Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Maonomics. L'amara medicina cinese contro gli scandali della nostra economia - Loretta Napoleoni - copertina

Maonomics. L'amara medicina cinese contro gli scandali della nostra economia

Loretta Napoleoni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Rizzoli
Collana: 24/7
Anno edizione: 2010
Pagine: 373 p., Rilegato
  • EAN: 9788817039932

€ 9,99

Venduto e spedito da Universo Libri

spinner

Disponibilità immediata

Solo una copia disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 9,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La coppia democrazia-capitalismo è in crisi, vittima di una depressione che non è solo finanziaria. Trionfa invece il capi-comunismo visto che mentre la nostra economia va in pezzi, la Cina cresce a ritmi vertiginosi. Più 9 per cento del Pil nel 2009 e un piano di investimenti grandioso: strade, scuole, ospedali, ferrovie, colossali impianti per la produzione di energie rinnovabili. Si può ancora dire che il comunismo è stato sconfitto dalla storia? 0 è tempo di cominciare a guardare alla società con occhi un po' più a mandorla? Per esempio, le misure anticrisi attuate dai nostri governi sono servite ad arricchire gli stessi speculatori responsabili del collasso, mentre l'intervento statale cinese ha permesso di limitare i danni e ricominciare a crescere. La nostra vita politica è scossa da continui scandali e violazioni del diritto, mentre in Cina stanno nascendo nuove forme di partecipazione, pur all'interno del partito unico. E tra i grattacieli di Shanghai e Pechino si avverte uno slancio verso la modernità che il vecchio Occidente non riesce più nemmeno a immaginare. Da Margaret Thatcher a Berlusconi, da Wall Street al Cile di Pinochet, passando sempre per Pechino, questo libro racconta una deriva che abbagliandoci con la promessa del benessere ci sta privando della libertà. E grazie a esempi e testimonianze di imprenditori, studiosi, giornalisti, attivisti dei diritti umani spiega invece come la Cina sta lavorando per migliorarsi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 4
5
2
4
1
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    dany

    31/08/2012 10:55:03

    Ottima lettura della situazione economica cinese paragonata all'occidente. una nuova prospettiva x paragonare il sistema cinese con quello euro-americano.

  • User Icon

    Stefano

    09/09/2010 14:16:26

    @marco: il titolo non è scelto dall'autrice ma dalla casa editrice per "acchiappare", lo ha ripetuto lei stessa in varie interviste. Per quanto riguarda il libro, lo trovo molto originale per il punto di vista che propone, fa molto riflettere sul nostro sistema economico e sociale e su dove stiamo andando (o ritornando).

  • User Icon

    marco

    03/09/2010 15:35:27

    Sono decisamente perplesso poiché il titolo di per sè è fuorviante in quanto l'ascesa dell'economia cinese è difficilmente riconducibile a Mao e nel testo le ricadute economiche della rivoluzione culturale vengono trattate come un incidente di percorso. L'analisi politologica è superficiale in quanto vengono dette mezze verità su marxismo e liberalismo e in modo un pò troppo riduttivo. L'analisi economica è insufficiente poiché non entra veramente nei contenuti della politica economica cinese e i dati quantitativi che vengono citati non sono comparabili con serie storiche. Interessante laddove tratta dei rapporti con l'Africa.

  • User Icon

    Franco

    24/05/2010 18:35:19

    Loretta Napoleoni è particolarmente ferrata sulle tematiche dell'economia criminale, o "canaglia" come la chiama in un suo lavoro precedente. Questo libro non è perfetto, e in alcuni passaggi appare un pò forzata la logica di insieme (come quando si sostiene che pur essendo stato un momento deprecabile e terribile, Piazza Tien An Men ha impedito alla Cina di prendere direzioni e velocità incontrollabili in politica e quindi in economia). Ma in ogni caso le considerazioni sulla capacità della Cina di scegliere una via originale ed efficace allo sviluppo, senza farsi condizionare dalle ricette dei "medici" occidentali (la democrazia come leva per qualsiasi sviluppo, le privatizzazioni, l'apertura ai mercati internazionali ecc.) che hanno portato ad esempio agli spaventosi squilibrii della russia, sono molto stimolanti. Le partnership che la Cina sta instaurando con gran parte dei paesi africani sono figlie di una logica nuova (non più dovuta ad un rapporto "colonizzatore - colonizzato", o "paterno soccorritore che detta le regole - succube adolescente"), di reale collaborazione e vantaggio reciproco sul fronte economico tra paesi del "terzo mondo". Potrebbero diventare la chiave per risolvere veramente i problemi del continente africano, mettendo però in fuorigioco chi (noi occidentali) in cinquanta anni non è riuscito ad innescare una crescita vera, pensando semplicemente che se il Piano Marshall aveva funzionato in europa, poteva funzionare anche in africa. Da leggere, per aiutare a scoperchiare il velo delle ipocrisie occidentali.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Loretta Napoleoni Cover

    Loretta Napoleoni è tra i massimi esperti mondiali di terrorismo.È stata borsista Fulbright alla Paul H. Nitze School of Advanced International Studies (SAIS) The John Hopkins University; borsista Rotary presso la London School of Economics. Tra i suoi titoli accademici ci sono un MPhil in terrorismo alla LSE, un Master in relazioni internazionali ed economia presso la SAIS e un dottorato in Scienze economiche all’Università di Roma “La Sapienza”. Neolaureata ha lavorato con il Fondo Monetario al progetto di convertibilità del Fiorino ungherese, diventato poi il canovaccio per la convertibilità del rublo. Durante gli anni ’80  e ’90 ha lavorato come economista nella City di Londra e negli Stati Uniti per banche ed organizzazioni... Approfondisci
Note legali
Chiudi