Mara. Una donna del Novecento - Ritanna Armeni - copertina

Mara. Una donna del Novecento

Ritanna Armeni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Collana: Scrittori
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 13 febbraio 2020
Pagine: 304 p., Brossura
  • EAN: 9788833313146
Salvato in 116 liste dei desideri

€ 15,96

€ 16,80
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Mara. Una donna del Novecento

Ritanna Armeni

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Mara. Una donna del Novecento

Ritanna Armeni

€ 16,80

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Mara. Una donna del Novecento

Ritanna Armeni

€ 16,80

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 16,80 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Ritanna Armeni sovverte il nostro immaginario sull'emancipazione femminile attraverso la voce limpida e contraddittoria di Mara, una ragazza del Ventennio" - Rosella Postorino

So, e ne sono convinta, che esiste una Storia delle donne che si incontra, si intreccia con quella generale dei popoli, che può essere dipendente ma non coincide mai con essa. Spesso è dimenticata e va cercata, abbandonando i luoghi comuni, le certezze costruite, non cancellando ma mettendo da parte la Storia che ci hanno insegnato, e anche la nostra personale vicenda di vita. L'ho fatto e ho incontrato Mara"

"Una voce tersa e sorprendente per raccontare l'Italia fascista attraverso una storia che parla a noi e di noi" - Nadia Terranova

Mara è nata nel 1920 e ha 13 anni quando comincia questa storia. Vive vicino a largo di Torre Argentina. Il papà è bottegaio, la mamma casalinga. Ha un'amica del cuore, Nadia, fascista convinta, che la porta a sentire il Duce a piazza Venezia. Le piace leggere e da grande vorrebbe fare la scrittrice o la giornalista. Tanti sogni e tante speranze la attraversano: studiare letteratura latina, diventare bella e indipendente come l'elegante zia Luisa, coi suoi cappellini e il passo deciso e veloce. Il futuro le sembra a portata di mano, sicuro sotto il ritratto del Duce che campeggia nel suo salotto tra le due poltrone. Questo è quello che pensa Mara, e come lei molti altri italiani che accorrono sotto il Suo balcone in piazza Venezia. Fino a che il dubbio comincia a lavorare, a disegnare piccole crepe, ad aprire ferite. Tra il pubblico e il privato la Storia compone tragedie che riscrivono i destini individuali e collettivi, senza eccezioni. Quello che resta è obbedire ai propri desideri: nelle tempeste tengono a galla, e nei cieli azzurri sanno disegnare le strade del domani.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,38
di 5
Totale 16
5
7
4
8
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    pupapepata

    08/07/2020 08:37:38

    All'inizio ho temuto che fosse più un saggio che un romanzo in seguito ho invece molto apprezzato l'intercalare dei dati storici con la storia romanzata della protagonista. Apprezzabile anche il voler accostare alla storia normalmente raccontata la visione puramente femminile

  • User Icon

    Bellissimo libro

    18/05/2020 10:47:02

    Ho acquistato questo libro perché incuriosita dal titolo oltre perché appassionata del periodo storico dal 1900 al 1945. La scrittura è incalzante, l'intervallo composto dalla storia della ragazza e dal commento riguardante il periodo storico è stato utile e interessante a comprendere la vita della donna durante il Ventennio. Finito in meno di una giornata. Lo consiglio vivamente

  • User Icon

    a_bordo_di_un_libro

    16/05/2020 13:02:57

    Istruttivo. Mara ci racconta il fascismo e la guerra attraverso le donne. L'illusione di un'emancipazione dalla figura di moglie e madre di alcune. L'orgoglio del riconoscimento dato dal duce all'unico ruolo a cui sembrano legate dalla volontá di Dio e del fascismo. Il dubbio che si insinua in loro, quando si ritrovano a sostituire gli uomini nei posti di lavoro durante la guerra. La consapevolezza del loro valore, quando, finita la guerra tornano al "loro posto". Mara ci mostra che esiste una storia parallela a quella degli uomini, una guerra in più che le donne combattano sempre, quali che siano le circostanze storiche volute dagli uomini.

  • User Icon

    Emme

    15/05/2020 21:14:56

    Libro diviso in due linee guida, Mara bambina fascista e poi donna cresce in un mondo che al posto di continue certezze insinua in lei innumerevoli dubbi. La narrazione è alternata da capitoli con note storiche della condizione femminile negli anni della guerra, tutto ciò rende il libro molto interessante e scorrevole. Una lettura che sicuramente ha molto da insegnarci.

  • User Icon

    marcomf

    15/05/2020 11:47:53

    La scrittura di Ritanna Armeni ti entra nell’anima .Le emozioni di Mara e Nadia diventano proprie. Le finestre di Storia arricchiscono il racconto in maniera geniale. Per chi vuole comprendere meglio il periodo storico del racconto consiglio di vedere i documentari d’epoca su Rai STORIA Consigliatissimo

  • User Icon

    Laura

    15/05/2020 09:29:16

    Mara è un romanzo intenso, scritto in maniera chiara, energica (con il linguaggio adatto a raccontare il tema della storia) e che, spesso, tradisce l'origine giornalistica dell'autrice. Il che, a mio parere, non è un difetto. Il libro è schietto, racconta un preciso momento storico (il fascismo) attraverso gli occhi delle donne e dei loro diversi approcci alla situazione politica dell'epoca. E' affascinante il quadro femminile che scaturisce dal romanzo, la crudezza con cui le donne sono al centro di vicende, piccole o grandi, che hanno fatto da supporto ai grandi eventi normalmente narrati dal punto di vista dei protagonisti, quasi sempre uomini. Si percepisce verità e forza, in questo libro, grazie anche alle descrizioni dettagliate, puntuali, ricche di informazioni, che però sono funzionali al testo e non lo appesantiscono. Lettura piacevole.

  • User Icon

    Ciro D'Onofrio

    14/05/2020 15:39:29

    Mara è l’occasione per volgere finalmente lo sguardo alle donne durante il ventennio fascista e la tragedia della seconda guerra mondiale. Da personaggi nell’ombra, figure di nessun rilievo, meri angeli del focolaio come in quei tempi si imponeva a loro questo libro riconsegna e riconosce alle donne la forza, l’impegno, la determinazione e la dignità di cui sono state invece capaci, smontando luoghi comuni ed una certa retorica. La scrittrice attraverso le sue protagoniste con grande respiro letterario, una scrittura precisa e senza emettere giudizi racconta le donne del tempo, e che vivono appieno quel tempo, dal visibilio fascista alle odiose leggi razziali, dagli orrori della guerra e dell’occupazione nazista fino al sollievo insperato della liberazione e l’alba della Repubblica. Donne protagoniste, che salvano le famiglie, assillate dai dubbi della vita e le sue prospettive e che sapranno sempre scegliere, dalla feroce critica al regime cogliendone il fallimento oppure, con la medesima dignità, forti di un’irriducibile coerenza fino all’ora più drammatica. Una storia di italiane anonime, vinte e vincitrici, che hanno fatto l’Italia.

  • User Icon

    Benny

    14/05/2020 10:10:01

    Ritanna Armeni “usa” la storia di Mara per raccontare al mondo quella che era la figura femminile all’epoca del fascismo. Una donna principalmente madre e moglie ma anche lavoratrice e combattiva. Ci racconta di donne che apparentemente ricoprivano incarichi importanti ma a cui, in un battito di ciglia, poteva venire revocato tutto. Donne del popolo che prima donano orgogliosamente la propria fede nuziale per finanziare la guerra d’Etiopia e poi si tirano indietro o accettano con riluttanza di dare i propri tegami per la seconda guerra mondiale. Sono donne di spirito e argute, oscurate dalla mentalità fascista e che avranno il loro giusto posto del mondo alla fine del Ventennio. Ma, accanto a loro, si contrappone la figura della donna partigiana. Le donne che hanno lottato per la libertà dell’Italia e che hanno visto e vissuto sofferenze e violenze al pari delle ultime donne rimaste fedeli a Mussolini. Una scrittura fluida, scorrevole e avvincente ci regala un romanzo/saggio storico di tutto rispetto. Un romanzo che restituisce importanza alla figura femminile di quell’epoca. La protagonista, la cui vita viene presa in prestito a favore della Storia, è ben caratterizzata e ci consente di venire a conoscenza dei pensieri che attraversavano tutte le adolescenti e le donne dell’epoca.

  • User Icon

    umberto

    12/05/2020 22:36:19

    romanzo storico di gran classe

  • User Icon

    julie_books_music

    12/05/2020 16:28:15

    In questo romanzo seguiamo la vita di Mara, da ragazzina tredicenne fascista a giovane donna ventiseienne che prende coscienza ed inizia a costruirsi la sua vita (dal 1933 al 1946). L'alternanza del romanzo a pagine con note storiche sulla condizione femminile della donna in quel periodo rende la lettura, già di per sé scorrevole, ancora più interessante.

  • User Icon

    Sara

    12/05/2020 10:54:17

    Il romanzo di Ritanna Armeni si muove strutturalmente sul doppio binario della fiction (la storia di Mara narrata in prima persona) e del documento, con le incursioni della viva voce dell’autrice che, come in un fuoricampo cinematografico, descrive la donna nel periodo fascista, il suo ruolo, il suo modello, il suo posto nella Storia. Esiste, ci dice, un femminismo fascista tal quale è esistito (e ancora esiste) un femminismo democratico. Sappiamo bene che a imporsi è stato il secondo, ma il primo non è da condannare senza prima sottoporlo a giudizio equo e critica oggettiva ed è fuor di dubbio che il testo aiuta a scoprire protagoniste sconosciute della Storia, nomi che mai abbiamo incontrato altrove come Regina Terruzzi, Elisa Majer Rizzioli, Teresa Labriola. Si possono trarre molte considerazione dalla lettura di Mara, una donna del Novecento di Ritanna Armeni. Prima tra tutte che affermare che un’intera generazione di donne (tra cui le nostre nonne, la mia in primis che con la protagonista condivide persino il mese e l’anno di nascita) abbia eliminato la libertà dai propri progetti di vita, che per oltre vent’anni la donna sia stata relegata, addirittura reificata a mera fattrice, è vera solo in parte e comunque all’interno di una precisa contestualizzazione socio-antropologica, quale quella proposta dal libro di Armeni. E questo è un dato fondamentale per comprendere e giudicare con imparzialità.

  • Un romanzo meraviglioso che attraverso Mara, bambina prima e donna poi, ci fa conoscere l'Italia durante il Fascismo, prima e dopo la guerra, una storia molto interessante e coinvolgente, nonostante sia un romanzo storico non è appesantito da notizie noiose che stancano, anzi, attraverso Mara tutto diventa interessante e appassionante, con lei viviamo le sue giornate, i suoi sogni, il suo amore per la Patria, per la libertà e per Giulio. Mara ha un sogno, diventare scrittrice e lavorare per un giornale, in quell'epoca le donne invece dovevano dare priorità a famiglia e figli, cose che per lei erano secondarie, realizzare il suo sogno era ciò che più voleva al mondo ma le circostanze lo resero molto difficile...ne perse la speranza. Il romanzo oltre che farci conoscere il periodo Fascista, ciò che fece il Duce, ciò che successe in guerra, parla molto di donne, è una storia dedicata a noi donne, si nota subito la differenza con i giorni nostri, prima tutto ciò che una donna poteva fare aveva uno scopo, sposarsi e fare figli, la donna poteva fare attività fisica, anzi il Duce lo impose perchè in questo modo il corpo della donna diventava più propenso ad avere figli, inoltre l'autrice dedica alcuni capitoli brevi a notizie di quel periodo riguardanti la condizione femminile, li ho trovati molto interessanti. Un libro che consiglio perché la storia di Mara vi appassionerà e vi insegnerà tanto sopratutto sui sogni e sulle donne e poi Mara è un personaggio speciale, vi legherete a lei che diventerà un'amica.

  • User Icon

    LUCIANA

    06/05/2020 17:51:39

    GRAZIE a Ritanna Armeni per questo bellissimo emozionante libro che tutti dovrebbero leggere. Mara, Nadia, Anna rappresentano figure di donne protagoniste di una Italia ormai lontanissima, ma non per questo da dimenticare. Ricordarle e' un dovere di cui farsi carico se vogliamo comprendere davvero tutte le sofferenze, le illusioni e le delusioni che quegli anni hanno comportato.

  • User Icon

    Laura

    15/04/2020 16:03:53

    Siamo a Roma nel 1933 Mara e Nadia sono due ragazzine di 13 anni amiche per la pelle con una venerazione assoluta per Mussolini. Il duce dopo aver preso il potere nel 1923 sta cambiando l’Italia, ha dato nuove speranze, ha regalato sogni soprattutto alle donne, riconoscendo loro un ruolo sociale e un’importanza che fino a quel momento non avevano avuto. Le due sono state Figlie della Lupa, Piccole e poi Giovani Italiane, sono cresciute credendo nella disciplina, nell’amore per la famiglia e per la Patria. Il Duce per loro è stato come un Padre, illuminato e giusto anche quando ha trascinato l’Italia in guerra, chiedendo privazioni, e facendo sopportare la fame, i razionamenti, le bombe, la paura. La loro amicizia non ha mai vacillato anche quando le loro strade si sono divise, una disillusa da ciò che vede, dagli atteggiamenti pavidi, dalle scelte scellerate, dal trattamento subito dagli ebrei, dallo svuotamento del ghetto. L'altra fiera e certa delle scelte fatte, al punto di seguire imperterrita la sorte di Mussolini, entrando a far parte delle ausiliare. Capitolo dopo capitolo seguiamo la loro crescita e con essa i cambiamenti che subisce l’Italia, la politica coloniale, l’autarchia, l’entrata in guerra, l’alleanza con Hitler, poi l’armistizio, l’occupazione tedesca, la liberazione da parte degli americani, la fine della Repubblica di Salò, il referendum repubblica monarchia. La scrittura di Ritanna Armeni è rapida, fresca, incalzante. Con una scelta davvero originale alterna le vicende romanzesche dell’amicizia tra queste due giovani donne a pagine di storia vera, approfondimenti sul ruolo delle donne, la politica del lavoro in epoca fascista, il colonialismo italiano con tutte le sue contraddizioni. Un romanzo intenso, che offre un approfondimento accurato su un’epoca e, soprattutto un argomento: l’adesione al fascismo, estremamente vicina a noi ma nelle cui pieghe, ancora, non abbiamo indagato bene e che abbiamo preferito rimuovere

  • User Icon

    Donata

    20/03/2020 08:56:19

    L' aver unito indagine storica a romanzo rende il libro interessante. Esplora una parte di storia poco conosciuta e permette di ascoltare le voci anche di chi è lontano da noi temporalmente e idealmente. Ma soprattutto la storia delle donne, storia che ti fa capire meglio quanta strada c'è ancora da fare. Coraggiosa Ritanna, coraggiosa e brava

  • User Icon

    betta

    10/03/2020 10:43:51

    Un bel libro che fa riflettere sulla situazione delle donna, ma in generale dell'Italia, nel ventennio. Molto interessante.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente

Mara è una ragazzina di tredici anni come tante. È vivace, allegra, non le piace badare al fratello più piccolo, ha una cotta per un ragazzo e uno dei suoi desideri più grandi è quello di tagliare i capelli corti e indossare vestiti eleganti come le modelle sulle riviste.

Mara, però, non è una ragazzina di oggi. È nata nel 1920 ed è una fascista. Come fascisti sono i suoi genitori, la migliore amica Nadia, tutti quelli che conosce. La foto del duce è da sempre appesa in salotto, e lei la guarda quando ha bisogno di conforto. Crede in quella figura forte e integerrima che ha promesso di riportare il Paese agli antichi splendori. L’Italia sarà di nuovo un Impero, gli italiani dimostreranno il proprio valore.

Questo è il mondo di Mara, quello in cui è cresciuta, l’unico che conosce. Come lei, tante ragazze, tante “donne del Novecento”. Ritanna Armeni ce le racconta, intrecciando la storia personale di una ragazza comune alla Storia universale della condizione femminile in epoca fascista. I due piani narrativi si alternano senza mai imporsi uno sull’altro, in un equilibrio perfetto tra realtà e finzione.

Il lettore riceve così una visione completa delle donne che hanno fatto parte di quel periodo storico e dei modi diversi in cui lo hanno vissuto. Perché, oltre alle partigiane che hanno dato la vita per la libertà, ci sono state le donne come Mara, capaci di reagire di fronte alla perdita di ogni certezza, di rialzarsi e ricostruire se stesse togliendo finalmente quella foto dal muro. Ma l’autrice non lascia fuori neanche quelle che, invece, sono rimaste fedeli al fascismo, a quell’unico ideale per cui avevano sempre vissuto e per il quale hanno lottato fino all’ultimo.

Tutte loro si sono esposte e hanno rischiato per ciò in cui credevano, giusto o sbagliato che fosse, e non hanno accettato il ruolo secondario a cui ha cercato di relegarle chi le voleva mogli e madri devote. Perché le donne sono, da sempre, questo e più di questo, e Ritanna Armeni ce lo dimostra ancora una volta.

Recensione di Cecilia Mastrogiovanni

Si ringrazia il Master Professione Editoria dell'Università Cattolica di Milano

  • Ritanna Armeni Cover

    Ritanna Armeni è giornalista e scrittrice. Ha lavorato come caporedattrice al periodico «Noi donne», poi a «il manifesto» e nella redazione di «l’Unità», a «Rinascita» e, ancora, opinionista sul quotidiano «Il Riformista». Nel 1998 è diventata portavoce dell'allora segretario di Rifondazione Comunista ed ex Presidente della Camera dei Deputati, Fausto Bertinotti, del quale ha curato, con Rina Gagliardi, il volume Devi augurarti che la strada sia lunga (Ponte alle Grazie 2009). È stata per tre anni conduttrice di "Otto e mezzo" insieme a Giuliano Ferrara. Ha pubblicato Di questo amore non si deve sapere (Ponte alle Grazie 2015), vincitore del Premio Comisso. Tra gli altri suoi titoli usciti sempre... Approfondisci
Note legali