Categorie

Marco Patucchi

Collana: I tascabili
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 189 p., Brossura
  • EAN: 9788868523886
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio Crispi

    01/11/2010 11.46.27

    Il bel libro di Patucchi raccoglie in un unico volume una serie di scritti sparsi di uno che oltre ad essere giornalista e scrittore e anche un runner praticante (con alcune maratone "dignitose" al proprio attivo). E' un libro che ha ovviamente un proprio target specifico di lettori: lettori che siano essi stessi runner e che possano attingere al proprio bagaglio di esperienze personali per comprendere appieno ciò di cui parla lo scrittore nei suoi brevi, fulminanti saggi-racconti. Ma è anche un libro indirizzato ad un pubblico più vasto: innanzitutto perché i racconti di Patucchi possono fungere da potente stimolo ad iniziarsi alla pratica diuturna della corsa, poiché egli con abilità introduce in ciascun capitolo dei riferimenti favolistici, mitici ed eroici utili alla costruzione d’una mitopoietica della corsa di lunga lena. Ma anche perché vi si parla, soprattutto, di storie di vita ovvero di storie di uomini "normali" (che essendo normali hanno realizzato imprese straordinarie). Il titolo del libro è, infatti "Maratoneti. Storie di corse e di corridori". Ciò che l'autore trasmette ai suoi lettori è innanzitutto la sua passione per cora di lunga durata, ma anche l'idea forte e suggestiva che la corsa di lunga durata o corsa di endurance (la maratona come paradigma di questo tipo di applicazione sportiva, ma anche oggi - sempre di più - l'ultramaratona in tutte le sue varianti, da quelle più affini alla distanza olimpica a quelle più estreme) sia come la vita. Nella corsa di lunga lena, si consumano vite, si accendono speranze, si attivano progetti, si desidera, si soffre, si ama e si odia: e tutto accade in modo concentrato in quella distanza che, in quella specifica circostanza ci troviamo a percorrere) e poi, magari in forma diversa, si ripete in un'occasione diversa e poi ancora una volta. La maratona è un concentrato di storie di vite e di uomini: attraverso il racconto delle maratone è possibile ricordare persone ordinarie che hanno vissute cose straordinarie e che,senza volerlo, sono diventate eroi.

Scrivi una recensione