi ha interessi in questo campo. Il Pirenne appartiene ancora a quella generazione di eruditi che oltre che storici sanno essere anche degli ottimi scrittori. Pregevolissima ed importante la prefazione di Ovidio Capitani che mette in luce i pregi ed i difetti dell'opera alla luce delle più recenti acquisizioni storiografiche.

  • User Icon

    Francesco

    14/03/2005 15:33:31

    Libri così se ne scrivono pochi: documentato, affascinante, innovativo, geniale. Un testo fondamentale per comprendere il transito dall'età antica al medio evo. Anche se la tesi di Pirenne è stata revisionata, alcune sue intuizioni sono indubitabili.

  • User Icon

    Jacopo Polinari

    23/01/2005 20:12:34

    Un capolavoro della storiografia di inizio secolo. Reca tesi originali, ed anche molto audaci, ma soprattutto geniali. Anche se ormai è stato superato resta una pietra miliare nello studio dell'alto medioevo. Per la semplicità del linguaggio è sicuramente un saggio accessibile a tutti. Da leggere.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione