Categorie

Stefano Benni

Editore: Feltrinelli
Edizione: 11
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 206 p. , Brossura
  • EAN: 9788807880858

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Laura a.

    26/08/2016 18.45.36

    Margherita è bellissima in tutti i sensi perché è quella parte innocente di noi che ancora non si arrende e spera che poi tutto passa e ritorna la felicità.l'ho letto in un baleno, appena uscito e come tutti gli altri di Benni non mi ha delusa.Finalmente una ragazzina protagonista assoluta. Bellissimo,consigliato

  • User Icon

    simona proietti

    02/01/2015 12.32.06

    Margherita è una ragazzina che esce dall'infanzia e spunta alla vita adulta, confrontandosi con figure ciniche, aspre, convenzionali, crudeli: i suoi nuovi vicini che entrano velocemente a sconvolgere la erena normalità della sua famiglia. Da qui, una seri di dubbi e prove, piccole e grandi brutte sorprese. Il percorso rapido di una crescita inevitabile, ma con il suo buon senso, curiosità e allegra fiducia negli spiriti e nella natura, margherita ne viene fuori. Peccato il finale sfilacciato e improbabile a mo' di apocalypse now. Comunque questo libro mi riporta uno Stefano Benni poetico e divertente che credevo un po' perso, che -questa volta- ci prova a staccarsi dal replicare se stesso (come ha osservato giustamente zombie49), ma non ce la fa fino in fondo.

  • User Icon

    viola

    23/09/2014 18.43.48

    Me ne sono innamorata, è diventato il mio libro preferito. Poetico, divertente, un libro leggero che al tempo stesso fa riflettere e commuovere .

  • User Icon

    zombie49

    09/07/2014 07.21.38

    Raccontino social- ecologico stile "Il ragazzo della via Gluck". Una famiglia che vive al confine tra campagna e città si ritrova in una notte nuovi vicini che abitano in una cubocasa di vetro nero e sono alfieri della corruzione industrial- consumistica. Margherita, una ragazzina grassottella e un po' sfigata è l'unica che non si lascia coinvolgere dalla new age e dice cose di graffiante buon senso lottando contro la malvagia cospirazione degli adulti. Pistolotto finale antimilitarista: solo i bambini si salvano dalla corruzione incalzante, ma perderanno presto la loro innocenza. Benni è un Arcimboldo letterario che scrive x neologismi, paradossi e allegorie, che all'inizio divertono, poi annoiano e infastidiscono. Molti autori, quando trovano una formula di successo, tendono a replicarla all'infinito, senza accorgersi di copiare se stessi. Benni dice cose sensate, ma l'acredine polemica rende sgradevole la lettura.

  • User Icon

    Sara

    18/10/2013 14.09.02

    Libro ironico, brillante e divertente, a tratti non si trattengono le risate! La punta cinica o le parentesi quasi rozze non fanno di questo libro un lavoro superficiale, ma bensì un piccolo capolavoro con un messaggio ben preciso e profondo che il lettore dovrà trovare grazie anche al finale aperto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione